Getty Images

Costacurta: "Balotelli merita la convocazione, Mancini ha riavvicinato la Nazionale ai tifosi"

Costacurta: "Balotelli merita la convocazione, Mancini ha riavvicinato la Nazionale ai tifosi"

Il 20/05/2018 alle 13:43

A margine della quarta edizione di KickOff, in corso a Coverciano, il subcommissario della Figc, Alessandro Costacurta, ha commentato: "Non sono rimasto sorpreso dal fatto che Buffon si sia tirato indietro, mi sarebbe piaciuto che oltre che dai tifosi della Juve venisse ringraziato da tutta la nazione".

" Sotto un certo punto di vista credo che gli possa essere data la possibilità. Credo che quando una persona diventa genitore, è chiaro che cambi. Nessuno più di Mancini penso che possa testarlo. Posso solo dire questo. Sotto questo aspetto credo che sia legittimo per l'allenatore sceglierlo e credo che il suo rendimento in campo sia stato all'altezza di una convocazione"

Lo ha detto, a margine della quarta edizione di KickOff, in corso a Coverciano, il subcommissario della Figc, Alessandro Costacurta, commentando la convocazione di Mario Balotelli, che torna in azzurro dopo 4 anni.

" Devo ringraziare Roberto Mancini perché ha avvicinato tantissimo la Nazionale ai tifosi. Credo che si sia visto anche l'altro giorno, al Foro Italico dove, quando hanno inquadrato Mancini, c'è stato un applauso spontaneo. E' chiaro che le scelte che ha fatto, soprattutto in direzione economica ma anche di entusiasmo e che ha evidenziato nella prima conferenza stampa da ct, abbiano riavvicinato un pochino la Nazionale ai tifosi"

Dopo la scelta del nuovo commissario tecnico della Nazionale, "il prossimo step è qualcosa di più tecnico e sportivo nella federazione. Credo che il mio impegno sia quello e credo di averlo dimostrato in questi tre mesi. E' chiaro che, secondo me, c'è un settore tecnico da aggiornare, dobbiamo sistemare il settore giovanile, sia quello di base e anche quello professionistico. Credo che ci siano alcune aree d'intervento da migliorare", ha aggiunto Costacurta.

" Non sono rimasto sorpreso dal fatto che Buffon si sia tirato indietro (dall'idea di giocare l'ultima partita in azzurro a Torino contro l'Olanda per salutare anche i tifosi della Nazionale, ndr), a me sarebbe piaciuto salutarlo, perché credo che sia un patrimonio nazionale, ma un pochino lo capisco: ha dato un addio meraviglioso ieri contro il Verona, e forse ha pensato che ripeterlo dopo qualche giorno non fosse la cosa giusta"

" Mi sarebbe piaciuto - ha aggiunto Costacurta - che oltre che dai tifosi della Juve venisse ringraziato da tutta la nazione, perché è un personaggio che noi dobbiamo ringraziare sempre"

A chi gli domandava se avrebbe fatto un tentativo in extremis per convincere Buffon a cambiare idea, Costacurta ha risposto:

" Credo che sia chiusa, ma a me non costa niente fargli una chiamata o mandargli un sms. Proverò eventualmente"

Video - Mancini è il nuovo ct dell'Italia: debutto contro l'Arabia Saudita

00:29
" Credo che il risultato dell'Under 17, che questa sera in inghilterra giocherà la finale dell'Europeo di categoria contro l'Olanda, sia dovuto a un bellissimo lavoro fatto: se abbiamo queste squadre giovanili in queste finali europee credo che il lavoro fatto sia da evidenziare"
" Quello di questa sera - ha aggiunto Costacurta - è un bellissimo appuntamento, tutti speriamo che vincano, ma credo che già l'obiettivo di essere arrivati tra le prime 4 stia a dimostrare il lavoro fatto. Poi è chiaro che la vittoria è bellissima. Però dobbiamo anche far capire che un tale obiettivo raggiunto significa che c'è stato un lavoro dietro. Bravi a quelli che hanno lavorato fino ad adesso"

Costacurta, infine, rispondendo a chi gli chiedeva se fosse possibile un ripensamento sulla decisione di inserire le seconde squadre di serie A nel campionato di serie C, ha risposto:

" Assolutamente no"
0
0