LaPresse

Cagliari indemoniato con João Pedro e Ceppitelli: 2-1 alla Fiorentina, in rete nel finale con Chiesa

Cagliari indemoniato con João Pedro e Ceppitelli: 2-1 alla Fiorentina, in rete nel finale con Chiesa

Il 15/03/2019 alle 22:23Aggiornato Il 15/03/2019 alle 23:52

Nel match tutto dedicato a Davide Astori, imposizione dei sardi molto più netta rispetto a quanto non suggerisca il risultato finale. Gli uomini di Maran (a cui vengono anche annullate due reti), primi su ogni pallone e particolarmente efficaci là davanti. Il brasiliano torna a gioire dopo 9 turni e sfiora il 3-0 colpendo la traversa. A nulla vale la rete all'88' del figlio d'arte.

Un Cagliari indemoniato e veloce almeno quanto il forte vento di maestrale sulla Sardegna Arena, liquida nettamente - rispetto a quanto non dica il risultato di misura - una Fiorentina priva di verve e idee. Finisce 2-1 per i padroni di casa la gara tutta incentrata sul ricordo di Davide Astori, che costruì la propria carriera proprio indossando le maglie rossoblu e viola. Successo che proietta i padroni di casa a 30 punti verso la salvezza anticipata e àncora all'anonimato di centro classifica la formazione di Pioli, che a quota 37 può ormai salutare le ambizioni europee.

La cronaca della partita

La gara inizia con un'inguardabile gaffe targata Terracciano-Ceccherini: il difensore restituisce malissimo il pallone al portiere, favorendo il tocco a porta vuota di João Pedro. Il gol viene però annullato: Pavoletti, infatti, al momento dello scambio tra portiere e difensore, si trovava dentro l'area prima che la sfera uscisse. Esattamente la stessa dinamica del gol annullato a Giaccherini col Chievo, un paio di mesi fa, proprio contro la Fiorentina. In porta c'era Lafont e il protagonista avversario (appena) dentro l'area fu Pellissier. La gara è fallosa, scorbutica e caratterizzata dal forte vento di maestrale. Gol annullato a parte, un'occasione ciascuno nei primi 45': al 26' staffilata di Cacciatore dalla lunga distanza con Terracciano miracoloso nella respinta. Ottimo l'intervento anche di Cragno su poderoso stacco di Mirallas, giunto al 37' su cross teso dalla sinistra di Biraghi. Nella ripresa, il Cagliari aumenta i giri del motore e incomincia ad attaccare la Fiorentina a testa bassa. Ritmi indemoniati imposti dai rossoblu, in vantaggio al 52': gran lancio di Cacciatore dalla fascia destra e deviazione vincente di João Pedro, ben appostato sul palo più lontano.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: João Pedro (Cagliari) esulta dopo il gol dell'1-0 (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: João Pedro (Cagliari) esulta dopo il gol dell'1-0 (LaPresse)LaPresse

Azione significativa per entrambi i giocatori rossoblu: il terzino del Chievo era all'esordio con il Cagliari. L'attaccante brasiliano, invece, torna alla rete dopo 9 turni di astinenza. Palla al centro e nuovo gol annullato ai padroni di casa: un gesto tecnico incredibile di Cigarini che su calcio piazzato da centrocampo, insacca incredibilmente sotto la traversa, anche grazie vento. Ma non è valido: la punizione, infatti, era "a due"... Poco importa per la formazione di Maran, che continua a macinare gioco e occasioni: al 66', su punizione dalla destra calciata tesa da Lykogiannis, arriva il colpo di testa poderoso di Ceppitelli. Questa volta, nessuna deviazione "alla Perisic" che possa togliergli la paternità del gol. E' 2-0.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: esultanza Cagliari dopo il 2-0 firmato Luca Ceppitelli (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: esultanza Cagliari dopo il 2-0 firmato Luca Ceppitelli (LaPresse)LaPresse

Che può immediatamente diventare 'tris' se solo João Pedro non colpisce la base inferiore della traversa dopo una respinta di Terracciano alla conclusione di Barella. La Fiorentina sembra (ed è) annichilita ma riesce a riaprire la partita all'88': Chiesa si invola sulla sinistra sul lungo lancio di Gerson, entra in area e fa secco Cragno sul palo più lontano. E' 2-1, risultato che, però, non cambierà più.

La statistica chiave

Dopo 9 gare di astinenza, torna al gol João Pedro. Non succedeva dal rigore trasformato all'Olimpico, al 93' della sfida alla Lazio persa 3-1. Era il 22 dicembre.

Il tweet

Le fasce di capitano indossate indossate dai capitani Ceppitelli e Pezzella, questa sera, alla "Sardegna Arena" raffiguravano Davide Astori. Prima del match, striscione da parte della tifoseria rossoblu. Al 13', quindi, applauso spontaneo di tutto lo stadio in memoria dell'indimenticato difensore, che tanto ha amato entrambi i club.

Il migliore

Nicolò BARELLA (Cagliari): il suo volto spiritato è il simbolo della grinta di questo Cagliari. Recupera un quantitativo industriale di palloni a centrocampo e va più volte alla conclusione, mancando di poco la gioia personale. Talento assoluto.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: il numero 6 della Fiorentina (maglia bianca) Christian Nørgaard, bracca il cagliaritano Nicolò Barella (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: il numero 6 della Fiorentina (maglia bianca) Christian Nørgaard, bracca il cagliaritano Nicolò Barella (LaPresse)LaPresse

Il peggiore

Federico CECCHERINI (Fiorentina): disastroso, in coppia col portiere Terracciano, rischia il patatrac già dopo 3' di gioco. In ritardo negli interventi, nel secondo tempo non tiene una sola marcatura.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: da sinistra, Leonardo Pavoletti (Cagliari) e Federico Ceccherini (Fiorentina) (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: da sinistra, Leonardo Pavoletti (Cagliari) e Federico Ceccherini (Fiorentina) (LaPresse)LaPresse

La dichiarazione

Luca CEPPITLLI (capitano del Cagliari, ai microfoni di Sky Sport): "Alla Sardegna Arena è molto difficile affrontarci: qui abbiamo costruito il nostro fortino. La fascia dedicata ad Astrori? Indossarla è stata un'emozione unica".

Il tabellino

CAGLIARI-FIORENTINA 2-1

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore (73' Padin), Ceppitelli, Pisacane, Lykogiannis; Faragò, Cigarini, Ionita; Barella (80' Deiola); João Pedro (83' Théréau), Pavoletti. All.: Maran.

Fiorentina (3-4-2-1): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Biraghi; Benassi, Nørgaard (71' Dabo), Gerson; Chiesa, Mirallas (58' Simeone); Muriel. All.: Pioli.

Arbitro: Daniele Doveri di Volterra.

Gol: 52' João Pedro (C), 66' Ceppitelli (C), 88' Chiesa (F).

Note - Recupero 2+4. Ammoniti: Cigarini, Chiesa, Ceppitelli, Pavoletti, Gerson.

0
0