Imago

Il Milan non vuole diventare grande, con il Torino è solo 0-0

Il Milan non vuole diventare grande, con il Torino è solo 0-0
Di Eurosport

Il 09/12/2018 alle 22:27Aggiornato Il 09/12/2018 alle 23:45

Il Milan di Gattuso non va oltre lo 0-0 casalingo contro un Torino compatto e organizzato. I rossoneri restano a +1 sulla Lazio senza staccarla in classifica, perdendo una ghiottissima occasione nel week end dove nessuna delle dirette rivali aveva centrato il bottino pieno. Miracolo di Donnarumma su Iago nel primo tempo, clamoroso errore sotto porta nel finale di Cutrone.

Da qualunque prospettiva la si guardi, è un’occasione persa per il Milan di Gattuso che vincendo contro il Torino in casa avrebbe distanziato la Lazio di tre punti e soprattutto sarebbe stata l’unica squadra a vincere dalla terza alla dodicesima posizione della cortissima classifica in zona medio-alta. Milan poco brillante quest’oggi al cospetto di un Toro al contrario compatto e duro a morire, che non ruba nulla, anzi, aveva persono creato i presupposti per piazzare il colpaccio. Milan soprattuto tradito da alcuni uomini chiave, Higuain e Calhanoglu in primis che da oggi se non diventano un caso poco ci manca (e quanto grida vendetta quell’erroraccio del pur generosissimo Cutrone!). Che l’arrivo di Paquetà possa contribuire a rasserenare gli animi in casa rossonera?

La cronaca

Primo tempo intenso e divertente a San Siro. Il Toro parte meglio e rsiulterà più compatto e organizzato, il Milan agisce spesso di rimessa affidandosi ai guizzi dei suoi avanti. Dopo il miracolo di Donnarumma in avvio su colpo di etsta a botta sicura di Iago su cross di Ansaldi, è Belotti a divorarsi il gol dello 0-1 con spaccata sopra la traversa su suggerimento di Rincon. Il Milan sfiora il gol con Cutrone, ma Sirigu fa buona guardia e in seguito è Izzo ad anticipare di un soffio il liberissimo Calhanoglu. Giallo nel finale: sul tiro di Higuain Nkoulou sembra toccare il pallone di mano e deviare la traiettoria. Le immagini chiariscono: c’è il tocco col fianco e dunque c’era solo corner, non calcio di rigore.

Cresce la pressione del Milan nel secondo tempo, ma il Torino regge l’urto e non rinuncia a ripartire. Almeno sino al convulso finale, quando i granata perdono qualche distanza anche perchè penalizzati dall’uscita di Iago (richiamato per dar spazio a un confusionario Zaza). L’occasione migliore capita al minuto 87, quando incredibilmente Patrick Cutrone spedisce a lato un destro sotto misura nel cuore dell’area granata.

La statistica chiave

100 - Gianluigi Donnarumma ha disputato oggi la 100ª partita consecutiva con 90 minuti giocati in Serie A (nel complesso è stata la sua 121ª presenza di fila).

Il migliore

Nicolas NKOULOU – Interventi sempre al limite, ma quasi sempre efficaci e salvifici e in anticipo sull'uomo. Colosso.

Il peggiore

Gonzalo HIGUAIN – Indolente e fuori condizione, sbaglia quasi tutte le scelte nei momenti importanti del suo match e lancia brutti e inquietanti segnali come quando manda a quel paese il compagno di reparto Cutrone per quell’errore sotto porta nel finale. Aveva molto da farsi perdonare davanti a suoi tifosi, invece ha deluso su tutta la linea sciorinando una prestazione non da leader.

Il tweet

Il tabellino

Milan (4-4-2): G.Donnarumma; Calabria, Abate, C.Zapata, Ricardo Rodríguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Çalhanoglu (71’ Castillejo); Cutrone, Higuain. All. Gennaro Gattuso

Torino (3-4-1-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Djidji; Ansaldi, Meïté, Rincon, Baselli (81’ Lukic), Ansaldi; Iago Falqué (69’ Zaza), Belotti. All. Walter Mazzarri

Gol: /

Ammoniti: Abate, Zapata; Izzo, Nkoulou, Baselli

Video - Gattuso: "Bakayoko mi ricorda Desailly, impressionato dai miglioramenti tecnici"

01:36
0
0