Getty Images

Le pagelle di Bologna-Genoa 1-1: Palacio commovente, Poli gioca da leader. Brilla Lerager

Le pagelle di Bologna-Genoa 1-1: Palacio commovente, Poli gioca da leader. Brilla Lerager

Il 10/02/2019 alle 15:15Aggiornato Il 10/02/2019 alle 15:18

Diamo uno sguardo ai migliori e ai peggiori in campo della sfida del Dall'Ara. Impressionante la prova di Palacio, inesauribile. Poli firma l'assist per il gol di Destro e non sbaglia nulla, Santander stavolta non punge. Nel Genoa male Gunter e Zukanovic, Radu si riscatta nel finale dopo l'uscita a vuoto in occasione della rete di Destro.

BOLOGNA

Lukasz SKORUPSKI 6,5 - Bravissimo a respingere il diagonale di sinistro di Sanabria, in generale è sempre attento e sicuro. Non ha colpe sul gol di Lerager.

Ibrahima MBAYE 5,5 - Primo tempo in grande sofferenza, Kouamé lo prende spesso di infilata. Meglio nella ripresa sopratttutto quando il Genoa abbassa il baricentro nei minuti finali.

Giancarlo GONZALEZ 5,5 - Si fa anticipare da Lerager nell'azione del gol genoano: leggerezza fatale anche se nella circostanza era stato lasciato troppo solo dai compagni.

Larangeira DANILO 6 - Dà meglio di sé quando si spinge in avanti. Firma le migliori occasioni da gol della squadra di Mihajlovic (gol a parte) con un colpo di testa che si stampa sulla traversa e un piattone destro sul quale Radu si esalta.

Federico MATTIELLO 5,5 - Lazovic è un cliente scomodissimo e lo mette spesso in difficoltà. Finisce in crescendo con alcune buone iniziative sulla sinistra.

Andrea POLI 7 - Confeziona l'assist per il gol di Destro, lotta come un leone in mezzo al campo e sbaglia pochissimo. Prova da leader.

dal 77' Blerim DZEMAILI s.v. - Gioca poco più di 10 minuti, troppo poco per essere giudicato.

Erick PULGAR 6 - Non sempre lucidissimo, ma tocca un'infinità di palloni: i calci piazzati sono tutti suoi.

Roberto SORIANO 5,5 - Da uno come lui è lecito attendersi qualcosa di più. Solo qualche lampo, gli manca continuità.

Rodrigo PALACIO 7 - La domanda è: ma come fa a correre così tanto per più di 90 minuti a 37 anni? Prezioso anche tatticamente: parte a sinistra e finisce a destra. Enorme.

Mattia DESTRO 6,5 - Ritrova il gol in A dopo quasi un anno di astinenza. Ed è un bel gol perché, se è vero che la difesa del Genoa si addormenta, il suo inserimento sul lancio di Poli è perfetto.

dal 60' Federico SANTANDER 5,5 - Una settimana fa aveva steso l'Inter a San Siro, stavolta non riesce a ripetersi. Tocca pochissimi palloni e quei pochi li spreca.

Simone EDERA 6 - Buona prova. Nel primo tempo è tra i più intraprendenti: lotta su ogni pallone e cerca spesso la profondità. Meno incisivo nella seconda parte di gara.

dal 70' Nicola SANSONE 6 - Gioca gli ultimi 20 minuti e dà il suo contributo con un paio di buoni spunti.

All.: Sinisa MIHAJLOVIC 6,5 - Rispetto alla squadra fantasma che aveva perso 4-0 in casa contro il Frosinone, il miglioramento è evidente. La squadra ha un senso, tutti remano nella stessa direzione. Interessanti anche i suoi cambi: prova fino all'ultimo a vincere la partita senza paura.

Federico Santander - Bologna-Genoa Serie A 2018-19

Federico Santander - Bologna-Genoa Serie A 2018-19Getty Images

GENOA

Ionut RADU 5,5 - Straordinario il riflesso nel finale sul piattone di Danilo, ma l'uscita a vuoto in occasione del gol di Destro resta imperdonabile.

Davide BIRASCHI 6,5 - Molto attento e ordinato, con una specialità: le diagonali difensive. Sa farle e ne fa parecchie, sempre bene.

Koray GUNTER 5 - Fuori condizione: non giocava da un mese e si vede. Si addormenta in occasione del gol di Destro e non si riprende più.

Ervin ZUKANOVIC 5 - Vale lo stesso discorso per il compagno di reparto: determinante la disattenzione che consente al Bologna di sbloccare il risultato.

Domenico CRISCITO 6 - Diligente e attento: va anche vicino al gol con un sinistro da lontanissimo che sfiora l'incrocio dei pali.

Lukas LERAGER 6,5 - Primo tempo di altissimo livello. Brucia Gonzalez e firma il gol dell'1-1, gioca con intelligenza ed è bravissimo negli inserimenti. Decisamente in calo nella ripresa.

Ivan RADOVANOVIC 5,5 - Lento e macchinoso, galleggia in mezzo al campo senza squilli.

Miguel VELOSO 5,5 - Prandelli lo manda in campo in extremis al posto dell'influenzato Rolon. Prova a dettare i ritmi di gioco con risultati alterni.

dal 79' Daniel BESSA s.v. - Entra nel momento di maggior forcing del Bologna, non lascia tracce della sua presenza.

Darko LAZOVIC 6,5 - Spina nel fianco della difesa del Bologna. Si esibisce in un paio di affondi niente male ed è suo l'assist per la rete di Lerager.

dall'83' Pedro PEREIRA s.v. - In campo per pochi minuti. Non giudicabile.

Antonio SANABRIA 6 - Tecnicamente si fa apprezzare per diversi tocchi deliziosi. Sente la porta e solo un ottimo Skorupski gli nega la gioia di quello che sarebbe stato il suo terzo gol consecutivo.

Christian KOUAME' 6 - Velocità impressionante, a tratti crea scompiglio nella difesa del Bologna con il suo movimento perpetuo. Deve essere più cattivo negli ultimi 20 metri.

dal 90' Giuseppe PEZZELLA s.v. - Gioca solo i minuti di recupero.

All.: Cesare PRANDELLI 6 - Il suo Genoa disputa una prova caratterizzata da alti e bassi. Nella ripresa sembra avere in mano la gara, ma il finale è tutto del Bologna. Forse avrebbe potuto anticipare qualche cambio.

Video - Da Quaresma a Rigoni, le grandi promesse estive diventate flop a gennaio

01:33
0
0