Eurosport

Edicola: Inter, scartata l'ipotesi traghettatore, a giugno c'è Conte. Juventus forte su Marcelo

Edicola: Inter, scartata l'ipotesi traghettatore, a giugno c'è Conte. Juventus forte su Marcelo

Il 05/02/2019 alle 09:36Aggiornato Il 05/02/2019 alle 09:46

L’Inter non ha nessuna intenzione di prendere in considerazione l’idea di cacciare Luciano Spalletti e sostituirlo con un traghettatore. Per giugno però crescono le quotazioni di arrivare ad Antonio Conte. Cristiano Ronaldo chiama Marcelo alla Juventus e i bianconeri vogliono provare ad accontentarlo mentre la Roma lavora forte per blindare Zaniolo fino al 2024.

Inter, nessun traghettatore: Spalletti fino a giugno, poi spazio a Conte

L’Inter non ha nessuna intenzione di prendere in considerazione l’idea di cacciare Luciano Spalletti. Come ha ripetuto Marotta ieri, a margine del premio Brera, il tecnico di Certaldo gode ancora della fiducia della dirigenza che, confermando l’allenatore, vuole non dare alcuni alibi anche i giocatori, che possono e devo dare di più in questa fase del campionato. Se la situazione dovesse precipitare, l’idea Cambiasso potrebbe tornare in auge ma per ora l’idea di un ‘traghettatore’ non viene presa in considerazione. A giugno poi l’idea di Suning è quella di andare dritta su Antonio Conte, che non ha intenzione di subentrare ora poiché deve ancora risolvere il contratto in essere col Chelsea.

  • La nostra opinione : Dare un’altra chance a Spalletti è doveroso, nonostante alcune scelte dell’ex allenatore di Roma e Zenit nelle ultime settimane hanno convinto il giusto (dal 3-5-2 contro il Torino fino all’ipotesi della disperazione di Ranocchia centravanti), Spalletti è pur sempre colui che dopo 7 anni d’assenza ha riportato l’Inter in Champions League e che ha riportato l’Inter ad essere competitiva a buoni livelli. Dal post Triplete si sono alternati 11 allenatori in 7 anni e mezzo e i problemi dell’Inter sono rimasti insoluti: dunque non sarà tutta colpa dei trainer che si sono alternati ma anche della società e dei giocatori che possono e devono dare di più.

Juventus, a giugno accontenterà Ronaldo: mirino su Marcelo, Isco e James Rodriguez

Cristiano Ronaldo compie 34 anni ma il regalo la Juventus glielo farà a giugno quando secondo Tutto Sport arriverà sicuramente uno fra Marcelo, Isco e James Rodriguez. Secondo il quotidiano torinese, l’arrivo più probabile è quello del laterale mancino brasiliano ormai finito ai margini del Real Madrid e che cerca nuovi stimoli. Ronaldo avrebbe già avuti colloqui con l’ex compagno di squadra e gli avrebbe ribadito che alla Juve per campioni come lui, le porte sono aperte... Chi arriverà di certo a giugno sarà il difensore genoano Romero, stando alla Gazzetta dello Sport l’argentino ha convinto la dirigenza bianconera e arriverà per 30 milioni di euro.

  • La nostra opinione : Marcelo può essere un opzione buona per la Juventus per giugno. Il brasiliano ha ormai finito il proprio ciclo al Real Madrid, dove non è neanche più titolare e cerca nuovi stimoli. Perché l’affare decolli però tanto dipenderà dal prezzo che i Blancos faranno del cartellino: 50 milioni di euro ci sembrano una valutazione eccessiva, inoltre il rischio di un’operazione rischiosa, simile a quella di Dani Alves qualche anno fa, e che non paghi grossi dividendi c’è. Sacrificare Alex Sandro per puntare tutto su Marcelo (3 anni più vecchio rispetto ad Alex Sandro) è davvero un’operazione oculata e che può dare benifici alla Juventus? Una domanda che vale la pena porsi...

Zaniolo, la Roma accelera sul rinnovo: ma ci sarà la clausola rescissoria?

Nicolò Zaniolo continua a brillare e polverizzare record e per la Roma ogni giorno che passa diventa più importante strappare un rinnovo. Secondo il Corriere dello Sport Real Madrid e Chelsea sono vigili e pronti ad investire grosse cifre per strappare il trequartista figlio d’arte ai giallorossi che, per non correre questo rischio, entro giugno vogliono far firmare un nuovo importante contratto a salire al loro golden boy. L’idea della Roma è quello di blindare Zaniolo con un quinquennale da 2 milioni di euro a stagione a salire. Possibile anche l’inserimento di una clausola rescissoria.

  • La nostra opinione : Zaniolo è stato, finora, il raggio di sole e la lieta scoperta della Roma in una stagione finora tribolata e avara di soddisfazioni. Trovare un accordo sul rinnovo conviene sia a Zaniolo che ai giallorossi: Nicolò potrebbe continuare a maturare in una squadra con ambizioni importanti mentre la Roma non può assolutamente permettersi di lasciarsi sfuggire un giocatore che ha tutti i crisi per diventare, il totem della squadra per tanti anni, e un patrimonio per il club sul quale costruire un presente e un futuro importante.

Video - Marotta: "La clausola di Icardi? Non mi piacciono le clausole. Conte? Non lo sento da mesi"

02:26
0
0