Getty Images

Inter, Roma, Milan, Juventus: a chi serve Antonio Conte, l'allenatore più desiderato in Serie A?

Inter, Roma, Milan, Juventus: a chi serve Antonio Conte, l'allenatore più desiderato in Serie A?

Il 30/04/2019 alle 11:24Aggiornato Il 30/04/2019 alle 11:39

Il tecnico più chiacchierato del momento è l'oggetto del desiderio delle big della Serie A: dove allenerà l'anno prossimo? Chi ha più bisogno di lui? La volata Champions potrebbe darci la risposta.

Da mesi sentiamo questo nome, accostato a turno a tutte le big del nostro campionato. Antonio Conte è l'oggetto del desiderio della Serie A. Il motivo? Rappresenta il profilo di allenatore ideale: libero e vincente. Ma dove andrà l'ex tecnico del Chelsea? Provando a rispondere a questa domanda, ci chiediamo anche a chi servirebbe di più.

Roma - Percentuale d'arrivo 40%

Al momento sembra la maggiore indiziata, dopo i passi da gigante fatti negli ultimi giorni, in un testa a testa serrato con l'Inter. James Pallotta e il suo management fanno sul serio per avere uno dei pochi top coach attualmente liberi. Il presidente è disposto a concedergli carta bianca sull'organizzazione dentro Trigoria e, affiancandogli come ds l'amico Petrachi, gli garantisce di poter contare su una persona di cui si fida a occhi chiusi. Non è stata ancora compilata la lista dei collaboratori che sarebbe comunque già pronta: il vice Angelo Alessio, il match analyst Gianluca Conte che studia per il fratello gli avversari, il nutrizionista Tiberio Ancora e il preparatore atletico Paolo Bertelli che è di casa a Trigoria. I tifosi sono già entusiasti all'idea e la panchina giallorossa è virtualmente libera: Claudio Ranieri è stato chiamato come traghettatore e, pur onorando il suo impegno, sa qual è il suo ruolo e non lo nasconde nemmeno a microfoni accesi...

Video - Ranieri: "Conte a Roma? Lo vado a prendere all'aeroporto"

00:40

Inter - Percentuale d'arrivo 35%

Antonio Conte e Lele Oriali

Antonio Conte e Lele OrialiGetty Images

Milan - Percentuale d'arrivo 15%

Conte al Milan significherebbe grande rivoluzione. E quando si tratta di ricostruire, nessuno è meglio dell'allenatore leccese. Il suo compito sarebbe rivalutare la rosa e ricreare entusiasmo in un ambiente in preda alla depressione. In realtà, il Diavolo ha ancora delle chance di centrare il quarto posto: il calendario con Bologna e Frosinone da affrontare in casa e Fiorentina e SPAL da fronteggiare in trasferta è favorevole. La corsa è aperta ma, a prescindere da come finirà, la certezza è che non sarà Gattuso a guidare questo gruppo l'anno prossimo. Carico, svuotato, stanco e sfiduciato, l'ex centrocampista rossonero si è preso come sempre tutte le responsabilità: è una persona onesta e senza maschere - rarità assoluta nel calcio nostrano - ma pagherà lui. Conte era a Torino, spettatore dell'ennesimo tracollo rossonero, e conosce la situazione: il Milan è più indietro nel progetto rispetto a Inter e Roma. Gli stimoli sarebbero gli stessi?

Juventus - Percentuale d'arrivo 10%

Allegri e Agnelli presto si troveranno per discutere del futuro. Le possibilità che vadano avanti insieme ci sono, come hanno più volte dichiarato, ma le parti stanno prendendo tempo. Conte e il presidente bianconero non si sono lasciati bene in quello strappo che sancì l'inizio dell'era Allegri, ma quando gli interessi combaciano si fa in fretta a fare pace. Al momento sembra comunque l'ipotesi meno percorribile.

Video - Agnelli: "Complimenti all'Ajax, ma siam passati dal 43° al 5° posto nel ranking. Avanti con Allegri"

01:50
Dove allenerà Conte?

La volata Champions diventa decisiva

Antonio Conte, ospite di Alessandro Cattelan, alle prese con il gioco delle carte

Antonio Conte, ospite di Alessandro Cattelan, alle prese con il gioco delle carteGetty Images

Dove allenerà Antonio Conte nella prossima stagione?

Sondaggio
64252 voti
Roma
Inter
Milan
Juventus
0
0