LaPresse

Inter-Lazio: probabili formazioni e statistiche

Inter-Lazio: probabili formazioni e statistiche

Il 19/12/2015 alle 18:41

Inter imbattuta da tre partite contro la Lazio (2V 1N); in precedenza erano arrivate quattro vittorie di fila per i biancocelesti

PROBABILI FORMAZIONI

Inter (4-3-3): Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles; Felipe Melo, Medel, Kondogbia; Perisic, Icardi, Ljajic. All.: Mancini

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Vidic

Lazio (4-3-3): Berisha; Basta, Hoedt, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia, Parolo, F. Anderson; Matri, Candreva. All.: Pioli

Squalificati: nessuno

Indisponibili: De Vrij, Lulic, Kishna, Marchetti, Gentiletti, Klose

STATISTICHE OPTA

Sfida numero 145 tra Inter e Lazio in Serie A: nerazzurri in vantaggio per 59 vittorie a 33, 52 i pareggi.

Inter imbattuta da tre partite contro la Lazio (2V 1N); in precedenza erano arrivate quattro vittorie di fila per i biancocelesti.

Le ultime tre sfide di campionato tra queste due squadre hanno prodotto un totale di 12 gol.

La Lazio ha sempre segnato nelle ultime 10 partite di campionato giocate contro l’Inter.

È dal 2009/10 (anno in cui vinse lo scudetto) che l’Inter non otteneva 36 punti dopo 16 giornate – anche quell’anno furono 11 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

La Lazio ha raccolto due soli punti nelle ultime sette gare di campionato; l’ultima volta che ha patito una striscia peggiore senza vittorie fu tra settembre e dicembre 2009 (13 gare).

L’Inter ha chiuso 11 partite senza subire gol – record nei cinque maggiori campionati europei condiviso con l’Angers.

L’Inter ha trovato sette gol nel quarto d’ora finale di gara finora – uno in meno solo della Juve.

La Lazio ha segnato sei gol con giocatori subentrati dalla panchina – record nel torneo in corso.

Rodrigo Palacio ha segnato sette gol in 10 precedenti di Serie A contro la Lazio, tre nei cinque in maglia nerazzurra – solo al Parma (9 gol) ha segnato di più.

Quattro invece i gol di Adem Ljajic contro i biancocelesti nelle nove sfide giocate finora in Serie A: i biancocelesti sono la sua vittima preferita nel massimo campionato.

0
0