LaPresse

Le pagelle di Cagliari-Lazio 1-2: Caicedo dai due volti, Luis Alberto al top, João Pedro impalpabile

Le pagelle di Cagliari-Lazio 1-2: Caicedo dai due volti, Luis Alberto al top, João Pedro impalpabile

Il 11/05/2019 alle 20:58

Diamo i voti al match della Sardegna Arena: l'attaccante ecuadoriano Caicedo sembra esplosivo nel corso dei primi 45', ma nella ripresa perde nettamente d'intensità. Luis Alberto e Correa forniscono una prova eccezionale, mentre João Pedro è impalpabile e dialoga molto poco col compagno di reparto Pavoletti.

=== Cagliari ===

Alessio CRAGNO 6: un paio di interventi da campione nel corso del primo tempo. Poi è costretto a deporre le armi.

Fabrizio CACCIATORE 6: il più propositivo del quartetto arretrato. L'ex Chievo lo si vede spesso provare il cross dalle linee esterne.

Ragnar KLAVAN 5,5: i postumi degli infortuni che l'hanno tormentato durante la stagione si fanno sentire. Spesso gli sfugge l'uomo in marcatura.

Filippo ROMAGNA 5,5: lontano parente del difensore che aveva brillato contro il Napoli, anche se - in ogni caso - è protagonista di qualche apprezzabile salvataggio.

Luca PELLEGRINI 5,5: in difficoltà nel controllare le scorribande di Luis Alberto e Correa.

Alessandro DEIOLA 6: davanti a Proto ci prova non appena ha l'opportunità. Il duello, tuttavia, viene vinto dall'esperto ex estremo difensore dell'Anderlecht.

Luca CIGARINI 6,5: tra i migliori in campo nei primi 50-55 minuti di gioco, in cui colleziona due insidiosissime conclusioni dalla distanza.

Dal 57' Filip Bradaric 5: non dà la scossa a una squadra a tratti sottotono.

Simone PADOIN 5: Non eccelle da mezzala sinistra. Poca spinta ed anche poca copertura.

Dal 57' Alberto Cerri 5: là davanti tocca pochissimi palloni.

Nicolò BARELLA 6: è sempre l'ultimo ad ammainare bandiera, anche in giornate meno brillanti a livello di prestazione personale.

João PEDRO 5: impalpabile là davanti. Quasi mai dialoga con il compagno di reparto Pavoletti.

Dal 77' Lucas Nahuel Castro 7: dopo oltre cinque mesi di stop per infortunio, rientra in scena con un cross pennellato alla grande per il colpo di testa vincente di Pavoletti. Ammirevole.

Leonardo PAVOLETTI 6: una bella rete di testa - la specialità del suo repertorio - al termine di una gara sostanzialmente anonima.

Mister Rolando MARAN (squalificato, in panchina Maraner) 5: numerose le fasi del match in cui la squadra non rispondeva affatto alle sollecitazioni biancocelesti.

=== Lazio ===

Silvio PROTO 6: l'esperto ex portiere dell'Anderlecht fa il suo esordio in Serie A mettendo a referto almeno tre parate prodigiose. Una, su tutte: quella su Deiola nel corso del secondo tempo. Peccato, per lui, per un clean sheet mancato proprio nei minuti di recupero.

Luiz FELIPE 5: perde un pallone dietro l'altro e, là dietro, si prende troppi rischi.

Francesco ACERBI 6,5: di gran carriera sia al centro della retroguardia che in proiezione offensiva.

Stefan RADU 5,5: qualche fallo di troppo nei confronti di Barella. Prestazione macchinosa, là dietro, con pochi aspetti positivi.

Dal 72' Bastos 6,5: ordinato e senza sbavature nel pacchetto arretrato sin dai primi istanti in cui entra in gioco.

Adam MARUSIC 7: ha due meriti fondamentali: l'aver fornito l'assist vincente a Luis Alberto ed aver innescato il contropiede poi risolto da Correa.

Marco PAROLO 6,5: corsa, sacrificio e tecnica al servizio della metà campo biancceleste.

Milan BADELJ 6,5: ancora qualche ruggine da smaltire, ma nel primo tempo disputa un match ad altissimi livelli che ha il suo apice alla clamorosa traversa dalla lunga distanza datata 39'.

Dal 62' Danilo Cataldi 6,5: smista parecchi palloni interessanti. Prova ampiamente positiva.

Luis ALBERTO 7,5: segna e fa segnare in un mix perfetto di fantasia e concretezza. Gara da incorniciare.

Dall'84' Ciro Immobile: sv.

Cagliari-Lazio - Luis Alberto-Correa

Cagliari-Lazio - Luis Alberto-CorreaLaPresse

Senad LULIC 6: tra palle e perse e riconquistate una prestazione che si attesta sulla sufficienza.

Joaquin CORREA 7: grande intesa con Luis Alberto, realizza il momentaneo 2-0 con un diagonale imprendibile.

Felipe CAICEDO 6: gara dai due volti: energica e volitiva nel primo tempo, senza sussulti nel corso della ripresa.

Cagliari-Lazio, Serie A 2019-2019: da sinistra, Luca Cigarini (Cagliari) insegue Felipe Caicedo (Lazio) (LaPresse)

Cagliari-Lazio, Serie A 2019-2019: da sinistra, Luca Cigarini (Cagliari) insegue Felipe Caicedo (Lazio) (LaPresse)LaPresse

Mister Simone INZAGHI 7: ottiene il massimo dal turnover ragionato che lo proietta alla finalissima di Coppa Italia.

Video - Cagliari furioso, Carli: "Inc....ti neri, non è sopportabile subire un torto così"

01:23
0
0