Getty Images

La moviola: regolare il gol di Mandzukic, giusta l'espulsione di Radu nel derby

La moviola: regolare il gol di Mandzukic, giusta l'espulsione di Radu nel derby
Di LaPresse

Il 15/04/2018 alle 23:27Aggiornato Il 15/04/2018 alle 23:31

Analizziamo tutti gli episodi più contestati delle partite della domenica in programma per la 32esima giornata di Serie A: la VAR è protagonista più che positivamente, come testimonia l'esempio di Fiorentina-SPAL.

Fiorentina-SPAL 0-0 (arbitro Orsato)

Il direttore di gara inizialmente concede e poi cancella, con l'intervento del Var, un rigore alla Spal. Dal replay infatti si vede come Felipe commetta fallo su Pezzella prima del fallo di Victor Hugo sullo stesso Felipe.

Bologna-Verona 2-0 (arbitro Abisso)

La punizione vincente di Verdi che porta in vantaggio il Bologna nasce da un evidente fallo di Fares sullo stesso Verdi. Manca però un cartellino giallo. Nella ripresa al 71' Lee entra in area e si lascia cadere appena sente il contatto con Masina. Il direttore di gara non si fa ingannare ma anche in questo caso manca l'ammonizione per simulazione. I felsinei raddoppiano nel finale con Nagy. Di Francesco si trova in posizione di fuorigioco passivo, giusto convalidare la rete.

Simone Verdi Bologna Verona 2018

Simone Verdi Bologna Verona 2018LaPresse

Milan-Napoli 0-0 (arbitro Banti)

Al 39' gol annullato giustamente al Milan. Musacchio va a segno dopo la respinta di Reina sul tiro di Calhanoglu ma si trova in evidenzia posizione di fuorigioco, al pari di Kalinic e Kessié. Proprio il centrocampista rossonero è protagonista di un contatto in area con Koulibaly, ma l'arbitro fa bene a lasciar correre. Buona la gestione dei cartellini, giuste tutte e quattro le ammonizioni.

Cristian Zapata Dries Mertens Milan Napoli 2018

Cristian Zapata Dries Mertens Milan Napoli 2018LaPresse

Sassuolo-Benevento 2-2 (arbitro Gavillucci)

Regolare la rete del vantaggio dei campani con Diabatè, tenuto in gioco da Peluso al momento del colpo di tacco di Djuricic. Il Sassuolo pareggia al 41', con Babacar che viene tenuto in gioco da Djimsiti prima di involarsi verso la porta e consegnare a Politano la palla dell'1-1. Sul finire del primo tempo fischiata una punizione in favore del Benevento sulla trattenuta di Magnanelli a Tosca dopo un colloquio con il Var. Nella ripresa altro intervento del Var in occasione del 2-2 degli ospiti. Diabatè interviene in maniera fortuita e involontaria su Consigli, che si fa male nell'occasione, al momento del gol. L'arbitro convalida dato che Cataldi è in posizione regolare, tenuto in gioco da Rogerio, prima dell'assist per Diabatè. Nel finale manca però un penalty in favore degli emiliani per una trattenuta in area di Venuti su Dell'Orco sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Juventus-Sampdoria 3-0 (arbitro Mariani)

Regolare la posizione di Mandzukic in occasione dell'1-0 bianconero. Alla squadra di Allegri potrebbe mancare un rigore: ad inizio ripresa Sala tocca il pallone con il braccio in area dopo un contrasto con Mandzukic.

Lazio-Roma 0-0 (arbitro Mazzoleni)

Giusta l’espulsione di Radu, che ottiene il secondo giallo per un atterramento su Under. Poteva starci il giallo per una caduta in area giallorossa di Immobile, che non fa nulla per restare in piedi.

Video - Allegri: "Capisco lo sfogo di Buffon, facile giudicare dalla poltrona di casa"

01:59
0
0