Getty Images

Ancelotti: "Liverpool? Non metteremo il bus davanti la porta"

Ancelotti: "Liverpool? Non metteremo il bus davanti la porta"
Di Eurosport

Il 08/12/2018 alle 17:26Aggiornato Il 08/12/2018 alle 17:42

Così Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, nel dopo partita della gara con il Frosinone si proietta già alla gara di Champions

" A Liverpool non metteremo il bus davanti alla porta. Siamo una squadra propositiva e proveremo a controllarli come abbiamo fatto all'andata"

Così Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, nel dopo partita della gara con il Frosinone si proietta già alla gara di Champions League contro il Liverpool. Salah ha fatto tre gol? Speriamo li abbia fatti tutti oggi", ha aggiunto scherzando. "Anfield è lo stadio più bello di tutti, c'è una atmosfera unica dopo il San Paolo. Io ho dei bei ricordi, ci ho vinto la Premier con il Chelsea. E poi pensando al Liverpool c'è il ricordo del 2007 (la Champions vinta con il Milan, ndr)", ha ricordato infine Ancelotti.

" Oggi abbiamo difeso molto bene, tutti hanno lavorato con tanta intensità non concedendo opportunità all'avversario, e questo è l'aspetto migliore per il futuro. C'è rammarico per il pari casalingo col Chievo, ma dobbiamo guardare avanti e pensare al prossimo obiettivo che è la Champions. Andremo a Liverpool per sfruttare al massimo le nostre qualità, cercando di imporre sempre il nostro gioco e senza fare troppi calcoli: crediamo al 100% al passaggio del turno. Abbiamo preparato una torta complicata, alla quale manca soltanto la ciliegina finale"

Ghoulam: "Giorno importante, fascia di capitano un orgoglio"

" È un giorno molto importante. Oggi l’importante era vincere, era una partita non semplice da approcciare perché ci aspetta una partita infrasettimanale molto importante in Champions. Abbiamo fatto gol velocemente e questo ci ha aiutato"

Faouzi Ghoulam commenta così il rotondo successo ottenuto dal Napoli in casa contro il Frosinone (3-0), gara in cui il terzino è tornato in campo dopo un lungo stop. "Per me l’importante oggi era la squadra. Siamo tutti pronti per giocare e spero che le prossime partite andranno bene - ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport - La fascia di capitano un valore speciale? Forse perché sono tanti anni che sono qui. Sono molto felice di rappresentare questa maglia e questa città. Per me è un orgoglio vestire questa maglia e questa fascia da capitano. Sono stati mesi di difficoltà e ci tengo a ringraziare Società e medici. Sono orgoglioso di giocare per questo popolo e per questa grandissima squadra. Ricordo che hanno vestito la mia maglia l’anno scorso quando è successo l’infortunio", ha concluso l'esterno algerino.

Video - Ancelotti: "Rincorsa Scudetto? Dipende tutto da un calo della Juventus..."

00:30
0
0