Getty Images

Inter, Atalanta, Milan, Roma e Torino: corsa Champions tra scontri diretti e classifica avulsa

Inter, Atalanta, Milan, Roma e Torino: corsa Champions tra scontri diretti e classifica avulsa

Il 14/05/2019 alle 12:26

A due giornate dalla fine analizziamo la volata finale per la Champions League in Serie A: criteri, scontri diretti, classifica avulsa e calendario. Chi raggiunge Juventus e Napoli? Si decide tutto in 180 minuti.

Siamo alle battute finali della volata per la Champions League e i risultati dell'ultimo weekend rischiano di indirizzare in maniera decisiva la qualificazione all'Europa della prossima stagione. Analizziamo criteri, calendario e possibilità di ognuna delle squadre aritmeticamente in lizza. Potrebbero essere determinanti anche gli scontri diretti e la classifica avusa: saranno 180 minuti tutti da vivere.

I criteri in caso di arrivo a pari punti

  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti (i gol fuori casa non valgono doppio)
  • Differenza reti generale
  • Gol segnati in generale

3. Inter (punti 66): bastano 3 punti

La vittoria contro il Chievo allontana i fantasmi, ma l'opera deve ancora essere completata. All'Inter servono tre punti, una vittoria tra la trasferta di Napoli e la gara in casa contro l'Empoli, per non dipendere dagli altri e chiudere a quota 69 punti: Roma e Milan non potranno mai arrivare a quella cifra dunque i nerazzurri sono chiamati all'ultimo step. I toscani potrebbero essere ancora in corsa per la salvezza all’ultima giornata mentre il Napoli è tranquillo ma non farà sconti.

Video - Spalletti alla Mourinho: la conferenza post Udinese-Inter dura 1' e se ne va

01:13

Il calendario

In maiuscolo le avversarie da affrontare in trasferta

  • NAPOLI
  • Empoli

Gli scontri diretti

ANDATA RITORNO
Atalanta 1-4 0-0
Roma 2-2 1-1
Torino 2-2 0-1
Milan 1-0 3-2
Lazio 3-0 0-1

4. Atalanta (punti 65): 4 punti per non dipendere dagli altri

Juventus in trasferta, Sassuolo in casa. Con quattro punti la Dea sarebbe in Champions senza dover guardare la concorrenza alla famosa quota 69 punti. Gli orobici giocheranno a Reggio Emilia proprio contro il Sassuolo - scherzi del calendario - per il rifacimento della Curva Nord dello stadio Atleti Azzurri d’Italia. L’altra variabile è la finale di Coppa Italia ormai imminente che toglierà energie fisiche e mentali in vista della trasferta di Torino.

Il calendario

  • JUVENTUS
  • Sassuolo

Gli scontri diretti

ANDATA RITORNO
Inter 4-1 0-0
Roma 3-3 3-3
Torino 0-0 0-2
Milan 2-2 1-3
Lazio 1-0 3-1

5. Milan (punti 62): vincere sempre e sperare

Il Diavolo deve vincere le due partite che restano, impresa non proibitiva, per balzare a quota 68 e sperare in qualche passo falso dell'Inter ma soprattutto dell'Atalanta, con la quale i rossoneri sono in vantaggio negli scontri diretti, favorevoli anche con la Roma.

Video - Gattuso: "La speranza è l'ultima a morire e nel calcio può succedere di tutto"

01:57

Il calendario

  • Frosinone
  • SPAL

Gli scontri diretti

ANDATA RITORNO
Inter 0-1 2-3
Atalanta 2-2 3-1
Roma 2-1 1-1
Torino 0-0 0-2
Lazio 1-1 1-0

6. Roma (punti 62): speranze ridotte all'osso

Battere Sassuolo e Parma e pregare, lo stesso discorso che vale per il Milan ma con gli scontri diretti a sfavore con i rossoneri. E' questa la missione della Roma, anche perché gli scontri diretti con l’Atalanta, in caso di arrivo a pari punti, sono in assoluta parità (doppio 3-3), ma la differenza reti generale sorride nettamente alla Dea (al momento +29 contro il +17 dei giallorossi). La speranza è quella di un arrivo di più squadre a pari punti, ma una sola combinazione, come potete vedere poche righe più in basso, è favorevole alla squadra di Ranieri.

Il calendario

  • SASSUOLO
  • Parma

Gli scontri diretti

ANDATA RITORNO
Inter 2-2 1-1
Atalanta 3-3 3-3
Torino 1-0 3-2
Milan 1-2 1-1
Lazio 3-1 0-3

7. Torino (punti 60): per la Champions serve un miracolo

I granata devono sfidare Empoli e Lazio con l’obbligo di recuperare sei punti all’Inter e cinque all’Atalanta: gli scontri diretti, in entrambi i casi, sono favorevoli, ma il calendario è tosto e servirebbe un suicidio collettivo di Inter, Atalanta, Milan e Roma. Insomma, è molto più verosimile un piazzamento in Europa League.

Il calendario

  • EMPOLI
  • Lazio

Gli scontri diretti

ANDATA RITORNO
Inter 2-2 1-0
Atalanta 0-0 2-0
Roma 0-1 2-3
Milan 0-0 2-0
Lazio 1-1 26 maggio

8. Lazio (punti 58): corsa finita, resta l'Europa League

La corsa Champions è aritmeticamente finita. Gli obiettivi sono la finale di Coppa Italia e la caccia all'Europa League: i biancocelesti al momento sono ottavi e fuori anche dall'Europa "minore".

Il calendario

  • Bologna
  • TORINO

Gli scontri diretti

ANDATA RITORNO
Inter 0-3 1-0
Atalanta 0-1 1-3
Roma 1-3 3-0
Torino 1-1 26 maggio
Milan 1-1 0-1

Cosa succede in caso di arrivo a pari punti

La fatidica quota 68 è un fattore molto importante a questo punto. Se, infatti, tre o addirittura quattro squadre dovessero arrivare insieme a questo traguardo, gli scenari sarebbero stabiliti dalla classifica avulsa. Ecco tutte le combinazioni.

Inter-Atalanta-Milan: in Champions Inter e Atalanta

Classifica avulsa:

  • Inter: 7
  • Atalanta: 5
  • Milan: 4

Inter-Roma-Milan: in Champions Inter e Milan

Classifica avulsa:

  • Inter: 8
  • Milan: 4
  • Roma: 3

Inter-Atalanta-Roma: in Champions Atalanta e Roma

Classifica avulsa:

  • Atalanta: 6
  • Roma: 4
  • Inter: 3

Inter-Atalanta-Milan-Roma: in Champions Inter e Milan

Classifica avulsa:

  • Inter: 9
  • Milan: 8
  • Atalanta: 7
  • Roma: 5

L'ottava in classifica fuori dall'Europa League, ma la settima?

Juventus e Napoli sono già in Champions League e a queste si aggiungeranno la terza e la quarta della classe. Quinta e sesta sono sicure dell'Europa League mentre in questo momento la Lazio, ottava in classifica, è fuori da tutto. La settima, invece, può sperare: l'altro posto per l'Europa League andrà, infatti, alla vincitrice della Coppa Italia (Lazio o Atalanta). Se, però, la vincitrice della Coppa nazionale dovesse piazzarsi tra le prime sei, allora il settimo posto varrà l'Europa "di scorta".

Video - Spalletti show in conferenza con Gasperini: "Icardi? Ne parla lui"

00:57
0
0