Getty Images

Le pagelle di Benevento-Lazio 1-5

Le pagelle di Benevento-Lazio 1-5

Il 29/10/2017 alle 15:29Aggiornato Il 29/10/2017 alle 15:40

Diamo i voti ai protagonisti del match del Vigorito: il migliore in campo è Immobile, ma che show di Nani nel finale! Ciciretti una spanna sopra i compagni.

=== Benevento ===

Alberto BRIGNOLI 5,5 – Un paio di parate su Milinkovic e Immobile evitano un passivo peggiore. Davanti a lui c’è il deserto.

Lorenzo VENUTI 4,5 - Ha responsabilità pesanti sul primo e sul terzo gol subito. Frana.

Luca ANTEI 5 – Immobile lo brucia sul secondo gol. In perenne affanno.

Gianluca DI CHIARA 5 – Viene sempre saltato con facilità. Da quella parte la Lazio va a nozze.

Cristiano LOMBARDI 5,5 – Sforna qualche buon pallone dalla destra e almeno ci prova (dal 79’ Gaetano LETIZIA s.v.).

Raman CHIBSAH 5 - Saltato da Lukaku in un fazzoletto, vive sempre in rincorsa.

Nicolas VIOLA 5,5 – Nemmeno il capitano riesce a guidare la riscossa.

Achraf LAZAAR 6 – Un tentativo di testa e un gol di rabbia. È uno dei pochi a salvarsi.

Ledian MEMUSHAJ 4,5 – Un primo tempo imbarazzante. Viene lasciato in panca prima dell’inizio della ripresa (dal 46’ Amato CICIRETTI 6,5 – Anima e cuore delle Streghe. Entra e il Benevento inizia a lottare. Combattente).

Pietro IEMMELLO 5 – Vive un pomeriggio da incubo. Annullato dalla difesa biancoceleste (dal 68’ Massimo CODA 5,5 – Non viene mai servito nei minuti a disposizione, ma partecipa alla reazione dei campani).

Danilo CATALDI 5,5 – Manca il pallone fallendo una buona chance, ma l’ex Lazio almeno si propone e tenta di ben figurare contro la sua vecchia squadra.

All. Roberto DE ZERBI 5 – Ha ereditato una situazione ampiamente compromessa. Ha provato a metterci del suo, ma fin qui non ci è riuscito.

=== Lazio ===

Thomas STRAKOSHA 6 – Compie due ottimi interventi su Ciciretti, sul gol di Lazaar si lascia però passare il pallone in mezzo alle gambe.

BASTOS 6,5 – L’angolano sblocca il match dopo 4 minuti da rapinatore d’area. Per il resto fa buona guardia.

Stefan de VRIJ 6,5 – Puntuale e solido in marcatura su Iemmello.

Stefan RADU 6 – Un po’ nervoso nel finale dopo una prestazione attenta. Dovrebbe cercare di evitare scenate inutili soprattutto in partite già ampiamente chiuse. Per lui 288 presenze con l’Aquila: è il decimo giocatore più presente nella storia della Lazio.

Adam MARUSIC 6,5 – Un gol facile facile e un primo tempo di buona spinta. Cala nella ripresa.

Marco PAROLO 6,5 – Fa il lavoro sporco e resta in ombra fino al gol dell’1-4, su invito super di Nani.

LUCAS LEIVA 6 – Si districa nel traffico nel cuore della manovra (dall’81’ CAICEDO s.v.).

Sergej MILINKOVIC-SAVIC 6,5 – Il Sergente non fa mai mancare il suo apporto e i suoi palloni invitanti in profondità, come l’assist per lo 0-2 (dal 58’ Jordan LUKAKU 6 – Regala qualche spunto sulla sua corsia di competenza, come quando salta Chibsah).

Senad LULIC 6,5 – Dà il suo contributo approfittando della fascia più debole del Benevento. Esce senza polemiche questa volta (dal 71’ NANI 7 – 20 minuti sontuosi. Assist al bacio e gol: che classe!)

LUIS ALBERTO 6,5 – Insidioso sulle palle inattive e fondamentale nelle trame di gioco biancocelesti.

Ciro IMMOBILE 8 - Un gol, due assist e mezzo (Nani fa tutto da solo sull’1-5) e un paio di altre reti sfiorate. Come se non bastasse, si sacrifica anche in difesa. Indiavolato.

All. Simone INZAGHI 7 – La Lazio vola. Sei vittorie di fila in campionato, otto compresa l’Europa League. Inizio di stagione esaltante.

0
0