Getty Images

Allegri: "Quota scudetto a 100 punti. Il Napoli non mollerà. Record? A me interessano le vittorie"

Allegri: "Quota scudetto a 100 punti. Il Napoli non mollerà. Record? A me interessano le vittorie"
Di LaPresse

Il 13/03/2018 alle 12:56Aggiornato Il 13/03/2018 alle 13:07

Alla vigilia della sfida contro l'Atalanta, una gara che se vinta può portare la Juventus a +4 sul Napoli, il tecnico juventino chiede ai suoi di restare concentrati sull'obiettivo: "Siamo in testa da pochi giorni, bisogna essere bravi a non mollare l'osso. Ma bisogna fare un passetto alla volta, il Napoli è lì e ha grandi possibilità di vincere lo scudetto".

" A me del record dei 102 punti, non interessa niente. Se mi dicono che in campionato basta arrivare a 81, io sono contento, se bastano per vincere"

Max Allegri non pensa ai record, non si fida del Napoli e tiene viva la sfida scudetto con il gruppo di Sarri. Il tecnico della Juventus è convinto che, nonostante il sorpasso in classifica, i partenopei possano vincere tutte le 10 gare a loro disposizione compreso lo scontro diretto allo Stadium. Per questo, già a partire dalla sfida di domani contro l’Atalanta, l’imperativo è quello di continuare a vincere:

" Siamo in testa da pochi giorni, bisogna essere bravi a non mollare l'osso. Ma bisogna fare un passetto alla volta, il Napoli è lì e ha grandi possibilità di vincere lo scudetto. Vediamo cosa succede domani, sarà una partita difficile e dobbiamo conquistare tre punti. Sappiamo che arrivare in fondo e vincere è difficile, quindi bisogna tenere il profilo basso, non esaltarci se domani dovessimo vincere perchè il campionato non è chiuso per niente, perchè i numeri parlano chiaro: il Napoli ha 70 punti e può arrivare a 100. Quindi al momento la quota Scudetto è 100. Il Napoli ha le potenzialità per vincere tutte le partite, come giustamente dice Sarri. E cercheranno di vincerle tutte. Quindi per noi sarà difficile, anche perché noi fortunatamente e grazie al merito dei ragazzi, siamo ancora dentro le competizioni"

"La gaffe di Sarri? Non commento mai cosa dicono gli altri..."

In questi giorni ha fatto molto rumore la risposta di Sarri alla giornalista di Canale 21 che gli chiedeva solo scudetto è compromesso e che è costate tante critiche al tecnico napoletano. Allegri però evita commenti e preferisce limitarsi a fare un plauso per quanto ha fatto Sarri fino ad ora con la sua squadra.

" Per quanto riguarda quello che ha detto Sarri, io non commento, perchè mi astengo dal commentare cose che dicono altre persone. La cosa che posso dire e che ripeto, credo che lui debba essere orgoglioso di quello che ha fatto a Napoli in questi anni, ha portato il Napoli a giocare in un modo veramente bello, in certi momenti spettacolare. E' stato in testa al campionato e ora ha le possibilità di lottare fino in fondo con la Juventus. "

Video - Sarri: "Scudetto compromesso? Non ti mando a fare in c... perché sei una donna"

02:01

Pjanic al 99,9% gioca, Dybala rigorista

Venendo alla formazione, Allegri ha annunciato che salvo sorprese Pjanic tornerà a dirigere le operazioni a centrocampo e tutti sono a disposizione, eccetto Cuadrado e Bernardeschi.

" L’unico che rientra dal primo minuto di sicuro sarà Buffon. Poi gli altri dovrò vedere oggi. Anche perchè poi sabato abbiamo un'altra partita prima della sosta. A centrocampo dovrebbe rientrare Pjanic mentre Matuidi devo valutare perrché ha giocato tre partire da titolare in fila. Mandzukic pronto per tornare titolare? Devo valutare, più che Dybala, che tra l'altro ha anche bisogno di giocare, devo valutare tra Higuain e Mandzukic: uno perchè ha preso un'altra botta nella punizione dove poi è avvenuto il gol, e l'altro che sta meglio, sta bene, la situazione. Perchè poi, ripeto, tra due giorni giochiamo un'altra partita. L'unico che momentaneamente, momentaneamente, deve fare un pochino di straordinari, è Douglas Costa, ma dovrò vedere oggi, magari poi deciderò la mattina di non farlo giocare. Questione rigori? Dopo la partita ho detto: metto un cartello a caratteri cubitali, il rigorista è Dybala, poi se durante la partita, si cambia rigorista, lo decido io. O se mi viene comunicato che vuole tirare un altro, lo dicono a me e poi decido. Il rigorista è Dybala. "

Video - Allegri: "Se non avessimo trovato il Napoli, saremmo a +10"

01:23
0
0