Getty Images

Allegri: “Concesso poco o nulla all’Inter, vincere oggi era molto importante ”

Allegri: “Concesso poco o nulla all’Inter, vincere oggi era molto importante ”

Il 07/12/2018 alle 22:44Aggiornato Il 07/12/2018 alle 23:03

Il tecnico della Juventus soddisfatto per la vittoria numero 14 in 15 gare di campionato, che riporta a 11 lunghezze il vantaggio sul Napoli: "Stasera abbiamo vinto una bella partita, l’Inter ci ha messo in difficoltà nel primo tempo. Con tre giocatori a metà campo non riuscivamo ad arrivare sui loro centrocampisti. Le loro azioni pericolose sono arrivate su nostri errori".

Sarà meno importante della partita di Champions con lo Young Boys, ma la vittoria della Juventus nel derby d'Italia infligge un altro colpo alle speranze delle rivali, Napoli in primis, di tenere vivo un campionato che a dicembre sembra già semichiuso. La corazzata bianconera supera anche l'Inter, con una zuccata a metà ripresa di Mandzukic, e spedisce i nerazzurri a meno 14 dalla vetta, con i campani di nuovo costretti a inseguire a meno 11, al cospetto di una squadra che ha conquistato finora 43 punti dei 45 a disposizione. E che pare destinata a battere record su record. La banda di Spalletti si è arresa non senza lottare, anzi ha anche creato due occasioni limpide (palo di Gagliardini e pasticcio tra Icardi e Perisic soli in area) per mettere il naso avanti nel primo tempo. Poi ha subito la reazione di Chiellini e compagni, implacabili a capitalizzare nella ripresa la palla gol trasformata da Mandzukic e a concedere le briciole, o poco più, all'avversario una volta passata in vantaggio.

Massimiliano Allegri (allenatore Juventus)

" Stasera abbiamo vinto una bella partita, l’Inter ci ha messo in difficoltà nel primo tempo. Con tre giocatori a metà campo non riuscivamo ad arrivare sui loro centrocampisti. Le loro azioni pericolose sono arrivate su nostri errori. Nel secondo tempo con Mandzukic a sinistra, Dybala ha giocato molto meglio e abbiamo fatto una partita diversa e concesso poco e niente all’Inter e avuto diverse occasioni. Perché hho spostato Cancelo a sinistra e De Sciglio a destra? Dalla parte destra loro avevano Politano che ci metteva in difficoltà e ho messo uno meno offensivo dalla sua parte. Serviva una partita efficace e concreta, nel primo tempo solo dal 30′ in avanti la abbiamo fatta. Nel secondo tempo siamo stati molto più concreti e ordinati. Credo che poi le qualità siano venute fuori. Bisogna vincere con la testa, non dovevamo assolutamente perdere. Mandzukic è un giocatore importante, io valuto per quello che vincono. Non è un caso che era da quando il Bayern lo ha ceduto, in Europa ha faticato. E’ un giocatore pesante, anche nella giornata storta è sempre dentro la partita. Cancelo è stato bravo a mettere quella palla, gli avevo chiesto di saltare Miranda e Skriniar e di giocare sui terzini. Cancelo ha sofferto Politano a inizio partita, ma è nettamente migliorato sul piano difensivo. Corsa scudetto chiusa? Vincere oggi era molto importante, con questi tre punti dobbiamo vincere una partita in meno per il nostro obiettivo. "

Video - Juventus-Inter, da Buffon a Ronaldo: il best 11 più forte della storia del Derby d'Italia

01:57
0
0