Getty Images

Joao Pedro positivo all'antidoping: secondo caso in Serie A

Joao Pedro positivo all'antidoping: secondo caso in Serie A
Di Eurosport

Il 09/03/2018 alle 16:19Aggiornato Il 09/03/2018 alle 16:20

Secondo quanto riportato dall'agenzia ANSA, il centrocampista del Cagliari sarebbe risultato positivo a un diuretico in occasione di due match di febbraio, Cagliari-Sassuolo dell'11 e Chievo-Cagliari del 17.

Joao Pedro ha fallito un controllo antidoping: il centrocampista del Cagliari è stato trovato positivo a un diuretico, secondo quanto riporta l'agenzia ANSA.

Immediata la sospensione da parte del tribunale antidoping

Si tratta dell'idroclorotiazide, sostanza riscontrata nel campione fornito dal giocatore dopo Cagliari-Sassuolo dello scorso 11 febbraio. Al giocatore, contestualmente alla notifica della sua positività, è stata anche comunicata la sospensione da parte del TNA di Nado Italia. In seguito si è appreso che il giocatore è stato trovato positivo anche una settimana dopo, il 17 febbraio, in occasione di Chievo-Cagliari.

Secondo caso in Serie A

Si tratta del secondo caso di doping in Serie A: il primo fu il capitano del Benevento, Fabio Lucioni, che a settembre fu invece trovato positivo a un anabolizzante, il clostebol: l'assunzione del farmaco gli è costata un anno di squalifica. Si attende invece di conoscere il futuro di Joao Pedro, che passerà sicuramente un brutto compleanno: il 9 marzo è infatti la data in cui compie 26 anni.

La risposta ufficiale con il comunicato del Cagliari Calcio

A seguito di quanto notificato questa mattina dalla Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping al giocatore Joao Pedro, il Cagliari Calcio, "appresa con stupore la notizia, auspica che venga fatta quanto prima chiarezza sulla vicenda, ponendosi a totale disposizione delle autorità preposte per la pronta risoluzione della questione". La Società "ha assoluta fiducia nella buona fede e correttezza del calciatore".

0
0