Getty Images

Lazio: cauto ottimismo per Luis Alberto, recupera almeno per la panchina contro l'Inter?

Lazio: cauto ottimismo per Luis Alberto, recupera almeno per la panchina contro l'Inter?

Il 16/05/2018 alle 22:31Aggiornato Il 16/05/2018 alle 22:32

Dal nostro partner Agenti Anonimi

90 minuti che decideranno le sorti di due piazze. 90 minuti che segneranno i destini di due club che sono arrivati a giocarsi la stagione in un epilogo da cardiopalma. Attorno all’asse Roma-Milano domenica sera graviteranno gli umori di migliaia di tifosi, di chi si godrà lo spettacolo dal vivo e di chi incrocerà le dita dietro lo schermo di una televisione. Un asse lungo 576 chilometri che ha il suo punto d’arrivo allo stadio Olimpico dove i destini di Lazio e Inter si incroceranno e da dove riprenderanno la loro strada verso due direzioni differenti: l’una porta al paradiso della Champions, l’altra trascina a quel limbo che risponde al nome di Europa League. I biancocelesti godono dei favori del pronostico avendo a disposizione due risultati su tre. L’Inter deve necessariamente vincere per agganciare in classifica i rivali e superarli in virtù degli scontri diretti: all’andata, infatti, a San Siro la partita terminò a reti bianche. Complici le assenze di Immobile e Luis Alberto la squadra di Simone Inzaghi ha subito una frenata proprio nel momento decisivo della stagione: i due pareggi consecutivi contro Atalanta e Crotone lasciano un margine di speranza ai nerazzurri.

Proprio da Luis Alberto potrebbe arrivare la notizia più lieta della settimana. Il centrocampista nei giorni scorsi si è sottoposto a cure intensive per accelerare i tempi di recupero della lesione di primo grado all’adduttore della coscia sinistra. E i risultati sembrano vedersi. di ritorno da Siviglia, infatti, lo spagnolo si è recato nella Capitale presso la clinica Paideia per i controlli di routine e uscendo dal centro specializzato si è pronunciato con ottimismo:

" Non sappiamo ancora per domenica. Vediamo venerdì e sabato mattina come sto. Le sensazioni sono buone, sto molto meglio."

Poche parole, ma sufficienti per aumentare le convinzioni di un intero ambiente. Se l’ottimismo su Luis Alberto resta cauto (più probabile vederlo in panchina ed eventualmente verrà inserito a partita in corso), quello nei confronti di Ciro Immobile assomiglia più a una conferma. L’attaccante di Torre Annunziata dovrebbe regolarmente scendere in campo in attacco al fianco di Felipe Anderson. La sua riabilitazione prosegue tranquillamente dopo essere tornato ieri a calcare il terreno di gioco. Scatti, cambi di direzione e lavoro differenziato ma con il pallone: ci sono tutti gli ingredienti per vederlo titolare nel match decisivo.

Un’infermeria, quella di Formello, che tende a svuotarsi dei suoi degenti. Anche Lukaku e Parolo si avviano verso la guarigione. Entrambi hanno svolto lavoro differenziato sul campo con il belga che si è allenato a ritmi più intensi. Il centrocampista, invece, continua l’attività fisica in palestra con esercizi specifici, ma le sensazioni sul suo impiego restano positive. Da valutare, invece, Stefan De Vrij: il difensore olandese, perfettamente integro dal punto di vista fisico, pare tuttavia non essere sereno da quello psicologico. La trattativa chiusa con l’Inter per il prossimo anno potrebbe spingere Inzaghi a non impiegarlo nel match dell’Olimpico anche per preservarlo da possibili critiche o contestazioni. Domani avverrà il colloquio decisivo tra l’allenatore e il giocatore, al termine del quale sarà presa una decisione. Destini diversi ma intrecciati in un finale thrilling: qualcuno però, comunque vada, continuerà a ruotare sull’asse Roma-Milano, sponda nerazzurra.

di Alessandro Badalin

Video - Spalletti: "Saremo più chiari con tutti sul mercato, i nostri tifosi se lo meritano"

01:57
0
0