LaPresse

Gattuso: "Higuain non deve avere la fissa del gol. Terzo posto? Può succedere di tutto"

Gattuso: "Higuain non deve avere la fissa del gol. Terzo posto? Può succedere di tutto"
Di Eurosport

Il 08/12/2018 alle 15:23Aggiornato Il 08/12/2018 alle 15:52

Il tecnico rossonero alla vigilia della sfida contro il Torino: "I tanti infortuni hanno ricompattato il gruppo, ora voglio vedere il veleno. Questa gara può essere quella della svolta. Le parole di Montella? Nessun fastidio, non posso replicare a ogni attacco. Gli auguro di trovare presto un lavoro. Sono rimasto impressionato dall'Inter: allo Stadium ha fatto vedere un ottimo calcio".

"Torino squadra tecnica e forte fisicamente"

" Torino forte in trasferta? Non è un caso. È una squadra che abbina tecnica e forza fisica, sempre ben messa in campo e con un allenatore preparato. Sanno cosa fare ed è difficile da affrontare quando giocano fuori casa. Per noi sarà una partita molto impegnativa"

"Higuain non sarà mai un problema per il Milan"

" "Tutti pensano che sia arrabbiato, ma il sorriso nello spogliatoio non è mai mancato. Non segna da un mese, è vero, ma in mezzo ci sono stati la squalifica, la sosta e l'infortunio. Non sarà mai un problema: è un campione, sa giocare a calcio e dobbiamo essere bravi noi a capire che è fondamentale. Lui deve solo concentrarsi ad aiutare la squadra senza avere la fissa del gol"

"Il Pipita con Cutrone, ma ciò che conta è l'equilibrio"

" Higuain in tandem con Cutrone? Facciamo di tutto per farli giocare assieme. L'importante è mantenere l'equilibrio in campo e annusare il pericolo. Non contano gli uomini offensivi, ma la voglia di sacrificarsi"
L'abbraccio fra Patrick Cutrone e Gonzalo Higuain al termine della vittoria in Milan-Roma, Getty Images

L'abbraccio fra Patrick Cutrone e Gonzalo Higuain al termine della vittoria in Milan-Roma, Getty ImagesGetty Images

Il carattere di questo Milan

" I tanti infortuni hanno ricompattato il gruppo, ho visto un'atmosfera diversa. Tutti hanno dato massima disponibilità. Il terzo posto? Non ci ho mai pensato, ma quando ci sono disponibilità, voglia e tranquillità nel calcio può accadere di tutto"

Le parole di Montella sulla preparazione atletica

" Nulla da dire, nessun fastidio. Lui la pensa così, gli auguro di trovare presto un lavoro. Non posso rispondere ogni giorno agli attacchi"

Sul momento di Calhanoglu

" Può fare molto di più perché è intelligente, ha corsa e balistica. Se le sue prestazioni non sono state brillanti è anche colpa mia che lo schieravo quando non stava bene, ma lui mi ha dato sempre massima disponibilità"
Hakan Calhanoglu

Hakan CalhanogluGetty Images

Su Ibrahimovic

" Fate questa domanda alla dirigenza, io devo pensare a quello che ho tra le mani, a Borini che ha un fastidio alla caviglia e a come far muovere i miei attaccanti"

Paquetà a San Siro per Milan-Torino

" Starà con noi e si sottoporrà ad alcuni test, poi sarà in gruppo dai primi di gennaio. Viene a vedere la città e quella che sarà la sua prossima casa: parlerò di lui quando sarà ufficiale"

Su Juventus-Inter

" Sono rimasto impressionato dall'Inter, è riuscita a giocare un ottimo calcio anche allo Stadium"

Video - Gattuso: "Stavamo toccando il fondo, sull'1-2 abbiamo reagito da Milan"

02:44
0
0