Getty Images

Addio De Rossi, spunta un audio: la Roma gli ha proposto in extremis un contratto a gettone

Addio De Rossi, spunta un audio: la Roma gli ha proposto in extremis un contratto a gettone
Di Eurosport

Il 16/05/2019 alle 12:54Aggiornato Il 16/05/2019 alle 13:44

Secondo quanto emerge da un messaggio vocale Whatsapp riconducibile al capitano giallorosso, il presidente Pallotta avrebbe offerto al giocatore un contratto a chiamata da 100mila euro a presenza. Un'offerta che il 35enne centrocampista avrebbe seccamente rifiutato.

Cosa è successo con l'ad Fienga e il presidente Pallotta

Di fronte alla volontà della società di non rinnovargli il contratto in scadenza a giugno, De Rossi avrebbe tentato un'ultimissima mossa con l'amministratore delegato Guido Fienga: "Se non siete così certi della mia tenuta fisica, potreste pagarmi a presenza. Io sarei anche disponibile a giocare un anno senza stipendio qualora non venissi mai utilizzato", la proposta in sintesi avanzata da De Rossi. Sempre secondo la versione del giocatore, Fienga non avrebbe perso tempo e avrebbe immediatamente contattato il presidente James Pallotta che, dal canto suo, avrebbe dato il suo benestare. A quel punto De Rossi, evidentemente sorpreso per una risposta a quella che lui considerava una semplice boutade, avrebbe opposto il suo secco no per un motivo di dignità personale.

Per Roma-Parma è caccia al biglietto

Nel frattempo i tifosi della Roma si preparano a salutare De Rossi domenica 26 maggio allo stadio Olimpico in occasione di Roma-Parma, ovvero quella che sarà la sua ultima partita in maglia giallorossa. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, ad assistere alla gara ci saranno circa 60mila spettatori. Non è prevista la presenza in tribuna del presidente James Pallotta.

Video - Da De Rossi a Maldini, da Del Piero a Bergomi: quando l'addio delle bandiere è amaro

01:58