Getty Images

Inter, Spalletti: "Buu a Koulibaly non hanno falsato la partita. Fascia ad Asamoah? Non basta"

Spalletti: "I buu a Koulibaly non hanno falsato la partita. Fascia ad Asamoah? Non basta un gesto"
Di Eurosport

Il 28/12/2018 alle 12:49Aggiornato Il 28/12/2018 alle 13:18

Il tecnico nerazzurro alla vigilia della trasferta di Empoli torna sui fatti di Inter-Napoli: "Il dispiacere di non poter giocare davanti al nostro pubblico è tanto, ma è una cosa che accettiamo e facciamo volentieri se serve per vincere questa battaglia. Nainggolan? Torna a disposizione, valuterò se cambiare qualcosa nella formazione titolare".

I fatti di Inter-Napoli

" La mia è una condanna senza se e senza ma: è ora di dire basta all'odio nel calcio. Basta inneggiare all'Heysel o a Superga, basta fischiare per 90 minuti un giocatore o un allenatore. Poi non entro nel merito della sentenza perché si va a colpire l'80-90 per cento dello stadio composto da persone che vogliono venire allo stadio per qualcosa di aggregativo, emozionante e bello. Il comportamento dell'Inter è scritto nell'atto costitutivo: siamo fratelli del mondo, senza alcuna distinzione di colore di maglia e di pelle"

Col Napoli partita falsata?

" Se si vuole accostare questo al risultato della partita, allora non è più corretto. Il risultato non ha avuto niente a che vedere con quanto accaduto. Stiamo attenti a fare questo discorso perché così facendo c'è il rischio di far passare il concetto che se si fa così si dà una mano alla squadra. La partita contro il Napoli si è giocata su livelli importanti e con il gradimento di 65mila persone"
Le proteste dei giocatori di Inter e Napoli dopo l'espulsione a Kalidou Koulibaly, Getty Images

Le proteste dei giocatori di Inter e Napoli dopo l'espulsione a Kalidou Koulibaly, Getty ImagesGetty Images

Sulla fascia da capitano ad Asamoah

" Se ci sarà un discorso da fare o un qualcosa da portare dentro per ribadire da che parte stiamo lo facciamo volentieri, ma è nel lungo termine che ci sentiamo di dimostrare come la pensiamo, non con un gesto fatto perché siamo sotto i riflettori e la lente di ingrandimento. Il capitano (Icardi, ndr) ha fatto vedere nel finale di partita qual è la nostra idea. Queste cose non si cambiano con un gesto, ma con l'impegno costante e quotidiano "

Gli ululati razzisti e l'eventuale stop alla partita

" Potrebbe essere una soluzione momentanea, ma ci sono sempre stati episodi del genere e ora bisogna fare qualcosa di differente. Siamo al fianco di Koulibaly e di tutti quelli che vengono presi di mira durante le partite: non va bene nemmeno offendere un giocatore o un calciatore per 90 minuti, è la stessa cosa"

Giocare a porte chiuse può influire sulla squadra?

" Il dispiacere di non giocare davanti al nostro pubblico è tanto, ma se il premio è quello di andare a fare qualcosa per vincere questa battaglia lo facciamo volentieri, è una cosa che accettiamo. Vogliamo arrivare a vivere le partite in un contesto differente come avviene in altri Paesi "

Su Nainggolan

" Ritorna a disposizione e valuterò in allenamento. Probabilmente qualcosa cambierò rispetto alla formazione precedente e Nainggolan sta dentro le mie valutazioni come gli altri"
Radja Nainggolan, Inter, Serie A 2018-19

Radja Nainggolan, Inter, Serie A 2018-19Getty Images

Le insidie della trasferta di Empoli

" Negli ultimi 25 anni l'Empoli è diventata la culla del calcio grazie alla competenza di chi ci lavora: ha lanciato tantissimi giovani e questo la dice lunga su quell'ambiente e sulla tranquillità che è capace di trasmettere. Empoli rappresenta per me sono i primi chilometri che ho fatto nel calcio e ci torno sempre volentieri: lì ho tutti gli amici, la famiglia e le mie cose. Giocare contro di loro non sarà un compito facile: hanno qualità individuali e collettive. Io Iachini l'ho già avuto come calciatore e so quali motivazioni sa trasferire. Ha addosso quella garra del 'non te la do vinta mai'. Se non saremo bravi a sfruttare le nostre qualità, diventerà una partita complicata. Ci sarà da resettare tutto perché c'è bisogno di vincere"

Video - Juventus-Inter, da Buffon a Ronaldo: il best 11 più forte della storia del Derby d'Italia

01:57
0
0