Eurosport

Facciamo i conti: Koulibaly e Skriniar, i difensori più costosi e apprezzati d'Europa

Facciamo i conti: Koulibaly e Skriniar, i difensori più costosi e apprezzati d'Europa

Il 08/11/2018 alle 17:23Aggiornato Il 08/11/2018 alle 17:59

Il senegalese del Napoli e lo slovacco dell'Inter hanno confermato le loro doti anche in Champions League contro avversari di assoluto valore come PSG e Barcellona. Sono già tra i difensori più ricercati e stimati in Europa.

KK e Skrinka i loro soprannomi. La doppia "K" come tratto distintivo comune. Kalidou Koulibaly e Milan Skriniar sono i due difensori del momento. Esaltati dalle rispettive tifoserie e coccolati dai loro allenatori dopo le due prove strepitose in Champions League contro PSG e Barcellona. Due colossi che sono stati acquistati da Napoli e Inter a un prezzo decisamente vantaggioso e che rappresentano, oltre che certezze dal punto di vista tecnico, vere e proprie miniere d'oro per i due club. Leader strutturali e mentali delle loro difese, accomunano forza fisica, senso della posizione, rapidità nell'anticipo, bravura nel gioco aereo e capacità in impostazione. Completi e rampanti, tosti e preparati. Due destinati a fare la differenza.

I difensori con la più alta valutazione in Europa (fonte Transfermarkt)

Difensore centrale Valutazione (milioni di euro)
Varane (Real Madrid) 80
Umtiti (Barcellona 65
Van Dijk (Liverpool) 60
Koulibaly (Napoli) 60
Stones (City) 60
Marquinhos (PSG) 55
Skriniar (Inter) 50
De Ligt (Ajax) 45
Gimenez (Atletico M.) 45
Laporte (City) 45

Koulibaly con clausola monstre da 200 milioni

È stato acquistato dal Napoli in Belgio nel maggio 2014, quando il suo cartellino venne pagato al Genk soltanto otto milioni di euro. Un affare concluso dall’ex direttore sportivo Riccardo Bigon, che mise nelle mani dell'allora tecnico Rafa Benitez un prodotto "grezzo" dal valore smisurato. Nonostante qualche distrazione iniziale, lo strapotere fisico di Koulibaly ha destato impressione da subito. È stato poi Maurizio Sarri a plasmarne lo status attuale, lavorando sull'aspetto mentale e curandone i progressi tecnici. A settembre Koulibaly ha firmato un rinnovo contrattuale fino al 2023, nel quale è stata inserita una clausola da quasi 200 milioni di euro. Una precauzione inevitabile, visto che Barcellona, Chelsea, Manchester United hanno contattato il Napoli per informarsi sul suo prezzo. "Non è in vendita", ha più volte tuonato De Laurentiis, ritenendolo caposaldo della sua squadra, nel presente e nel futuro. Il soprannome KK, che in acronimo tedesco sta per "imperiale austriaco" stona con la sua provenienza senegalese, ma calza perfettamente con la sua egemonia in campo.

Kalidou Koulibaly

Kalidou KoulibalyGetty Images

Dato Koulibaly Skriniar
Valore di acquisto 8 12
Valore attuale 60 50
Stipendio 3,5 1,2
Scadenza contratto 2023 2022

Skriniar innamorato dell'Inter: urge il rinnovo

"Milan Skriniar è da blindare, vale già più di 100 milioni di euro". Lo ha dichiarato Luciano Spalletti dopo averlo visto all'opera nella doppia prova con il Barcellona. "Skrinka", che in slovacco significa "armadietto", è migliorato soprattutto nelle ultime due stagioni. L'Inter lo ha portato in nerazzurro nel luglio 2017, acquistandolo a titolo definitivo dalla Sampdoria: un'operazione da 20 milioni di euro più quasi sette di bonus, in cui però era incluso il passaggio di Gianluca Caprari in blucerchiato in cambio di 15 milioni di euro. In pratica Skriniar è costato all'Inter 12 milioni di euro. Con l'aiuto di Spalletti in panchina e la vicinanza di Miranda in difesa nella sua prima stagione in nerazzurro, ha abbinato alla sua forza fisica un apprendimento tattico sbalorditivo. In coppia con Stefan De Vrij forma una delle linee difensive più complete d'Europa. Skriniar capisce sempre prima dove termina il pallone, sa leggere anche le situazioni più complicate, non teme il confronto individuale con nessun attaccante. L'Inter sta lavorando al suo rinnovo e lui ha già specificato più volte di voler rimanere a Milano. Un simposio d’amore, un connubio vincente.

Milan Skriniar

Milan Skriniar Getty Images

La Serie A vanta (e si coccola) due difensori di spessore internazionale

Koulibaly in spaccata per recuperare Mbappè e Skriniar in campo aperto a fermare Suarez sono stati i due momenti iconici delle sfide settimanali di Champions di Napoli e Inter. Come se da quegli interventi determinanti arrivasse la consapevolezza di potersela giocare alla pari anche con club di caratura superiore. Il centrale del Napoli ha 27 anni, l'età perfetta per un difensore. Skriniar di anni ne ha solamente 23 e ha ancora ampissimi margini di miglioramento. Il certificato di approvazione internazionale è arrivato in settimana. La Serie A per il momento può godersi due dei più forti difensori centrali in circolazione. Se Inter e Napoli hanno chance di mettere in discussione la supremazia della Juventus, lo devono soprattutto a loro.

Video - Spalletti: "Questa Inter è una squadra che se la gioca anche contro chi è superiore"

01:59
0
0