LaPresse

Milan-Juventus: i bianconeri recriminano per il gol annullato ingiustamente a Pjanic

La Juventus recrimina per il gol annullato ingiustamente a Pjanic

Il 22/10/2016 alle 20:58Aggiornato Il 22/10/2016 alle 22:45

Annullato ingiustamento un gol di Pjanic per inesistente offside di Bonucci. Il difensore del Milan Gabriel Paletta rifila una manata in area a Bonucci al nono minuto del primo tempo, ma Rizzoli lo grazia. Ha rischiato grosso l'italo-argentino.

Paletta rischia grosso

Rischia grosso il difensore centrale del Milan Gabriel Paletta: al nono minuto dell'anticipo di lusso della nona giornata di Serie A a San Siro tra Milan e Juventus Leonardo Bonucci cade in area di rigore dopo aver ricevuto una manata dal numero 29 rossonero. Il contatto è vigoroso, il penalty non sarebbe stato certo uno scandalo. Il fischietto bolognese Rizzoli opta in ogni caso per il contatto veniale e decide di lasciar correre destando il malcontento bianconero. Che rischio comunque per il centrale rossonero!

Giallo esagerato a Bonucci

Minuto 30: Leonardo Bonucci appoggia il gomito sulla nuca di Carlos Bacca e respinge il pallone di testa. Per Rizzoli il fallo (sacrosanto) è passibile di cartellino giallo: il provvedimento sembra esagerato, non c'è alcuna violenza nell'impatto.

Gol annullato ingiustamente a Pjanic

Miralem Pjanic al minuto 36 trova la via del gol calciando una punizione dalla trequarti: Bonucci si avventa sul pallone e, nonostante non arpioni la palla, inganna con il suo movimento Donnarumma che si lascia superare dalla traiettoria disegnata dal centrocampista bosniaco. La rete è annullata per offside (dopo che in un primo momento era stata convalidata da Rizzoli), ma il difensore della Juventus parte in linea con l'ultimo difensore rossonero. A essere in fuorigioco è Benatia che non ostruisce la visuale del portiere rossonero: la sua posizione è ininfluente. Decisivo il consulto con il giudice di porta Cariolato.

Scarpata di Pjanic su Donnarumma: Rizzoli sorvola

Al minuto 39 del secondo tempo Miralem Pjanic rischia il rosso per una tacchettata rifilata a Donnarumma, con palla ormai facile preda del portiere rossonero. Sarebbe stato il secondo cartellino giallo per il bosniaco: Rizzoli fa segno di aver visto, ma la sua chiamata è sbagliata.

Poli rischia il secondo giallo

Andrea Poli al minuto 41 della ripresa intercetta con la mano il cross di Dani Alves: Rizzoli assegna la punizione ma non commina il secondo cartellino giallo all'indirizzo del centrocampista rossonero. Rischia grosso anche Andrea Poli.

***

0
0