LaPresse

Le pagelle di Milan-Juventus 1-0

Le pagelle di Milan-Juventus 1-0: Locatelli protagonista, Higuain delude

Il 22/10/2016 alle 23:23Aggiornato Il 22/10/2016 alle 23:25

Locatelli è il protagonista della vittoria rossonera, bene la coppia Paletta-Romagnoli. Bianconeri traditi da Higuain, mentre Alex Sandro gioca solo un tempo. Khedira sempre pericoloso, ma senza trovare il gol.

Milan

Gianluigi DONNARUMMA 7 - Un muro. Il suo ultimo intervento vale quanto un gol. Decisivo anche su Cuadrado, nell'azione in cui prende una scarpata in faccia da Pjanic per poi rialzarsi stoicamente.

Ignazio ABATE 6 - Non semplice contenere l'Alex Sandro del primo tempo: con un errore in area rischia di combinare la frittata, poi nella ripresa sale visibilmente di tono.

Gabriel PALETTA 6,5 - Un mostro di concentrazione, nonostante si ritrovi davanti Dybala e Higuain. Strappa applausi con una scivolata sull'ex rosanero e guida il reparto con sicurezza.

Alessio ROMAGNOLI 6,5 - Così come il compagno di reparto, sbaglia poco o nulla: sempre presente quando si tratta di chiudere varchi in cui i bianconeri possano infilarsi.

Mattia DE SCIGLIO 6 - Bloccato nella propria zona di competenza, senza avventurarsi nella metà campo avversaria, fa il suo: non consente mai a Dani Alves di andare sul fondo.

Juraj KUCKA 6 - Primo tempo così così, secondo in cui a centrocampo fa sentire la propria presenza. Lotta come un leone.

Manuel LOCATELLI 7 - Gioca con personalità, spesso anche troppa: più di uno i palloni giocati non al meglio in zone pericolose del campo. Però cresce col passare del tempo, fino alla prodezza del 65': un gioiello assoluto (dall'81' Gustavo GOMEZ s.v.)

Giacomo BONAVENTURA 6 - In difficoltà nella prima parte di gara, prima di salire pure lui di livello dopo l'intervallo. Trova spazio tra centrocampo e difesa bianconere e in fase di interdizione è instancabile.

SUSO 6 - Al suo attivo c'è una conclusione deviata da Buffon dopo una decina di minuti, poi scompare dal gioco. Per riapparire nell'ultima parte di gara, con tanto di assist sfruttato da Locatelli.

Carlos BACCA 6,5 - La sua sola presenza mette in apprensione la difesa della Juve e in particolare Bonucci. Non riesce mai a calciare verso Buffon, ma il suo movimento e il suo lavoro per i compagni sono preziosi (dal 91' Gianluca LAPADULA s.v.)

Mbaye NIANG 6 - Lodevole il suo apporto, tra scatti, finte e controfinte. Non si ferma mai, andando pure a ripiegare in fase difensiva. Esce anche a causa di un colpo alla caviglia (dal 69' Andrea POLI 6 - Si fa vedere anche in contropiede, ma è in fase di copertura che dà una mano nel momento in cui la Juve sta andando alla caccia del pareggio)

All. Vincenzo MONTELLA 7 - Questo è un Milan che gioca da provinciale, che fa della compattezza e della solidità la propria arma. L'ex doriano ha messo assieme una squadra non spettacolare, ma finalmente competitiva.

Hernanes Milan Juventus 2016

Juventus

Gianluigi BUFFON 6 - Salva su Suso, poi deve inchinarsi al gioiello di Locatelli. L'unica conclusione pericolosa del Milan nella ripresa. Incolpevole.

Andrea BARZAGLI 7 - Uno contro uno contro Niang, riesce a non cadere di fronte alle continue finte dell'attaccante rossonero. Ottima prestazione, nonostante il ko.

Leonardo BONUCCI 6 - Il suo duello personale con Bonucci è una delle sfide più interessanti della partita: dopo un buon avvio perde un po' la bussola, facendosi pure ammonire per un intervento falloso sul colombiano.

Medhi BENATIA 6,5 - Prestazione sicura. Elegante e deciso, non sbaglia un colpo troneggiando sul centro-sinistra della difesa bianconera. Dodicesimo titolare della Juve (dal 75' Mario MANDZUKIC s.v.)

Dani ALVES 5,5 - Chiamato spessissimo in causa dai compagni, partecipa discretamente alla manovra senza riuscire però mai ad andare sul fondo. Avrebbe potuto fare di più.

De Sciglio Dani Alves Locatelli Milan Juventus 2016

Sami KHEDIRA 6 - Uno dei più pericolosi: vedere per credere la botta del 94', deviata in angolo da Donnarumma. Bene nel primo tempo, meno dopo l'intervallo, ma nei momenti di pericolo c'è sempre.

HERNANES 5,5 - Spesso nascosto, da regista non fa grandi cose. Le azioni bianconere più incisive passano da Khedira, più che da lui. Prova la conclusione da fuori ma non è fortunato (dall'87' Stefano STURARO s.v.)

Miralem PJANIC 5,5 - Punizione vincente (e poi annullata) a parte, si vede a tratti: discreto in inserimento, non è però continuo, anche se estrae dal cilindro buone giocate.

Alex SANDRO 5,5 - Inizia benissimo, diventando il protagonista del primo quarto d'ora: sulla sua fascia arrivano i pericoli principali per la difesa del Milan. Crolla però nella ripresa, non chiudendo su Locatelli nell'azione del gol.

Paulo DYBALA 6,5 - Vivace, pimpante, pericoloso. Si fa vedere, scambia coi compagni, pennella palloni in area e calcia. Potrebbe essere la sua serata, se un infortunio muscolare non lo togliesse di mezzo (dal 33' Juan CUADRADO 6 - Rapido e guizzante, va alla conclusione senza trovare la porta. Si destreggia da seconda punta e da esterno, con lampi alterni)

Gonzalo HIGUAIN 5 - Le sue uniche giocate le confeziona grazie al fisico, col quale riesce a partire e a farsi largo. Ha poche occasioni per segnare e quelle poche non le sfrutta.

All. Massimiliano ALLEGRI 5,5 - Perdere Dybala e vedersi annullare ingiustamente un gol non è cosa di poco conto. Ma la sua Juve perde completamente il filo del gioco dopo lo 0-1.

VIDEO: I migliori 11 di Milan-Juventus, uno squadrone All Time

0
0