LaPresse

Non solo Federico Chiesa: tutti i figli d'arte della Serie A 2016/17

Non solo Federico Chiesa: tutti i figli d'arte della Serie A 2016/17

Il 23/08/2016 alle 14:00Aggiornato Il 23/08/2016 alle 14:05

Oltre al figlio di Enrico, buonissimo al debutto della Fiorentina in quel dello Juventus Stadium, anche Giovanni Simeone, Ianis Hagi e Federico Di Francesco. Occhio poi a Lorenzo Di Livio: dovesse la Roma aver bisogno di un giovane per le liste UEFA, anche lui potrebbe entrare nella rosa di Spalletti.

Campionato che inizi, dejavù che hai. In un periodo particolarmente incline allo spulciare tra le rose – causa motivi fantacalcistici – anche quest’anno compaiono in Serie A nomi già conosciuti in passato. Dai Simeone ai Chiesa passando per gli Hagi o i Di Francesco, il nuovo campionato vanta tanti figli d’arte di tutto rispetto. Scopriamoli insieme.

Federico Chiesa

Sousa ha stupito tutti col il suo esordio da titolare in quel dello Juventus Stadium. E il figlio di Enrico non ha deluso. Il classe ’97 aveva già ben impressionato lo scorso anno con la Fiorentina, quando 8 gol e 3 assist in 29 presenze stagionali con la Primavera si era messo in luce nel suo ruolo di esterno destro d’attacco. La chance da titolare alla prima di campionato è stata ben sfruttata. Potremmo rivederlo altre volte nel corso dell’anno.

Federico Di Francesco

Figlio dell’Eusebio tecnico del Sassuolo, Di Francesco jr. arriva dalla Virtus Lanciano con un bottino di 8 gol segnati in B nella scorsa stagione. A Bologna quest’anno ha già esordio in Coppa Italia giocando un totale di 27 minuti. Di ruolo esterno d’attacco, il classe 1994 dovrà provare a trovare spazio tra i vari Verdi, Brienza, Mounier e Krejci.

Federico Di Francesco (Virtus Lanciano), Serie B 2015-2016 (LaPresse)

Federico Di Francesco (Virtus Lanciano), Serie B 2015-2016 (LaPresse)LaPresse

Ianis Hagi

Suo padre Gheorghe è stato il più forte giocatore rumeno di sempre. Eredità mica da poco per il giovane Ianis che però promette bene. Nonostante i 18 anni ancora da compiere, Hagi ha già giocato due stagioni nella massima divisione rumena con le file del Viitorul Costanza. Ala destra, proverà a cercare spazio in quella Fiorentina di Sousa che proprio con Chiesa ha dimostrato di saper essere molto attenta ai giovani talenti.

Giovanni Simeone

Papà Diego è conosciuto in tutto il mondo: prima come centrocampista di Inter e Lazio, poi come allenatore dell’Atletico Madrid in grado in centrare 2 finali di Champions League in 3 anni. Giovanni, detto Cholito – da Cholo, soprannome del padre – è approdato nelle file del Genoa dopo le buone cose fatte vedere al River. Veloce e agile nel dribbling, potente e dotato di un tiro preciso, sembra più tecnico del ben più noto papà. Da vedere se riuscirà a trovare spazio in una squadra che con gli attaccanti argentini – Milito e Perotti i primi due nomi – ha da sempre un ottimo rapporto.

Giovanni Simeone

Giovanni SimeoneEurosport

Lorenzo Di Livio

Ancora non ufficialmente nella rosa della Roma, il figlio del ‘Soldatino’ potrebbe entrarci in caso di bisogno per le liste UEFA. Ad ogni modo Lorenzo l’esordio in maglia giallorossa l’ha già fatto la scorsa stagione e dopo una carriera partita fin dai primi calci lungo tutte le squadre giovali della Roma, spera di riuscire ad arrivare laddove il padre non riuscì: giocare con costanza per la squadra del cuore.

0
0