Getty Images

Morata, il Milan ci aveva provato: in estate, pagate le commissioni a Bozzo

Morata, il Milan ci aveva provato: in estate, pagate le commissioni a Bozzo

Il 16/04/2018 alle 22:00Aggiornato Il 16/04/2018 alle 22:09

Dal nostro partner Agenti Anonimi

Poteva essere uno dei tanti colpi del Milan, ma l’affare che avrebbe dovuto portare Álvaro Morata ai rossoneri non è andato a buon fine. A conferma di ciò il comunicato pubblicato oggi dalla FIGC, in cui vengono messi in luce i dati relativi all’attività dei procuratori sportivi nel corso dell’anno 2017 (dal 1 gennaio al 31 dicembre).

Il Milan, che ha pagato più di 20 milioni di euro di commissioni ai procuratori, il 30 maggio 2017 ha effettuato un bonifico sul conto corrente di Giuseppe Bozzo, agente di Morata.

A confermare il ‘lavoro’ svolto è stato lo stesso Giuseppe Bozzo…

" È un normale incarico quello pubblicato sul sito della FIGC, depositato regolarmente. Questo per portare correttamente avanti la trattativa tra Real Madrid e Milan che poi però non si è concretizzata. Questa commissione viene ricevuta solo con il buon esito dell’operazione di mercato. Questo mandato, è un passo ufficiale per operare in maniera legittima, che diventa inefficace se l’operazione non va poi in porto. Siamo stati vicini, il Milan aveva tutte le intenzioni di portare Morata a Milano. [Bozzo a Sky sport]"

Tutti sappiamo, però, com’è andata a finire: Morata è andato al Chelsea di Antonio Conte e il Milan si è dovuto tutelare con gli acquisti di André Silva e Kalinic. Sia la stagione dello spagnolo che quella dei rossoneri non è andata secondo le aspettative: il bomber spagnolo avrebbe potuto cambiare le sorti della stagione del Milan?

Video - Gattuso: "Da anni al Milan manca un grande bomber"

01:58
0
0