Getty Images

Juventus-Allegri, summit senza fine: anche il secondo vertice si chiude con una fumata grigia

Juventus-Allegri, summit senza fine: anche il secondo vertice si chiude con una fumata grigia

Il 16/05/2019 alle 18:40Aggiornato Il 16/05/2019 alle 18:42

Il tecnico livornese ha avuto un prolungato faccia a faccia con il presidente Agnelli e la dirigenza al gran completo: presenti anche Fabio Paratici e Pavel Nedved. Le parti si sono date appuntamento a domani (venerdì 17 maggio, ndr) per trovare la quadra su diversi aspetti, dalle strategie di mercato fino alla situazione contrattuale dello stesso Allegri.

Si sarebbe chiuso con una fumata grigia il secondo vertice tra Massimiliano Allegri e la Juventus per pianificare la prossima stagione. Il tecnico livornese ha incontrato alla Continassa la dirigenza bianconera al gran completo: oltre al presidente Andrea Agnelli erano presenti anche il vicepresidente Pavel Nedved e il Chief Football Officer Fabio Paratici. Secondo le prime indiscrezioni, sarebbero ancora tanti i nodi da sciogliere e non sono attese comunicazioni ufficiali da parte della società bianconera nelle prossime ore. Le parti si sarebbero date appuntamento a domani, venerdì 17 maggio, per un nuovo incontro (il terzo nell'arco di 3 giorni) che potrebbe essere quello decisivo in un senso o nell'altro: al momento non è possibile escludere né la permanenza di Allegri, né il suo addio. Nel frattempo in casa Juve le bocche rimangono cucite.

Andrea Agnelli e Massimiliano Allegri

Andrea Agnelli e Massimiliano AllegriGetty Images

Dal rinnovo di Allegri al mercato: tutte le questioni aperte

Le questioni aperte sul tavolo non sono di poco conto, a cominciare da quella relativa al rinnovo del contratto di Allegri, in scadenza a giugno 2020. Appare improbabile - se non impossibile - che il tecnico vincitore di 5 scudetti in 5 anni e la Juventus decidano di iniziare una stagione senza prolungare l'accordo esistente. Logica impone che sarà lo stesso allenatore a chiedere almeno un anno in più con relativo adeguamento di stipendio. Non solo. Allegri avrebbe chiesto alla dirigenza 5 rinforzi per rendere la squadra ancora più competitiva in tutti i reparti. Quattro invece sarebbero i giocatori con le valigie in mano: i maggiori indiziati a lasciare Torino sarebbero Dybala, Pjanic, Alex Sandro e Douglas Costa.

Video - Allegri: "Ronaldo è micidiale, si diverte solo se vince. Anch’io ho imparato tanto da lui"

01:52
0
0