LaPresse

Botta e risposta Parolo-Ferrari: Sassuolo e Lazio non si fanno male, 1-1 al Mapei Stadium

Botta e risposta Parolo-Ferrari: Sassuolo e Lazio non si fanno male, 1-1 al Mapei Stadium

Il 11/11/2018 alle 18:00Aggiornato Il 11/11/2018 alle 21:19

Succede tutto nei primi 15': biancocelesti (al primo pareggio stagionale) in vantaggio con il nuovo acuto del centrocampista e raggiunti al quarto d'ora dal colpo di testa vincente del difensore neroverde, ben servito da Lirola. La formazione di Simone Inzaghi balza a 22 punti, quella di De Zerbi a 19.

Sassuolo e Lazio dividono la posta nelle zone "europee" della classifica di Serie A. Una gara infiammatasi nel primo quarto d'ora (con le reti di Parolo e Ferrari) e calata di intensità per un atteggiamento più prudente adottato, in un secondo momento, da entrambe le formazioni.

La cronaca della partita

Il primo tempo parte coi fuochi d'artificio: al 6' Boateng serve in area col tacco Sensi, che prova a spingerla dentro di testa sfiorando tuttavia il palo. Sull'azione successiva, la Lazio passa in vantaggio: Immobile imposta dalla sinistra e Luis Alberto, appostato sul palo più lontano, conclude di sestro superando Consigli ma non Ferrari, che salva sulla linea. La palla arriva su piedi di Parolo, che quindi insacca a porta vuota mettendo il punto esclamativo ad una settimana memorabile dopo il gol ala SPAL e quello all'Olympique Marsiglia. Il Sassuolo prova subito a riorganizzarsi e perviene al pareggio al 15': perfetto cross dalla destra di Lirola e torre vincente di Ferrari, abile a divincolarsi dalla marcatura di Lulic. E' 1-1. Da qui in avanti, le due formazioni adottano un atteggiamento più prudente e, prima della fine del primo tempo, si registrerà ancora una conclusione dalla distanza di Berardi (al 25', di poco a lato) e una bordata incredibile di Immobile (su assist dalla mancina di Luis Alberto) con palla che si infrange sul palo. Tanto equilibrio nella ripresa in cui la girandola delle sostituzioni porta Correa ad andare a un soffio (all'ora di gioco) al nuovo vantaggio su contropiede giostrato da Immobile: Consigli (e la bandierina del fuorigioco) salva tutto. Un punto a testa a triplice fischio.

La statistica chiave

Settimana indimenticabile per Parolo, che segna in tre partite diverse: contro SPAL, Olympique Marsiglia e Sassuolo.

Il tweet

Il migliore

Gian Marco FERRARI (Sassuolo): prima salva sulla linea il tentativo a botta sicura di Luis Albeto (poi corretto a rete da Parolo), poi va a conquistarsi il pareggio con un imperioso stacco di testa al minuto numero 15. Prestazione da incorniciare per il difensore neroverde.

Il peggiore

Sergej MILINKOVIC-SAVIC (Lazio): nel secondo tempo smette di correre. Passeggia per il campo disinterresandosi del match. Momento nero, per lui.

Il tabellino

SASSUOLO-LAZIO 1-1

Sassuolo (3-5-2): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Duncan, Locatelli, Sensi (68' Djuricic), Adjapong (82' Rogerio); Berardi, Boateng (85' Babacar). All.: De Zerbi.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic (73' Lukaku); Luis Alberto (56' Correa); Immobile. All.: S. Inzaghi.

Arbitro: Giampaolo Calvarese di Teramo.

Gol: 8' Parolo (L), 15' Ferrari (S).

Note - Recupero 0+3. Ammoniti: Duncan, Radu, Luis Alberto, Adjapong, Luiz Felipe, Marlon, Locatelli.

Video - Ancelotti imita Mourinho in conferenza e difende il suo gesto

01:42
0
0