LaPresse

La furia Empoli travolge il Torino: 4-1 al Castellani con Acquah, Brighi, Di Lorenzo e Caputo

La furia Empoli travolge il Torino: 4-1 al Castellani con Acquah, Brighi, Di Lorenzo e Caputo

Il 19/05/2019 alle 16:56Aggiornato Il 27/05/2019 alle 20:58

Terza vittoria consecutiva dell'Empoli, che travolge 4-1 il Torino e vale per tirarsi momentaneamente fuori dalla zona retrocessione. I ragazzi di Andreazzoli surclassano nel secondo tempo i granata di Mazzarri, ora sempre più distanti dall'Europa. Al "Castellani" decidono le reti di Acquah, Brighi, Di Lorenzo e Caputo. Vano il momentaneo pari di Iago Falque.

Apoteosi Empoli al Castellani. Tra le mura amiche, infatti, il team di Aurelio Andreazzoli travolge un Torino irriconoscibile e probabilmente provato dallo stress da "corsa per l'Euopa", ora sempre più lontano. Al terzo successo consecutivo, i toscani riemergono dalla zona retrocessione e mandano all'inferno il Genoa, ora terzultimo a un punto di distacco e - in caso di arrivo a parità di punti, in vantaggio negli scontri diretti. Gli ultimi 90' di campionato propongono Inter-Empoli e Fiorentina-Genoa: come finirà?

La cronaca della partita

Inizio appannaggio dell'Empoli, che paradossalmente sembra più libero di testa rispetto al Torino. All'11' Farias, innescato da Di Lorenzo, se ne va in velocità e conclude dalla distanza con uno spettacolare destro a giro: Sirigu salva miracolosamente in calcio d'angolo. L'ex Cagliari ci prova anche al 24', con una conclusione da fuori area dritta per dritta con la palla che rimbalza davanti a Sirigu, abile a neutralizzare. Al 27' arriva il vantaggio dei padroni di casa: Ola Aina, in fase di disimpegno, la passa centralmente servendo Pajac, che consegna il pallone all'ex di turno Acquah, bravo a battere Sirigu con un diagonale precisissimo. E' 1-0. Il Toro, che per mezzora fa scena muta, si sveglia negli ultimi 10' del primo tempo. Fa tutto Belotti. Al 35', su doppio cross di De Silvestri dalla destra, il Gallo si esibisce prima in acrobazia e poi con un colpo di testa: nel primo caso, Dragowski salva capra e cavoli, nel secondo il pallone esce di un soffio. Sfera che, invece, finisce sul palo, al 43', sul salvataggio sulla linea di Traoré dopo una nuova torre di Belotti sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Nella ripresa, i fuochi d'artificio: Mazzarri manda in campo al 53' Iago Falque e trova subito il gol del pareggio. Lo spagnolo ridona brio ai granata e realizza l'1-1 con un sinistro a giro dalla traiettoria magica, con la palla che dà un bacino al palo prima di insaccarsi. I granata aumentano i giri del motore e vanno a caccia del gol e del successo "europeo" ma finiscono per sprofondare. Al 64', infatti, Brighi subentra ad Acquah dopo un colpo subito dal centrocampista ghanese. Un altro ex di turno. Che, dopo soli 29 secondi dal suo ingresso in campo, va a segno in tap in: prima il tiro di Farias viene stoppato da Sirigu, poi la palla riconquistata da Di Lorenzo viene deviata da Izzo. Sui piedi proprio di Brighi, per il quale insaccare è un gioco da ragazzi: 2-1 al 65'. Passano altri 5' e l'Empoli cala il tris: cross dalla sinistra di Pajac, stop sul secondo palo di Lorenzo, che fa finta su Izzo e Moretti e insacca di prepotenza sotto il sette. Finita qui? Macchè: all'88' c'è gloria anche per Caputo, che realizza il suo 16° gol in campionato a tu per Sirigu, ben servito da Farias. Finisce 4-1.

La statistica chiave

29 - Sono i secondi intercorsi tra l'ingresso in campo e il gol di Matteo Brighi. E' la segnatura più veloce da subentrate in questo campionato di Serie A.

Il tweet

Il migliore

Giovanni DI LORENZO (Empoli): laterale meraviglioso. Fa impazzire il dirimpettaio granata Ola Aina e due difensori di comprovata esperienza come Izzo e Moretti, andando pure a segno con gol rubato al repertorio di un bomber consumato. Quello contro il Torino è il 4° centro in campionato per l'ex Reggina, Matera e Cuneo. Il classe '93 di Castelnuovo Garfagnana, ora, può davvero sognare la Nazionale.

Il peggiore

Ola AINA (Torino): peggiore in campo sotto ogni punto di vista. Surclassato da Di Lorenzo sulla fascia di competenza, regala a Pajac il pallone che porterà alla rete di Acquah.

Le pagelle

La dichiarazione

Giovanni DI LORENZO (Empoli, ai microfoni di SKY Sport): "E' stata una partita esaltante, in cui tutti hanno dato il 120%. Ora ci rimane il compito più difficile: andare a fare punti a San Siro contro l'Inter. E' la terza vittoria consecutiva e con oggi abbiamo ampiamente dimostrato di meritare la permanenza in Serie A. Mancano 90', tuttavia, ed è ancora lunga".

Il tabellino

EMPOLI-TORINO 4-1

Empoli (3-5-2): Dragowski; Maietta (77' Veseli), Silvestre, Dell’Orco; Di Lorenzo, Traoré (92' Capezzi), Bennacer, Acquah (64' Brighi), Pajac; Farias, Caputo. All.: Andreazzoli.

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Meïté (68' Zaza), Rincon, Aina (53' Falque); Baselli (78' Lukic), Berenguer; Belotti. All.: Mazzarri.

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo.

Gol: 27' Acquah (E), 56' Falque (T), 65' Brighi (E), 70' Di Lorenzo (E), 88' Caputo (E).

Note - Recupero 0+4. Ammoniti: Farias, Berenguer.

Video - Deserto in sala stampa, Andreazzoli: "È già passato Allegri? Ah, ecco"

01:36
0
0