Eurosport

Edicola: Roma, il Real Madrid punta Alisson. Napoli-Sarri, matrimonio in vista

Edicola: Roma, il Real Madrid punta Alisson. Napoli-Sarri, matrimonio in vista

Il 17/05/2018 alle 09:07Aggiornato Il 17/05/2018 alle 09:10

Secondo il Corriere dello Sport il ds della Roma Monchi avrebbe già respinto un primo assalto del Real Madrid, fissando il prezzo a 100 milioni di euro. Intanto per Alisson pronto anche il rinnovo fino al 2022 al doppio dell'ingaggio attuale. Sulla Gazzetta invece si sottolinea come il matrimonio tra il Napoli e Sarri sia pronto a proseguire. Nel mentre la Juventus punta la vecchia fiamma Morata.

Sarri-Napoli, ci siamo

L’incontro tra le parti annunciato già nell’edicola di ieri c’è stato e ha portato a una mezza fumata bianca. Non definitiva, ma abbastanza vicina. Secondo la Gazzetta dello Sport le parti si sono riavvicinate, con Sarri pronto a prendere in considerazione il rinnovo fino al 2021 a 3 milioni netti a stagione + 1 di bonus ogni anno in caso di qualificazione alla Champions League.

  • La nostra opinione. La soluzione migliore per entrambe le parti. Le alternative concrete per De Laurentiis alla fine sono poco appetibili, così come per Sarri, che al di là della proposta del Monaco non ha avuto in realtà poi grandi chiamate. Matrimonio che ha senso di proseguire, i risultati dei partenopei parlano chiaro.

Alisson, occhio al Real Madrid

La Roma ha respinto il primo assalto del Real Madrid per Alisson. Questo è ciò che scrive il Corriere dello Sport a pagina 14, con un incontro tra Monchi e la dirigenza degli spagnoli avvenuto settimana scorsa che ha sottolineato l’incedibilità del portiere brasiliano. La Roma è pronta al rinnovo contrattuale prima della partenza del mondiale: da 2021 a 1,5 milioni al 2022 a 3 milioni netti a stagione. Un’offerta monstre però – i famosi 100 milioni – potrebbe fare rivalutare le cose.

  • La nostra opinione. A quella cifra, giusto farlo partire. Skorupski può essere davvero una valida alternativa ma soprattutto con quei soldi la Roma metterebbe definitivamente a posto il bilancio e potrebbe investire concretamente sul mercato in due/tre ruoli per provare a essere competitivi la prossima stagione anche sul lungo periodo del campionato. Vista la moria dei portieri in giro per l’Europa però è fondamentale non cedere di un euro: cedibile sì, ma solo a quei numeri. Anche perché all’estero le grandi big sono sempre più ricche... E se vogliono il meglio, giusto pagarlo come tale.

Juventus, Emre Can + Morata

Dato ormai per certo al 99% l’arrivo in bianconero di Emre Can che ha superato le visite mediche della Juventus, Tuttosport sposta l’attenzione del mercato di casa Juventus su un discorso più ampio. Dall’emergenza terzini al bisogno di una punta. E da questo punto di vista occhio di nuovo ad Alvaro Morata. La valutazione è alta, ma la Juventus sta provando a proporre una formula di prestito con obbligo di riscatto dilazionato su due/tre anni, in modo tale da poter rispondere ai 60 milioni che il Chelsea continua a valutarlo.

  • La nostra opinione. Su Can ci siamo già espressi fin troppe volte, mentre su Morata n primis c’è da capire il futuro di Conte al Chelsea. Dovesse partite, l’affare potrebbe farsi già più probabile. Da valutare c’è certo una cifra che resta importante, ma anche la moria di alternative in termine di ‘9’ appetibili per la Juventus in giro per l’Europa. Morata era partito bene al Chelsea, ma è crollato da gennaio in poi, dimostrando di soffrire più che altro psicologicamente tante situazioni. A Torino alla fine è dove ha reso meglio in carriera e da questo affare potrebbero guadagnarci un po’ tutti: Morata che ritroverebbe un ambiente a lui caro; il Chelsea che non perderebbe l’investimento; la Juventus che troverebbe un ‘9’ affidabile a prezzi relativamente contenuti.

Video - Sarri: "Rimpianti? Dovevamo andare a letto prima la sera di Inter-Juve"

02:14
0
0