Getty Images

Dal Real Madrid al Boca Juniors, dal Liverpool al PSG: le possibili destinazioni di Buffon

Dal Real Madrid al Boca Juniors, dal Liverpool al PSG: le possibili destinazioni di Buffon

Il 17/05/2018 alle 15:23Aggiornato Il 17/05/2018 alle 15:42

Il portiere della Juventus non ha ancora chiarito se continuerà a giocare o meno, ma ha spiegato di aver ricevuto delle offerte molto stimolanti per il proprio futuro da giocatore: ecco le dieci opzioni più concrete per il numero uno.

Non sarà in Italia, ma all’estero. Il futuro di Gigi Buffon da calciatore è ancora sul tavolo. Il portiere ha definito le offerte che gli sono arrivate come stimolanti. Escludendo scenari di secondo e terzo livello, cerchiamo di capire quale potrebbe essere la sua destinazione. L’ultimo club con il quale giocherà in carriera.

Arsenal

  • Perché sì: i Gunners metteranno sicuramente sotto contratto un nuovo portiere vista la notevole flessione di Cech e il rendimento altalenante di Ospina. Ed è risaputo che per Buffon, la realtà della Premier League è da sempre quella più stimolante.
  • Perché no: se davvero Buffon vuole giocarsi la possibilità di vincere ancora la Champions League, i Gunners non gli potranno offrire questa chance essendosi qualificati soltanto per l’Europa League. Quindi...

Bayern Monaco

  • Perché sì: nel corso dell’ultima stagione, Neuer ha giocato soltanto 4 partite. Un problema non da poco per una delle squadre più forti al mondo. Se Buffon vuole vincere in Europa, i tedeschi sono la garanzia di poter arrivare fino in fondo in ogni stagione. E non si devono trascurare gli ottimi rapporti tra il Bayern e la Juventus. Se Neuer non dovesse dare certezze sul proprio stato fisico (ad esempio restando fuori dalla lista dei 23 della Germania per il prossimo Mondiale...), non si tratterebbe affatto di uno scenario improbabile.
  • Perché no: lo scarso fascino del campionato tedesco (lì dove Buffon si è sempre professato sostenitore del Borussia Moenchengladbach) sembra il problema principale.

Boca Juniors

  • Perché sì: sembra una follia, in realtà è lo scenario più affascinante. Innanzitutto perché mette al riparo Buffon dal rischio di affrontare la Juventus (ve li immaginate contro nella prossima finale di Champions?), poi perché si tratta della squadra campione in carica in Argentina e qualificata alla fase finale di Copa Libertadores. Se non puoi vincere la Champions, perché non cercare di importi nell’equivalente sudamericano? Sarebbe una sfida unica. E, poi, per un tifoso del Genoa giocare con gli Xeneises sarebbe una sorta di chiusura del cerchio...
  • Perché no: gli equilibri famigliari sembrano il rischio principale per quello che è comunque un padre di famiglia. Ma, attenzione, la finale di Copa Libertadores è fissata al prossimo 28 novembre. Quindi potrebbe rivelarsi una soluzione a breve termine che gli consentirebbe di rientrare in Italia per poi muovere i primi passi da dirigente juventino. Occhio.

Video - Buffon nel mito: tutti i record che lascia alla Juventus e alla Nazionale

01:08

Chelsea

  • Perché sì: il futuro di Courtois è ancora a tinte fosche. Non tanto perché sia in discussione il valore del belga, quanto perché è stato il diretto interessato a lasciar intendere di volersene andare.
  • Perché no: esattamente come nel caso dell’Arsenal, manca il pass per la Champions League.

Liverpool

  • Perché sì: i Reds sono la squadra più in crescita nel panorama europeo di altissimo livello, come conferma la qualificazione per la finale di Kiev. Aggiungete il rendimento balbettante di Karius e Mignolet, avrete il quadro completo. Non è un caso che il Liverpool sia la squadra su cui si è più speculato nei giorni scorsi. Pista da monitorare attentamente.
  • Perché no: riavvolgiamo il nastro di sei anni e torniamo al 2012. Sapete quale fu la squadra europea a insistere di più con Del Piero per metterlo sotto contratto dopo il suo addio alla Juventus? Il Liverpool, chiaro. Ma l’allora capitano bianconero disse no, in segno di rispetto alle vittime dell’Heysel. Del Piero finì poi per scartare del tutto un’alternativa europea, in modo da non rischiare di giocare da avversario contro la squadra a cui aveva dato tutto. Buffon, che a differenza di Alex non ha mai vinto la Champions League, potrebbe comunque decidere di restare in Europa. I buoni consigli di Andrea Agnelli, però, dovrebbero orientarlo altrove.

Video - Agnelli: "Szczesny difenderà la porta della Juve l'anno prossimo: a Buffon dico grazie"

02:00

Manchester United

  • Perché sì: De Gea vuol dire sicurezza. Ma il Real Madrid di Florentino Perez tornerà sicuramente alla carica per il numero uno spagnolo al termine della stagione. E, allora, José Mourinho rischierebbe di trovarsi senza portiere. Buffon, in un colpo solo, troverebbe la Premier e la Champions League. What else?
  • Perché no: difficile che i Red Devils mettano sotto contratto nel giro di qualche settimana Buffon e che Buffon firmi per andare a fare il dodicesimo, così come sarebbe con ancora De Gea in rosa. Ma con un minimo di lungimiranza...

Video - Buffon: "Sabato la mia ultima partita con la Juventus: si conclude una grande avventura"

01:59

Manchester City

  • Perché sì: il Sun ha scritto che la principale del Liverpool nella corsa a Buffon è il City.
  • Perché no: con Ederson, Guardiola ha trovato il portiere perfetto. Non si capisce l’utilità di mettere sotto contratto anche Buffon.
Gianluigi Buffon, Italia, Getty Images

Gianluigi Buffon, Italia, Getty ImagesGetty Images

PSG

  • Perché sì: è acclarato che i transalpini andranno alla caccia di un portiere di alto livello per innalzare la qualità media tra i pali dopo il duopolio Trapp-Areola. Oblak è il grande obiettivo, Donnarumma la prospettiva più realistica nonostante i rischi di spending review viste le potenziali sanzioni del Fair-Play Finanziario. Ma Buffon potrebbe essere un’occasione notevole. E il PSG un’ipotesi affascinante per chiudere la carriera in una città unica. Esattamente come fece cinque anni fa David Beckham.
  • Perché no: l’unico vero contro è lo scarso fascino della Ligue 1. Nulla di paragonabile alla Premier League.
Gianluigi Buffon, Getty Images

Gianluigi Buffon, Getty ImagesGetty Images

Real Madrid

  • Perché sì: Keylor Navas non è immune da errori e Buffon è stato accostato ai Merengues da più parti. Se lui vuole vincere la Champions League, del resto, perché non dovrebbe andare nel club che sa più di ogni altro come si fa a vincerla?
  • Perché no: sarebbe quanto meno singolare vedere Buffon vestire la maglia del Real Madrid dopo il modo in cui se ne è andato dal Santiago Bernabeu.

Video - Buffon: "L'arbitro ha commesso un crimine contro l'umanità sportiva..."

00:24

Tottenham

  • Perché sì: squadra da Champions League, formazione giovane che gioca un calcio splendido ma ha qualche problema al momento del dunque. Club di Premier League, basato a Londra. Tutti elementi molto stuzzicanti.
  • Perché no: tra i pali gioca uno dei migliori interpreti del ruolo come Lloris. E soltanto un suo addio a sorpresa giustificherebbe l’arrivo di Buffon.

Buffon, dove sarà l'anno prossimo?

Sondaggio
38226 voti
Real Madrid
PSG
Liverpool
Boca Juniors
Juve (da dirigente)
Altro

Video - Buffon e il ping pong: un amore che gli è quasi costato il Mondiale 2006

01:30
0
0