Getty Images

Buffon a un giorno dalla conferenza: "Il ritiro mi spaventa, ma sarò me stesso fino alla fine"

Buffon a un giorno dalla conferenza: "Il ritiro mi spaventa, ma sarò me stesso fino alla fine"

Il 16/05/2018 alle 19:37Aggiornato Il 16/05/2018 alle 19:38

Il capitano della Juventus fa sul l'hashtag della squadra bianconera e confessa i suoi timori al collega Gerard Piqué per "Player's Tribune".

" Sono Buffon e voglio esserlo fino alla fine. Quando non lo sarò più, me ne andrò. "

Così Gianluigi Buffon nel corso di una intervista rilasciata al difensore del Barcellona Gerard Piqué per il magazine americano The Player's Tribune.

" Sarei disonesto se ti dicessi che non ho paura. Ma in fondo sono calmo e in pace perché so di essere naturalmente curioso. E il giorno in cui smetterò di giocare a calcio troverò un modo per non annoiarmi e resterò occupato."

Questo è quanto ha aggiunto il numero 1 della Juventus in un colloquio pubblicato alla vigilia della conferenza stampa in cui quasi certamente annuncerà il suo ritiro ma che deve essere avvenuto qualche mese fa.

"Dopotutto, giocatori come noi, che hanno vissuto intensamente il gioco, devono mantenere le loro menti occupate e avere una ragione per alzarsi, qualcosa per cui combattere", ha proseguito. "Non mi annoierò mai. L'unico problema è che la mia vita è stata organizzata per 23 anni. Ogni mattina avevo la mia tabella. Ma quando hai davanti 24 ore senza nulla da fare, quello potrebbe essere un problema", ha concluso Buffon.

Video - Buffon-Donnarumma, è sfida totale: dal passaggio di consegne in Nazionale a Juventus-Milan

01:06
0
0