Getty Images

Juventus, non solo Emre Can. Praet, Barella, Pellegrini: chi è la giovane mezzala giusta per giugno?

Juventus, non solo Emre Can. Praet, Barella, Pellegrini: chi è la giovane mezzala giusta per giugno?

Il 13/01/2018 alle 08:10Aggiornato Il 13/01/2018 alle 08:11

Come sempre, il club bianconero lavora in prospettiva e pesca anche nel mercato interno. Per il belga ex Anderlecht della Sampdoria sarebbero pronti 25 milioni. Barella ha aperto un asse di mercato trasversale coi sardi. Ma si lavora anche per arrivare al romanista, pagando la clausola rescissoria proprio come si fece con Miralem Pjanić.

Insomma, siamo alle solite. Tutte le squadre di Serie A cercano di sfruttare al meglio il mercato di gennaio, ovvero di riparazione e la Juve, invece, lo considera un momento utile per programmare il futuro, puntare giovani promettenti, rinforzarsi senza l'assillo del tempo che si avvicina al giorno 31 del mese (che sia di gennaio o agosto, poco importa), calibrando le trattative nella maniera più vantaggiosa, scongiurando il rischio di spese folli. Si costruiscono "assi" con altre squadre, si creano situazioni favorevoli per entrambe: se l'anno scorso i bianconeri puntavano su Caldara e Orsolini, oggi si lavora su altri nomi, che scorrono paralleli alla grande trattativa, costituita dall'ingaggio (nella più tardiva delle ipotesi, a parametro zero) di Emre Can, centrocampista del Liverpool in scadenza a fine campionato. Gli "altri" affari a centrocampo, sono sostanzialmente tre e portano a Dennis Praet (Sampdoria), Nicolò Barella (Cagliari) e Lorenzo Pellegrini (Roma). Andiamo a conoscerne i dettagli:

Dennis Praet

  • Attuale squadra: Sampdoria
  • Data di nascita: 14 maggio 1994
  • Nazionalità: belga
  • Rendimento stagionale: 18 presenze in campionato (3 in Coppa), 0 gol, 3 assist vincenti

A 24 anni ancora da compiere, con una cinquantina di presenze totali in maglia blucerchiata - che indossa dalla scorsa stagione - Dennis Praet può già essere considerato un veterano della nostra Serie A. Quanto meno, un giocatore già pronto a grandi palcoscenici. Mezzala che si adatta molto bene anche sulla catena di sinistra, per Praet - cresciuto nell'Anderlecht al fianco di un certo Kevin De Bruyne - la Juve, dopo la straordinaria valorizzazione tecnico-tattica attuata da Marco Giampaolo, sarebbe disposta a spendere sui 25 milioni. L'agente del ragazzo Martin Riha si è affrettato ad allontanare ogni voce di mercato in un flusso, però - va detto - di dichiarazioni di circostanza.

Praet Samp Atalanta

Praet Samp AtalantaEurosport

Nicolò Barella

  • Attuale squadra: Cagliari
  • Data di nascita: 7 febbraio 1997
  • Nazionalità: italiana
  • Rendimento stagionale: 18 in campionato (1 in Coppa), 2 gol

Prodotto genuino del vivaio rossoblu (nonché cagliaritano di nascita), di grandissime prospettive, promessa del calcio italiano, ottimo in cabina di regia, testa sulle spalle. Insomma, il classico profilo "da Juve". Ma la trattativa non è così semplice: il presidente rossoblu Tommaso Giulini si è affrettato, in settimana, a rinnovare il contratto del ragazzo sino al 2022 per sedersi comodo al tavolo delle trattative. Già a novembre, Marotta e Paratici avevano ipotizzato un investimento di circa 20 milioni di euro più bonus che però, a quanto parte, allo stesso Giulini non bastano più: probabile che si arrivi sui 25-30. La Juve ha risposto aprendo il ventaglio del proprio vivaio da cui i sardi avrebbero scelto il portiere Emil Audero (attualmente in prestito al Venezia), l'attaccante Alberto Cerri (in prestito al Perugia) e il centrocampista classe 2000 Fabrizio Caligara. I bianconeri hanno inoltre rilanciato, sondando per l'attaccante nordcoreano (anch'egli a Perugia a titolo temporaneo) Han Kwang-Song, classe '98.

Lorenzo Pellegrini

  • Attuale squadra: Roma
  • Data di nascita: 19 giugno 1996
  • Nazionalità: italiana
  • Rendimento stagionale: 14 presenze in campionato, 2 gol (più 6 presenze in Champions e 1 in Coppa Italia)

Chiaramente la trattativa più difficile. Ma fino a un certo punto. La Juventus ha infatti deciso di trattare il caso come fece con Miralem Pjanić, pagando cioè la clausola rescissoria, fissata sui 25 milioni di euro. Monchi - anche in considerazione del fatto che Pellegrini vanta estimatori all'estero come il Manchester City - sta cercando di correre ai ripari, blindando il giovane talento dell'Under 21.

Esultanza Lorenzo Pellegrini, Roma-Sassuolo, LaPresse

Esultanza Lorenzo Pellegrini, Roma-Sassuolo, LaPresseLaPresse

Video - Da Stankovic a Barzagli, i 10 migliori acquisti di sempre nel mercato di gennaio

01:48
0
0