Getty Images

Politano regala al Sassuolo il derby con la Spal e tre punti d'oro

Politano regala al Sassuolo il derby con la Spal e tre punti d'oro

Il 22/10/2017 alle 17:04Aggiornato Il 22/10/2017 alle 17:10

I neroverdi vincono di misura sui ferraresi, grazie alla rete lampo del suo attaccante dopo 40 secondi, bagliando anche un rigore con Berardi e restando in 10 nei minuti finali per espulsione di Cassata. I biancazzurri colpiscono un palo con Antenucci. Gli uomini di Bucchi si allontanano dalla linea rossa e salgono a quota 8. Le matricole, invece, sprofondano al penultimo posto

Il Sassuolo si aggiudica il derby salvezza battendo la Spal per 1-0 grazie alle rete lampo di Politano dopo 40 secondi che manda sotto shock i padroni di casa, ma sbagliando anche il rigore del possibile raddoppio con Berardi. La squadra di Bucchi fa un balzo importante in classifica portandosi a quota 8 e lasciandosi alle spalle un plotone di dirette concorrenti, tra cui le matricole di Semplici, sprofondate al penultimo posto. Gara praticamente sempre in mano agli ospiti, abili a gestire il vantaggio senza particolari sussulti, a eccezione del palo colpito da Antenucci nel secondo tempo e all'assalto finale della Spal dopo l'espulsione di Cassata. Per i neroverdi una grossa boccata d'ossigeno dopo un periodo avaro di punti e soddisfazioni, i biancazzurri non vincono da due mesi e ora dietro c'è solo il disastroso Benevento.

La cronaca

Pronti via, Sassuolo in vantaggio dopo nemmeno 40 secondi: pasticcio a centrocampo di Vicari che si fa scippare il pallone da Politano, avanzata solitaria dell'attaccante neroverde che salta Gomis e fa 1-0. Padroni di casa sotto shock, così al quarto d'ora gli ospiti sfiorano il raddoppio con Berardi che, servito dalla sinistra da Duncan, manda clamorosamente fuori a pochi passi. Nel secondo tempo la Spal sfiora il pari: Antenucci resiste alla marcatura di Cannavaro, rasoterra che rotola sul palo. Il Sassuolo fallisce la possibilità del raddoppio: all'82' Berardi si fa neutralizzare da Gomis dopo un rigore concesso da Fabbri per fallo di Vaisanen su Ragusa. I neroverdi finiscono la partita in dieci per via dell'espulsione di Cassata, ma resistono e ritrovano tre punti fondamentali per la lotta salvezza.

La statistica

Al primo minuto di Spal-Sassuolo sono scesi in campo 19 giocatori italiani, record in questa stagione di Serie A.

Il migliore

Matteo POLITANO - Lesto ad approfittare dell'erroraccio di Vicari, spacca la partita dopo neppure 40 secondi con una cavalcata in solitaria, poi si rende ancora pericoloso in un paio di occasioni. Man of the match e attaccante ritrovato.

Il peggiore

Marco BORRIELLO - Ancora un corpo estraneo alla Spal. Lontano anni luce dalle perfomance cagliaritane.

Il tweet

Il tabellino

Spal-Sassuolo 0-1

Spal (3-5-2): Gomis; Vaisanen (84' Bonazzoli), Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora (69' Rizzo), Costa; Antenucci, Borriello (63' Paloschi). All. Semplici

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan (47' Sensi); Berardi, Falcinelli (79' Ragusa), Politano (87' Cassata). All. Bucchi

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna

Reti: 1' Politano (SA)

Ammoniti: Peluso (SA), Borriello (SP), Duncan (SA), Sensi (SA), Schiattarella (SP), Viviani (SP)

Espulsi: Cassata (SA)

0
0