LaPresse

Inter, bilancio approvato e conferma di De Boer: "Tanti si sono proposti, ma non cerchiamo nessuno"

Inter, bilancio approvato e conferma di De Boer: "Tanti si sono proposti, ma non cerchiamo nessuno"

Il 28/10/2016 alle 13:25Aggiornato Il 28/10/2016 alle 13:28

Si è chiusa l'assemblea degli azionisti dell'Inter con un bilancio in positivo ma la nota più dolce è quella che riguarda Frank de Boer: c'è l'appoggio della società nei confronti del tecnico olandese.

Con l’assemblea degli azionisti alle spalle, sono tante le carte sul tavolo dell’Inter. Note positive, c’è da dirlo, l’assemblea ha infatti approvato i risultati dell'anno finanziario 2015-2016. I ricavi consolidati del bilancio per l'anno fiscale 2015-16 sono pari a 241.4 milioni di euro, in crescita del 21.6% e soprattutto la perdita di esercizio calcolata in base ai criteri del Financial Fair Play è inferiore a 30 milioni di euro per lo stesso anno. Tra l’altro, in occasione del passaggio di proprietà, il patrimonio neroazzurro è aumentato di 142 milioni di euro e altri 180 milioni, sono entrati nelle casse del biscione grazie al nuovo socio di maggioranza a titolo di finanziamento tali da dare nuove risorse per il business aziendale.

Dal bilancio aziendale a quello calcistico

Secondo Michael Bolingbroke, la strada dell’Inter anche sulle solide basi del bilancio, sembrerebbe essere quella giusta per il risanamento del club. Si è soffermato anche sulle questioni del rettangolo verde facendo comunque trapelare ottimismo

" Parlando del campo abbiamo chiuso il campionato scorso con un risultato migliore di quello prima, puntiamo alla Champions League ovviamente, è per noi importante rientrare in Europa ma ora vogliamo entrarci dalla porta principale. Abbiamo giocatori di ottimo livello, promosso alcuni giovani, era uno dei nostri obiettivi"

Assente giustificato, per motivi personali, Erik Thohir, che continua a parlare di campo attraverso Nicola Volpi “La società si rende conto che i risultati finora ottenuti purtroppo sul campo non sono stati soddisfacenti. La società è pronta a supportare la squadra e l’allenatore e a puntare alla Champions”

Tutti schierati al fianco di Frank De Boer

Come era probabile che fosse, l’argomento re della giornata più che il bilancio riguardava Frank De Boer eppure la società con Thohir, Ausilio, Zanetti e Bolingbroke, si è più volte schierata dalla parte del tecnico olandese. "De Boer è arrivato in corsa, è difficile per tutti, ma siamo al 100% al fianco di Frank ed è importante dichiararlo apertamente perché il suo compito non è semplice” ha dichiarato Bolingbroke “Quando ci sarà la pausa invernale potrà passare 10 giorni con i giocatori, avrà tempo per rinforzare le sue idee. Una sfida difficilissima ma siamo al 100% al suo fianco".

Parole schiette del CEO che trovano conferma in quelle di Piero Ausilio: “Noi non abbiamo contattato nessuno e sfido chiunque a dire che è stato contattato. La panchina dell'Inter è di Frank de Boer. Sono magari gli altri che si propongono all'Inter, perché la panchina dell'Inter la vogliono in tanti. Noi sosteniamo il suo progetto di calcio e quello che lui ha in testa e siamo convinti che sarà anche vincente ".

VIDEO - De Boer: "I giocatori devono capire che si gioca così. Questa è la mia idea di calcio"

0
0