LaPresse

Le pagelle di Atalanta-SPAL 2-1: Petagna ex spietato, Ilicic trascina i suoi nella ripresa

Le pagelle di Atalanta-SPAL 2-1: Petagna ex spietato, Ilicic trascina i suoi nella ripresa

Il 10/02/2019 alle 18:06Aggiornato Il 10/02/2019 alle 21:31

Diamo i voti al match dello stadio "Atleti Azzurri d'Italia": difesa orobica da rivedere nel corso del primo tempo, impauriti dalle incursioni dei grandi ex di turno. Nel secondo tempo, lo sloveno si fa carico della rimonta nerazzurra, che arriva anche grazie a un grandissimo Zapata.

=== Atalanta ===

Etrit BERISHA 6,5: miracoloso sulla conclusione di Petagna, qualche istante prima della rete del grande ex, su cui è incolpevole. Attento sulle palle alte.

Rafael TOLOI 5: dopo l'erroraccio che ha mandato in porta Petagna al 7', fa fatica a riprendersi. Prestazione insolitamente incerta là dietro.

José Luis PALOMINO 5,5: nel primo tempo appare eccessivamente distratto al centro del suo presidio difensivo. Va un po' meglio nel corso della ripresa.

Gianluca MANCINI 6: meno brillante di altre circostanze ma in difesa è l'unico a non commettere sbavature.

Hans HATEBOER 7: inarrestabile sulla destra. Favoloso il pallone con cui pesca a centro area Duvan Zapata al minuto 79.

Remo FREULER 6,5: si sbatte parecchio a centrocampo, specie quando si tratta di alzarne il baricentro.

Dal 78' Marko Pasalic: sv.

Marteen DE ROON 6: poco filtro nell'arco dei primi 45'. Cambia decisamente registro, in fase di spinta, nel secondo tempo.

Timothy CASTAGNE 6: tanta corsa lungo l'out di sinistra, che lo portano ad essere in debito di ossigeno al 70', minuto in cui viene sostituito.

Dal 70' Robin Gosens 6,5: subito attivissimo lungo la mancina, in cui risulta essere anello di congiunzione prezioso tra le due fasi.

Josip ILICIC 7,5: suona la carica della rimonta atalantina, prima facendosi trovare pronto sull'invito di Zapata al 57', poi ispirando l'azione che - grazie ad Hateboer - ha portato alla rete decisiva del colombiano. Decisivo.

Alejandro GOMEZ 6: parte male e davanti alla porta, ormai, non ha più la stessa lucidità dei tempi migliori. Nel secondo tempo, però, aiuta parecchio i vari Ilicic e Zapata.

Dal 90' Pessina: sv.

Duvan ZAPATA 7: continua a fare sportellate e...gol. Gol pesanti per la classifica europea di questa Atalanta, che si aggrappa al suo gigante d'attacco.

Mister Gian Piero GASPERINI 7: quando si vincono partite così scorbutiche, allora è un segnale: la sua Atalanta è forse la candidata più seria alla conquista del quarto posto.

2019, L'esultanza rabbiosa di Duvan Zapata, Atalanta-SPAL, LaPresse

2019, L'esultanza rabbiosa di Duvan Zapata, Atalanta-SPAL, LaPresseLaPresse

=== SPAL ===

Emiliano VIVIANO 7: un paio di miracoli su Gomez nel primo tempo (straordinario quello al minuto 23') e un intervento decisivo sull'inserimento in area piccola di Zapata sul punteggio di 1-1.

Thiago CIONEK 6,5: bene in marcatura, è protagonista di numerosi inserimenti offensivi che mettono i brividi alla retroguardia orobica.

Salvatore VICARI 5: troppi problemi, specialmente nel corso della ripresa, a contenere i vari Zapata, Ilicic e Gomez.

BONIFAZI 6: un paio di salvataggi rimarchevoli prima di lasciare spazio a un cambio tattico per riprendere il match sfuggito di mano al 79'.

Dall'83' Sergio Floccari: sv.

Manuel LAZZARI 6,5: una belva, nel primo tempo, in cui corre senza sosta tuffandosi su ogni pallone. Cala, alla distanza.

Mattia VALOTI 6: Manca l'appuntamento col tiro in un paio di circostanze nel corso della prima frazione. Ma in zona nevralgica lo si vede particolarmente grintoso, meritando la sufficienza.

Dal 72' Alessandro MURGIA 5,5: il giovane centrocampista in arrivo dalla Lazio fatica a spezzare il fiato e a entrare nelle dinamiche del match, molto delicate al momento del suo ingresso in campo.

Simone MISSIROLI 6,5: innumerevoli palloni giocati nel primo tempo, durante il quale è il fulcro della manovra spallina.

Jasmin KURTIC 7: un assist al bacio per il gol di Petagna, tanti altri che mandano nel panico la difesa della sua ex squadra.

Filippo COSTA 6,5: durante la prima frazione percorre box to box tutto l'out di sinistra, recuperando una miriade di palloni. Nella ripresa perde un po' di consistenza.

Alberto PALOSCHI 6: da premiare per l'impegno. Non segna, ma pressa che è una meraviglia.

Andrea PETAGNA 7: un altro gol dell'ex, dopo i due siglati all'andata. Momento di forma al top per un attaccante che, se ben servito, può risultare devastante.

Dal 79' Antenucci: sv.

Mister Leonardo SEMPLICI 6: la sua squadra non meritava, quest'oggi, di uscire dal campo senza punti. Con questa grinta e con questa mentalità, tuttavia, la strada verso la salvezza non dovrebbe avere particolari ostacoli.

Video - Allegri: "Non l'abbiamo presa sottogamba: la Juventus è una squadra umana"

01:29
0
0