LaPresse

Assegnati a Sky e Perform i diritti di Serie A per il prossimo triennio

Assegnati a Sky e Perform i diritti di Serie A per il prossimo triennio
Di Eurosport

Il 13/06/2018 alle 19:59

La Lega Serie A ha discusso in una lunga riunione sul futuro delle partite in TV ed è finalmente arrivata la conclusione di una vicenda spinosa che era partita dal ricorso di Sky nei confronti di Mediapro, società che poi si è chiamata fuori. Mediaset, invece, non ha presentato alcuna offerta. La trasmissione "90° minuto" viene salvata e si lavora per evitare il doppio abbonamento.

" I tre pacchetti sono stati assegnati a Sky e Perform. Mediaset non ha presentato nessuna offerta. Le offerte raggiungono il prezzo minimo di 1,1 miliardi di euro? Le offerte sono state migliori rispetto a quanto ci aspettavamo. "

Lo ha detto il presidente del Genoa Enrico Preziosi ai cronisti uscendo dalla sede della Lega Calcio in merito all'assegnazione dei diritti televisivi della Serie A per il triennio 2018/21.

Non si sono fatte attendere nemmeno le parole del Presidente di Lega, Gaetano Miccichè, che di fatto rasserena anche chi temeva che una delle storiche trasmissioni calcistiche in chiaro potesse essere cancellato.

" E’ una giornata importantissima per il calcio italiano perché è arrivata a termine la questione dei diritti televisivi che sono stati assegnati a Sky e Perform. Per Sky si tratta di una conferma e si è aggiudicata i pacchetti principali. Perfom invece ha fatto un’offerta significativa. Complessivamente le offerte hanno superato i 973 mln euro, con il 20% in più rispetto all’ultima offerta di gennaio. Siamo riusciti a ottenere anche una partecipazione rilevante di circa 100 milioni che si vanno ad aggiungere a risultati variabili che faranno Sky e Perform in funzione dei ricavi. Confermo che riprenderà "90° minuto". Siamo riusciti a ottenere una maggiore elasticità da parte dei soggetti aggiudicatari per la trasmissione delle partite in chiaro, per cui 90° minuto anche quest'anno e per i prossimi anni andrà di nuovo in onda."

A proposito del rischio ventilato di un doppio abbonamento, Micciché è ottimista e allontana l'ipotesi.

" Ci sono trattative in corso tra Sky e Perform per la ritrasmissione. Mi auguro che si eviti il doppio abbonamento. Ci sarà un accordo? Pensiamo di sì."

Video - Ancelotti riparte da Napoli: l'ennesima rivincita di un grande della panchina

01:16
0
0