Eurosport

Alex Sandro devastante, il miglior terzino sinistro del campionato: che rivincita per la Juve

Alex Sandro devastante, il miglior terzino sinistro del campionato: che rivincita per la Juve

Il 26/02/2017 alle 11:55Aggiornato Il 26/02/2017 alle 13:32

Che rivincita per i bianconeri che erano stati derisi all'inizio della scorsa stagione per l'acquisto del brasiliano. Il classe '91 continua a fare bene sulla corsia mancina, dimostrando di meritare i gradi di titolare dopo la partenza di Évra.

Che partita di Alex Sandro contro l’Empoli! Sulla sinistra, il brasiliano è stato un portento per la squadra toscana con Laurini che è uscito con il mal di testa nel tentativo di arginare le incursioni dell’ex Porto. La partenza di Évra - a gennaio - poteva essere un’incognita per la Juventus, ma nel corso delle settimane Alex Sandro ha confermato a pieno titolo di meritare i gradi di titolare alla Juve.

Cross, assist, occasioni create: il miglior terzino sinistro del campionato

Quella contro l’Empoli, però, non è stata l’unica grande performance di Alex Sandro in campionato. Il brasiliano ha ormai abituato tutti ad alzarsi sulla fascia, riuscendo ad essere devastante sulla corsia mancina. Il calcio non si spiega con le statistiche ma i numeri a volte ci danno diverse indicazioni: dalle 43 occasioni da gol create in stagione ai 4 assist messi a segno in questo campionato (miglior difensore insieme a Conti in questa classifica).

" Alex SANDRO 7 - Portentoso. Moto perpetuo sulla sinistra, suggerimenti deliziosi e un gol da attaccante puro. Stiamo finendo gli aggettivi. [Le pagelle di Juventus-Empoli di Paolo Pegoraro]"

La rivincita per la Juventus: da bidone dell’anno a miglior terzino sinistro del campionato

E dire che Alex Sandro fu deriso, o quasi, al suo arrivo alla Juventus. Dalla super valutazione di 26 milioni di euro (prezzo pagato dalla Juventus al Porto nell’agosto del 2015) alle prime prestazioni così così, dove doveva ancora prendere confidenza con il calcio italiano. Non dimentichiamoci poi la presenza di Patrice Évra che fino a questa stagione conservava ancora il posto sulla fascia. Sui social e non solo, erano tanti gli sfottò per l’acquisto della Juventus che fu più volte soprannominato come bidone dell’anno. Era solo l’inizio della stagione e dopo qualche settimana il brasiliano si è riscattato, dall’assist a Cuadrado (al 90’) nel derby contro il Torino, all’assist per Dybala nel gol partita contro il Milan. Da allora tante buone performance fino a questa stagione, dove ha scalzato il laterale francese nelle gerarchie di Allegri.

La scheda di Alex Sandro

  • Data di nascita: 26/01/1991
  • Squadra: Juventus
  • Ruolo: terzino sinistro
  • Piede preferito: mancino
  • Valore di mercato (transfermarkt): 30 milioni
  • Acquistato a: 26 milioni (agosto 2015)
  • Agente: Pablo Miranda
  • Altezza x peso: 1,81 m x 76 kg
" Giocare contro di loro è difficile. L’Empoli faceva possesso palla e lavorava bene, ma noi abbiamo fatto una bella partita. Sono felice per il gol, è stato bello ma il merito è di tutta la squadra. Classifica? Non guardiamo gli altri, la Juventus deve fare la Juventus, rispettiamo le altre squadre, ma pensiamo al nostro lavoro [Alex Sandro dopo Juventus-Empoli]"

E la Nazionale?

Alex Sandro non sta facendo bene solo adesso, è da diversi mesi che il brasiliano si fa apprezzare per le sue performance senza dimenticare il periodo al Porto. In Nazionale, però, il classe ’91 non riesce a trovare spazio nonostante si siano avvicendati diversi ct negli ultimi anni. La concorrenza c’è, tra Marcelo e Filipe Luís, ma è inspiegabile che Alex Sandro non riesca ad entrare mai in gruppo. Solo 4 panchine, neanche presenze, negli ultimi 2 anni e mezzo: l’ultima volta a Marzo 2016 per le gare contro Uruguay e Paraguay nelle qualificazioni per i Mondiali 2018…

0
0