Getty Images

Juventus beffata da Gervinho! Il Parma agguanta il 3-3 nel recupero allo Stadium

Juventus beffata da Gervinho! Il Parma agguanta il 3-3 nel recupero allo Stadium

Il 02/02/2019 alle 22:23Aggiornato Il 02/02/2019 alle 23:46

A Torino succede di tutto: bianconeri avanti di due gol per due volte ma acciuffati nel recupero dal gol di Gervinho. Alla Juventus non basta la doppietta di Ronaldo: per la squadra di Allegri arriva un'altra delusione.

Clamoroso allo Stadium! Dopo l'eliminazione in Coppa Italia contro l'Atalanta, la Juventus colleziona un'altra serata difficile, pareggiando per 3-3 contro il Parma in maniera a dir poco rocambolesca. A Torino succede di tutto: che i bianconeri chiudano avanti di un gol il primo tempo dopo averlo dominato. Che la ripresa si metta anche meglio, con Ronaldo (doppietta per lui) e soci avanti di due reti per due volte, nonostante il centro quasi estemporaneo di Barillà. Ma anche che il Parma sfrutti le amnesie di una squadra ferita e insicura come quella di Allegri, rimontando con due prodezze costruite da Inglese e Kucka e finalizzate da Gervinho. Più che per la classifica, il Napoli resta a -9, il risultato fa male per le dinamiche con cui è maturato. E per Allegri ci sono altre brutte notizie. Douglas Costa e Bernardeschi sono usciti malconci dal campo. A meno di tre settimane dalla partita con l'Atletico, la situazione in infermeria è tutt'altro che rosea. Appendice per il Parma, generoso a crederci quando molte squadre, magari, avrebbero mollato. Bravi.

La cronaca del match

Allegri è in emergenza difensiva e con Rugani schiera subito Caceres, alla terza avventura in bianconero. Davanti torna Mandzukic. Nel Parma c’è Kucka a centrocampo, con Biabiany e Gervinho ai fianchi di Inglese. L’avvio del Parma è coraggioso e arrembante. Kucka chiama subito in causa Perin, poi Scozzarella calcia sul fondo. Ma prese le misure dell’avversario, la Juventus comincia a macinare gioco. Gli esterni lavorano bene, i centrocampisti si inseriscono, Pjanic dirige le operazioni. La prima, vera occasione è per Ronaldo, che spaventa Sepe con un destro velenoso. Il Parma si abbassa troppo, mentre i bianconeri sbuffano cercando il varco giusto nel traffico da ora di punta dell’area avversaria. Khedira centra un palo clamoroso con un mancino da pochi metri, poi Cancelo calcia alto dopo un’ottima azione personale. È il preludio del gol, che arriva al minuto 36. Matuidi riceve al limite e allarga sulla sinistra per Ronaldo. Il portoghese scivola al momento del tiro, ma sfruttando la deviazione di Iacoponi beffa Sepe. Il Parma non reagisce e la Juve insiste. Ci provano Mandzukic, Pjanic e ancora Ronaldo, ma Sepe e la cattiva mira mandando le squadre all'intervallo separate da un solo gol.

Juventus-Parma - Gol di Ronaldo

Juventus-Parma - Gol di RonaldoGetty Images

Nella ripresa, Allegri manda subito in campo Bernardeschi per il malconcio Douglas Costa. Il primo quarto d'ora non vive di grosse emozioni, poi la Juventus accelera ancora. Lo sfortunato Khedira colpisce di testa il secondo palo della sua partita e poco dopo si vede negare la gioia del gol dalla prodezza di Sepe. Poi la Juve passa. Cross di Mandzukic, spizzata di Ronaldo e sinistro sottoporta di Rugani per il 2-0. Neanche tempo di festeggiare che il Parma torna sotto. Merito di Kucka, al cross, e soprattutto di Barillà, che di testa infila l'angolino. Ma Ronaldo non ci sta e salendo in cielo a raccogliere il cross di Mandzukic fa 17 in campionato. Finita? Tutt'altro. Inglese e Gervinho, fino a quel momento attori quasi marginali della contesa, decidono di trasformare il finale del film in qualcosa di inatteso. L'ivoriano ci mette il tacco per il 3-2 su assist di Kucka e non si fa pregare nel ribadire in rete la sponda impeccabile dell'ex Chievo per il 3-3 che mette la parola fine sul match.

La statistica

17 - I gol di Ronaldo in Serie A fin qui. Dopo 22 giornate solo David Trezeguet aveva fatto meglion con la maglia bianconera, nel 2005/06.

Il migliore

Cristiano RONALDO - Fortunato sul primo gol, devastante sul secondo. Dopo la partita sottotono con l'Atalanta, lui non sbaglia, tornando a fare la differenza e mettendo in costante apprensione la difesa avversaria. Sarebbe stato il protagonista del match a mani basse, ma Gervinho gli ha rovinato la scena.

Il peggiore

Martin CACERES - Si aspettava di certo un ritorno migliore, l'uruguaiano. Comincia male, rischiando sulla pressione di Inglese. E nella ripresa va in costante affanno sullo stesso ex attaccante del Chievo. Ha le sue attenuanti, ma non bastano.

Il tabellino

Juventus-Parma 3-3

Juventus (4-3-3): Perin; Cancelo, Rugani, Caceres, Spinazzola; Khedira (78' Bentancur), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (46’ Bernardeschi) (87' Emre Can), Mandzukic, Ronaldo. All. Allegri

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka (86' Sprocati), Scozzarella (76’ Stulac), Barillà; Biabiany (56’ Siligardi), Inglese, Gervinho. All. D’Aversa

Marcatori: 36’, 66’ Ronaldo, 62’ Rugani, 64’ Barillà, 73', 90+2' Gervinho

Ammoniti: Barillà, Scozzarella, Mandzukic

Video - Da Esnaider a Fabio Junior, da Anderson a Shaqiri: i 10 peggiori acquisti del mercato di gennaio

01:58
0
0