LaPresse

Le pagelle di Cagliari-Fiorentina 2-1: i giovanissimi Barella e Chiesa danno l'esempio

Le pagelle di Cagliari-Fiorentina 2-1: i giovanissimi Barella e Chiesa danno l'esempio

Il 15/03/2019 alle 23:38Aggiornato Il 15/03/2019 alle 23:56

Diamo i voti al match della Sardegna Arena. Il nostro calcio può tornare davvero a sperare: nelle rispettive formazioni, il centrocampista rossoblu e l'ala viola sono i migliori per grinta, tenacia, tecnica e atteggiamento. Tra i padroni di casa, una favolosa prestazione corale. Sono in pochi a salvarsi, invece, nella compagine di Pioli.

=== Cagliari ===

Alessio CRAGNO 6: un grande intervento su Mirallas, dopodiché, una gara da sostanziale spettatore. Incolpevole sulla rete finale di Chiesa.

Fabrizio CACCIATORE 7: l'esordio in maglia rossoblu del terzino in prestito dal Chievo è da ricordare. Un gol sfiorato nel primo tempo con una staffilata dalla distanza respinta da Terracciano, più l'assist vincente per João Pedro al minuto 52.

Dal 73' Simone Padoin 6,5: un paio di salvataggi provvidenziali una volta che la Fiorentina aveva riaperto il match con Chiesa.

Luca CEPPITELLI 7,5: stacco di testa poderoso in area viola per il 2-0 rossoblu. Questa volta, "non c'è alcun Perisic" a togliergli la soddisfazione personale del gol. Irreprensibile al centro della difesa.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: esultanza Cagliari dopo il 2-0 firmato Luca Ceppitelli (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: esultanza Cagliari dopo il 2-0 firmato Luca Ceppitelli (LaPresse)LaPresse

Fabio PISACANE 7: muro invalicabile nella retroguardia sarda. Gioca d'anticipo e sceglie sempre bene i tempi.

Charalampos LYKOGIANNIS 6,5: suo il cross teso per Ceppitelli al 66' e tante sgroppate sugli esterni. Mezzo voto in meno per essersi lasciato sfuggire Chiesa in occasione del 2-1.

Pancrazio Paolo FARAGÒ 6,5: a centrocampo, le dà e le prende con grande generosità.

Luca CIGARINI 7: quando segna da centrocampo fa impazzire la Sardegna inutile. Peccato per lui e per i tifosi rossoblu sia stato tutto inutile per che la punizione in questione non era diretta. In generale, svolge un lavoro inestimabile a metà campo, sia in fase di costruzione che di interdizione.

Artur IONITA 6: forse il giocatore meno frizzante dell'undici rossoblu. Tuttavia, a metà campo, svolge le proprie mansioni senza sbavature e, quindi, merita la sufficienza.

Nicolò BARELLA 8: il suo volto spiritato è il simbolo della grinta di questo Cagliari. Recupera un quantitativo industriale di palloni a centrocampo e va più volte alla conclusione, mancando di poco la gioia personale. Talento assoluto.

Dall'80' Alessandro Deiola: sv.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: il numero 6 della Fiorentina (maglia bianca) Christian Nørgaard, bracca il cagliaritano Nicolò Barella (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: il numero 6 della Fiorentina (maglia bianca) Christian Nørgaard, bracca il cagliaritano Nicolò Barella (LaPresse)LaPresse

João PEDRO 7,5: dopo 9 gare di astinenza, torna al gol. Non succedeva dal rigore trasformato all'Olimpico, al 93' della sfida alla Lazio persa 3-1. Era il 22 dicembre. Avrebbe meritato anche la doppietta, ma la sua correzione in porta alla respinta di Terracciano su Barella, si stampa sulla base inferiore della traversa. Sarebbe stata la rete del 3-0.

Dall'83' Cyril Théréau: sv.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: João Pedro (Cagliari) esulta dopo il gol dell'1-0 (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: João Pedro (Cagliari) esulta dopo il gol dell'1-0 (LaPresse)LaPresse

Leonardo PAVOLETTI 6,5: prezioso lavoro offensivo, in cui fa a sportellate un po' con tutti.

Mister Rolando MARAN 7: questa sì che è una squadra che lotta con le unghie e con i denti per l'obiettivo della salvezza anticipata. Incredibile come la sua band si trasformi tra le mura amiche...

=== Fiorentina ===

Pietro TERRACCIANO 4,5: inadeguato. Qualche buon riflesso sulle conclusioni dalla distanza, d'accordo, ma nel controllo del pallone e nella sua gestione in fase di possesso, si rivela una vera calamità.

Nikola MILENKOVIC 4,5: ha la grave colpa di lasciarsi sfuggire João Pedro, ben appostato sul secondo palo, in occasione dello 0-1.

German PEZZELLA 4,5: nervoso e inconcludente. Troppe disattenzioni al centro della retroguardia.

Federico CECCHERINI 4: disastroso, in coppia col portiere Terracciano, rischia il patatrac già dopo 3' di gioco. In ritardo negli interventi, nel secondo tempo non tiene una sola marcatura.

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: da sinistra, Leonardo Pavoletti (Cagliari) e Federico Ceccherini (Fiorentina) (LaPresse)

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2018-2019: da sinistra, Leonardo Pavoletti (Cagliari) e Federico Ceccherini (Fiorentina) (LaPresse)LaPresse

Cristiano BIRAGHI 6: uno dei pochi a salvarsi tra i viola. Quando discende la mancina, confeziona quasi sempre cross di pregevole fattura. In calo nella ripresa.

Marco BENASSI 5: il vero problema è che si trova spesso a correre a vuoto.

Christian NØRGAARD 5: inizia con qualche contrasto vinto ma finisce per fare scena muta nel corso del primo tempo. L'ex Brøndby ancora acerbo per la Serie A.

Dal 71' Bryan Dabo 5: ha il compito di dare maggior "fibra" alla mediana viola. Missione fallita.

GERSON 6: suo l'assist lungo per Chiesa. Ma combina poco altro.

Federico CHIESA 7: segna, corre, si sfianca, è l'unico a crederci sempre. Un giovanissimo che dà l'esempio a un gruppo apparso svagato.

Kevin MIRALLAS 6: l'ex Everton non sfigura. Al 37', sullo 0-0, mette a dura prova i riflessi di Cragno con un colpo di testa sontuoso su cross teso di Biraghi dalla mancina.

Dal 58' Giovanni Simeone 4,5: non pervenuto là davanti. Tocca pochissimi palloni.

Luis MURIEL 5: male assistito dai propri compagni. Tuttavia, anche quando si ritrova col pallone tra i piedi, non sfrutta a dovere le proprie chance.

Mister Stefano PIOLI 4,5: squadra senza capo né coda e che mette in campo l'atteggiamento più sbagliato possibile per il rush finale di una stagione che comprende ancora un'importante semifinale di ritorno in Coppa Italia contro l'Atalanta.

Video - Pioli risponde a Gasperini: "Chiesa non viene fischiato ma ammirato in tutti gli stadi"

00:30
0
0