LaPresse

Di Francesco: "Lazio forse più determinata". Inzaghi: "Con più fortuna avremmo vinto"

Di Francesco: "Lazio forse più determinata". Inzaghi: "Con più fortuna avremmo vinto"
Di Eurosport

Il 15/04/2018 alle 23:10Aggiornato Il 15/04/2018 alle 23:13

Tutte le dichiarazioni a caldo dopo il derby della Capitale terminato sullo 0-0: il tecnico della Roma rende omaggio agli avversari, mentre l'allenatore biancoceleste è convinto che i suoi si siano già messi alle spalle l'eliminazione in Europa League.

Lazio e Roma non vanno oltre lo 0-0 nell’attesissimo derby della Capitale che ha chiuso la 32esima giornata di Serie A. Ecco tutte le dichiarazioni a caldo dopo il match dell’Olimpico.

Simone Inzaghi

" Devo fare i complimenti ai miei ragazzi perché sono stati bravissimi. Non era semplice tornare in campo pochi giorni dopo l’Europa League. Siamo stati in grado di reagire, rimanendo lucidi. Con un pizzico di precisione in più negli ultimi metri avremmo potuto vincere. Nel finale, in dieci, abbiamo sofferto un po’ ma a parte quello non abbiamo mai patito contro una grandissima Roma. Fino all’espulsione di Radu tenevamo bene e davamo l’impressione di poter tenere fino in fondo. Volevo una forte reazione da parte dei ragazzi e l’ho ottenuta. Una partita non cancella otto mesi ottimi. Felipe Anderson non era felice di uscire? Nemmeno Luis Alberto era felice di partire dalla panchina."
Simone Inzaghi Lazio 2018

Simone Inzaghi Lazio 2018LaPresse

Marco Parolo

" A Salisburgo ci sono stati dieci minuti folli che resteranno chiusi in un cassetto e rimarranno lì. Oggi abbiamo dimostrato di essere una squadra vera, affrontando la Roma a viso aperto. È stata una partita anche bella e fino a quando siamo rimasti in parità numerica abbiamo dato l’impressione di poter segnare un gol. Dopo hanno avuto un paio di occasioni loro. È un pareggio di personalità contro una squadra che è in semifinale di Champions League. Non abbiamo dimostrato di essere inferiori a loro, anzi. Noi volevamo vincere, anche loro. La sfortuna ci ha impedito di farcela. L’occasione di Marusic in nove casi su dieci va dentro. La corsa Champions si chiuderà all’ultima giornata contro l’Inter. "

Eusebio Di Francesco

" È stato un derby duro e abbiamo dovuto giocare molto tra le linee, sulle seconde palle. Per questo ho accentrato Nainggolan e siamo migliorati. Era un derby che si giocava sul filo dell’episodio e forse loro erano un pizzico più determinati di noi. Ci teniamo stretto questo pari, con un pizzico di rammarico per il finale. Abbiamo sfiorato il gol, ma siamo abbonati ai pali e alle traverse. Potevamo giocare meglio in ampiezza quando loro erano in dieci, però quando l’abbiamo fatto abbiamo creato le occasioni più importanti. Serve più lucidità. Manolas? Ha preso una botta e sentiva i crampi già dal primo tempo. Ha giocato anche se aveva la febbre e non ha retto anche muscolarmente. Perché non siamo brillanti in campionato come in Champions? Perché noi soffriamo di più le partite sporche. La nostra crescita passa attraverso la capacità di trattare tutte le partite allo stesso modo."

Video - Roma pazza di gioia: una notte di festa indimenticabile

01:59
0
0