Imago

Lazio, Inzaghi: "Sogno di recriminare su miei errori, non su altro"

Lazio, Inzaghi: "Sogno di recriminare su miei errori, non su altro"

Il 16/04/2019 alle 14:37Aggiornato Il 16/04/2019 alle 14:54

Alla vigilia del match con l'Udinese, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello non lesinando frecciatine all'indirizzo del Var.

" Il mio sogno da allenatore sarebbe, in ogni partita, di recriminare solo su noi stessi, su errori miei e della squadra. Purtroppo dobbiamo recriminare su altri episodi che non riguardano il calcio giocato"

Alla vigilia del match con l'Udinese, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello. Sulla designazione per domani, il tecnico biancoceleste aggiunge: "Calvarese è un arbitro importante, io ho l’obbligo ed il dovere di concentrarmi sulla mia squadra e sui miei giocatori. Ho in testa solo l’Udinese, devo esclusivamente focalizzare al meglio il migliore undici da schierare domani. Noi abbiamo l’obbligo di mettercela tutta e di crederci, ho ragazzi maturi che sanno che è tutto aperto, già nella gara di domani avremo l’opportunità di dimostrarlo. I bianconeri sono una grande squadra, bisognerà fare molto attenzione e rimanere concentrati".

Sogno Champions

" Ci crediamo ancora alla Champions, i giochi sono aperti, ci sono ancora diverse gare davanti a noi. Ho la fortuna di avere dei ragazzi che hanno capito la situazione, ci siamo passati sulla nostra pelle come la scorsa stagione che abbiamo perso il quarto posto a quindici minuti dalla fine. Domani dovremo disputare una grande gara contro l’Udinese. C’è tantissima rabbia e delusione per il match di San Siro, soprattutto dopo il primo tempo che abbiamo giocato, non meritavamo di perdere assolutamente. C’è grandissimo rammarico, con la squadra però sono stato chiaro. Non dobbiamo mollare, è normale che quello che è accaduto potrebbe deconcentrarci o distrarci, ma sappiamo che non ci dobbiamo abbattere ed andare avanti, ho un gruppo straordinario"

Per quanto riguarda la formazione, Inzaghi spiega: "Luis Alberto è squalificato e Berisha infortunato, gli altri sono tutti disponibili. Acerbi ha svolto due ottimi allenamenti, sta bene, è coinvolto nel nostro progetto e sono sicuro che domani ci darà una grossa mano nella gara di domani. Correa ha preso questa grande botta, aveva qualche problemino, gli esami hanno escluso lesioni o versamenti, valuteremo fra oggi e domani se recuperarlo per la sfida con l’Udinese o direttamente per la partita casalinga contro il Chievo". Infine Inzaghi torna ancora sulla squalifica di Luis Alberto e dichiara: "Mi è dispiaciuto per l’ammonizione di Luis Alberto, per me non ci stava assolutamente fallo, abbiamo perso un giocatore molto importante per domani. Ci sono calciatori come Parolo e Cataldi che possono sostituirlo o Jordao che è un ragazzo serio che si impegna sempre al massimo".

Video - Inzaghi: "La Lazio non vince in casa del Milan dal 1989? Tabù fatti per essere sfatati"

01:58
0
0