Getty Images

Lotta Champions, il borsino: occhio alla Roma, ma il vero arbitro sarà la Juventus

Lotta Champions, il borsino: occhio alla Roma, ma il vero arbitro sarà la Juventus

Il 23/04/2019 alle 12:01Aggiornato Il 23/04/2019 alle 16:22

Inter, Milan, Atalanta, Roma, Torino e Lazio: chi ha più chance di centrare la Champions League? Abbiamo provato a stendere il borsino e la scoperta è piuttosto chiara: il vero arbitro sarà la Juventus che affronterà 4 delle 6 contendenti. Il calendario più "facile" è in teoria quello della Roma; il più complicato quello del Torino.

Se la lotta allo Scudetto non è nemmeno mai praticamente partita, quella ai posti Champions tiene viva un finale di campionato davvero molto aperto. Uno show che vede ancora, di fatto, coinvolte 6 squadre per due posti all’Europa più prestigiosa. Quindici punti in palio in 5 giornate alla fine del campionato che vedono Inter, Milan, Atalanta, Roma, Torino e Lazio giocarsi un futuro mai così vicino e lontano al tempo stesso.

Proviamo a fare un borsino delle 6 contendenti alla Champions, con un dettaglio non di poco conto. A fare da arbitro per la qualificazione ai posti di lusso in Europa, sarà proprio la regina del calcio italiano: Lazio e Milan escluse, tutte le squadre coinvolte devono infatti ancora affrontare la Juventus. Saranno davvero i bianconeri l’ago della bilancia? Proviamo ad entrare più nel dettaglio.

Corsa Europa - Serie A

Inter, un posto sembra già prenotato

Uno dei due posti in Champions League, ancor prima di cominciare, sembra sostanzialmente prenotato: è quello dell’Inter. I nerazzurri di Spalletti conservano 5 punti di vantaggio sul duo Milan-Atalanta e con un totale di 15 a disposizione la matematica è un giochino presto fatto: c’è il 33.3% periodico di vantaggio da poter gestire da qui alla fine. Non poco. Una chance su tre, di fatto. Che in un finale del genere dove tutte incroceranno ostacoli tosti, è un bottino di assoluta rilevanza.

3. INTER punti 61

  • Juventus
  • UDINESE
  • Chievo
  • NAPOLI
  • Empoli

Il calendario pare tutt’altro che impossibile ed escluse le prossime due, per l’Inter pare in discesa. A San Siro infatti arriva sì la Juventus per il derby d’Italia; e poi c’è la delicata trasferta a Udine con i friulani che probabilmente avranno ancora bisogno di punti per la matematica salvezza, ma le ultime 3 sono tutt’altro che impossibili: il Chievo in casa è già retrocesso; il Napoli non ha più nulla da chiedere ed è palesemente privo di motivazioni e con ogni probabilità l’Empoli nell’ultima al Meazza dovrebbe avere il destino già segnato. In casa Inter tra l’altro in questo finale di campionato sembra essere tornato in qualche modo il sereno. Il punticino guadagnato con la Roma ha infatti evitato di ributtare sul serio nella mischia anche la squadra di Spalletti. Insomma, il più sembra fatto. Chance di qualificazione in Champions: 85 su 200.

Milan, un finale da brividi

Gattuso dopo Parma aveva provato a tranquillizzare l’ambiente affermando: “Non vedo tragedie”. I due punti persi al Tardini però nel finale pesano come macigni, perché il Milan ha un calendario tutt’altro che semplice per le proprie caratteristiche tecniche.

4. MILAN punti 56

  • TORINO
  • Bologna
  • FIORENTINA
  • Frosinone
  • SPAL

Prima di tutto ci sono più trasferte che partite in casa; e questa di per sé non è una cosa da sottovalutare. Poi c’è da sottolineare la fatica dei rossoneri nell’andare in gol: nelle ultime 5 partite il Milan ne ha vinta solo una; e in tutte queste non è mai riuscito a segnare più di un gol. Sintomo di un momento estremamente complicato che per giunta vedrà i rossoneri già alla prossima volare a Torino contro quella che di fatto è diventata una diretta concorrente. Al di là dell’incrocio con Mazzarri – palesemente la partita più importante del Milan negli ultimi 5 anni – i rossoneri poi sfidano un Bologna ancora a caccia di punti salvezza a vanno a Firenze per una trasferta tutt’altro che semplice, nonostante la Viola sia ormai fuori dai giochi. La verità insomma è che il Milan rischia e non poco. E che dal dopo Torino si capirà qualcosa in più. Con una vittoria ci sarebbe una super spinta per lo sprint finale; in caso contrario le chance si farebbero più flebili. Chance di qualificazione in Champions: 30 su 200.

Video - Gattuso: "Male, ma non è una tragedia. Ora testa alla Lazio, ci giochiamo tutto"

01:27

L’Atalanta è uno spettacolo, ma occhio al calendario

Per il gioco espresso la squadra di Gasperini è forse quella che meriterebbe più di tutte l’Europa dei grandi. In termini qualitativi la Dea esprime senza dubbio il miglior calcio in Italia e la vittoria del San Paolo in una settimana così delicata – storica possibilità di tornare in finale di Coppa Italia – è l’ultima delle prove. La realtà dei fatti dice però che il calendario dell’Atalanta è il più tosto di tutti.

5. ATALANTA punti 56

  • Udinese
  • LAZIO
  • Genoa
  • JUVENTUS
  • Sassuolo

Alla prossima l’Udinese in casa, con i friulani a caccia di punti salvezza e la Dea che nelle ultime ha dimostrato di soffrire proprio le piccole (a Bergamo hanno ‘rubato’ punti Chievo ed Empoli). Poi lo scontro diretto con la Lazio a Roma e l’incrocio con la Juventus la penultima allo Stadium. Se di mezzo dovesse esserci anche la finale di Coppa Italia le cose si potrebbero fare complicate. Di certo però c’è che l’Atalanta, rispetto a tutte le altre dirette concorrenti, ha dalla sua il gioco e automatismi ben precisi che le altre non sono riuscite a mettere in mostra in tutta la stagione. Chance di qualificazione in Champions: 30 su 200.

Atalanta, Papu Gomez esulta dopo un  gol

Atalanta, Papu Gomez esulta dopo un golGetty Images

Roma, una rincorsa che si può fare

Occhio ai giallorossi, perché se è vero che sopra ne hanno 3, altrettanto vero è che il calendario è quello forse più semplice. Anche Ranieri deve incrociare infatti la Juventus – all’Olimpico – ma esclusi i bianconeri la Roma ha 4 sfide con squadre con ormai ben poco da chiedere.

6. ROMA punti 55

  • Cagliari
  • GENOA
  • Juventus
  • SASSUOLO
  • Parma

Il Cagliari è salvo, così come il Sassuolo e come lo sarà il Parma all’ultima giornata. Questi teoricamente dovrebbero essere 9 punti. Da capire che Ranieri riuscirà a sbancare anche Marassi contro un Genoa a cui invece servirà presumibilmente ancora qualcosina per trovare la matematica. La Roma però, visto anche il momento di ritrovata forma, ha concrete possibilità di portare via 12 punti su 15. Se così dovesse essere probabilmente potrebbero essere i giallorossi a beffare tutte le altre. E’ un campo delicato, ma forse è proprio Ranieri a essere leggermente favorito in questa bagarre. Chance di qualificazione in Champions: 40 su 200.

Claudio Ranieri

Claudio Ranieri PA Sport

Torino, il sogno è lì... Ma serve un mezzo miracolo

La matematica dice che c’è anche la squadra di Walter Mazzarri, autore del solito campionato silenzioso e poco spettacolare, ma lì a giocarsela contro ogni pronostico iniziale. Occhio al Torino, perché se è vero che sulla carta ha meno qualità e meno probabilità di tutte, dalla sua ha una serie di partite che possono esaltarlo.

7. TORINO punti 53

  • Milan
  • JUVENTUS
  • Sassuolo
  • EMPOLI
  • Lazio

Tutto passerà già dalla prossima con lo scontro diretto al Milan. Con una vittoria il Torino è dentro a tutti gli effetti. Poi c’è il derby con la Juventus. All’ultima c’è la Lazio, da affrontare però in casa. Tre partite difficilissime in cui al Toro servirebbero 3 imprese. Difficile – se non impossibile – pensare che le vinca tutte e 3. Alla penultima poi andrebbe a Empoli con una squadra forse ancora in lotta per la salvezza. Insomma, il calendario è quasi impossibile e servirebbe un mezzo miracolo. Dalla sua però ha la possibilità di giocarsela direttamente con due concorrenti. Chance di qualificazione in Champions: 10 su 200.

Walter Mazzarri - SPAL-Torino - Serie A 2018-2019

Walter Mazzarri - SPAL-Torino - Serie A 2018-2019LaPresse

Lazio, la Champions ormai è una chimera

Prima ancora di analizzare il calendario, bisogna partite dal momento. Dal successo a San Siro con l’Inter che ne rilanciava le ambizioni la Lazio ha praticamente concluso solo disastri, perdendo con SPAL, Milan e Chievo e pareggiando in extremis col Sassuolo. La squadra di Inzaghi si è bruciata così le chance di Champions e per volare tra le prime quattro adesso avrebbe bisogno dell’en-plein, considerando anche la posizione in classifica.

8. LAZIO punti 52

  • SAMPDORIA
  • Atalanta
  • CAGLIARI
  • Bologna
  • TORINO

Riusciranno i biancocelesti a fare 15 punti disponibili su 15 contro queste 5 squadre. Difficilissimo. Probabilmente impossibile. Prima servirebbe una vittoria a Genova con la Samp, di per sé campo complicato; poi quella nello scontro diretto con l’Atalanta. Nelle ultime 3 ci sarebbero poi due trasferte e una sfida in casa al Bologna a cui potrebbero servire gli ultimi punticini. Considerando anche il momento di forma, l’Europa dei grandi pare davvero una chimera. Chance di qualificazione in Champions: 5 su 200.

Video - Tare: "Cutrone l'anno scorso segnò di mano e la Lazio perse la Champions per un punto"

01:35
0
0