Getty Images

Anche l'Inter avrà la sua coreografia nel derby: ok dal Viminale per il ricordo a Belardinelli

Anche l'Inter avrà la sua coreografia nel derby: ok dal Viminale per il ricordo a Belardinelli

Il 15/03/2019 alle 20:14Aggiornato Il 15/03/2019 alle 20:51

Grazie all'intervento del Ministro dell'Interno anche la Curva dell'Inter potrà esporre la sua coreografia prima del derby. I tifosi nerazzurri volevano ricordare Daniele Belardinelli morto durante la guerriglia che c'è stata in occasione di Inter-Napoli.

Derby senza coreografie? Fortunatamente è stata annullata questa ipotesi e anchi i tifosi dell’Inter potranno esporre la propria coreografia prima del derby con il Milan in programma domenica 17 marzo alle 20:30 allo stadio San Siro.

L’inghippo? La curva nerazzurra voleva dedicare la coreografica a Belardinelli

La Curva dell’Inter avrebbe voluto dedicare la coreografia a Daniele Belardinelli, ultrà del Varese (tifoseria gemellata a quella dell’Inter), morto dopo essere stato travolto da un'auto durante la guerriglia che si è scatenata in occasione di Inter-Napoli del 26 dicembre scorso. La coreografia dell’Inter aveva suscitato un po’ di inquietudine tra le forza di Polizia, perché rappresentava una immagine stilizzata di “Dede” con la scritta “Gli amici rimangono per sempre”. Ad intervenire è stato lo stesso Matteo Salvini, Ministro dell’Interno, che - sulla base del fatto che l’immagine era già stata esposta a San Siro - ha dato l’ok per esporre le coreografie.

" Avevo auspicato un dialogo costruttivo tra tifoseria organizzata e forze di Polizia per non rovinare quella che per i sostenitori di Inter e Milan rappresenta la partita più importante e sentita della stagione. [Matteo Salvini, Ministero dell’Interno]"

La protesta della Curva dell’Inter

Il tutto era partito dalla protesta della curva dell’Inter attraverso un comunicato sul proprio sito internet.

" Niente coreografia domenica sera al derby. Attoniti prendiamo atto della decisione del GOS (Gruppo Operativo Sicurezza). Quello che con tutto il nostro Cuore abbiamo preparato per ricordare il nostro Dede (un telo con il volto di Dede e la bandiera dei ragazzi di Varese), non ha avuto il via libera. Era per noi la coreografia più importante di sempre. Proviamo solo sdegno, è l’ennesima occasione persa da parte dei tutori della sicurezza di mostrare un lato umano che anche stavolta non esiste"

Il Viminale ha però sbloccato il tutto e anche il derby n° 170 di Serie A avrà le sue coreografie nelle rispettive curve.

Video - Marotta: "Spalletti non è a rischio, su Icardi niente da aggiungere ma resto ottimista"

00:44
0
0