Getty Images

Le pagelle di Genoa-Bologna 1-0

Le pagelle di Genoa-Bologna 1-0

Il 16/09/2018 alle 18:04Aggiornato Il 16/09/2018 alle 18:21

Piatek incanta con un'altra magia, Pandev è insostituibile. Il peggiore in campo, al di là dell'espulsione, è Pulgar. Pomeriggio da dimenticare anche per Destro. Tra gli emiliani il più positivo è Orsolini che però entra troppo tardi.

GENOA

Federico MARCHETTI 6,5 - Quando viene impegnato si fa trovare pronto: attento quando respinge una punizione velenosa di Orsolini, bravo in uscita bassa su Okwonkwo nel primo tempo. Si prende una rivincita dopo le critiche per i 5 gol incassati col Sassuolo.

Davide BIRASCHI 6,5 - Impeccabile in fase difensiva, si fa apprezzare soprattutto per una chiusura su Okwonkwo a metà ripresa. Uno dei più vivaci e lucidi nello scacchiere di Ballardini.

Nicolas SPOLLI 6 - Rischia grosso quando entra a contatto con Okwonkwo in piena area, per il resto gioca con sicurezza. Destro non lo impensierisce mai.

Koray GUNTER 6,5 - Piacevole sorpresa: schierato titolare per la prima volta in stagione, risponde sfoderando una prova tutta grinta e sicurezza. Si concede persino il lusso di spingersi in avanti andando vicino al gol.

ROMULO 6 - Tatticamente prezioso sulla destra perché è in grado di fare entrambe le fasi: a volte impreciso nei cross, ma sempre molto utile.

Luca MAZZITELLI 5,5 - Non del tutto convincente. Sbaglia qualche appoggio e a volte è troppo timido. Cresce alla distanza, ma la sua prova non può ritenersi sufficiente.

dal 79' Pedro PEREIRA s.v. - Solo pochi minuti nel convulso finale in cui si gioca pochissimo. Ingiudicabile.

Oscar HILJEMARK 6 - Presenza sempre preziosa nel centrocampo rossoblù, ha il merito di indirizzare il primo tiro verso la porta di Skorupski dopo 40 minuti.

dal 58' Darko LAZOVIC 6 - Dà il suo contributo soprattutto nel finale quando prova a spaccare in due la difesa del Bologna con qualche ripartenza: su una di queste sfiora il 2-0 con una puntatina di destro che sfiora il palo.

Domenico CRISCITO 6 - Insolitamente impreciso, ha il merito di imbeccare Piatek nell'azione che porta al gol del Genoa. Ma non è stato certamente il miglior Criscito.

Daniel BESSA 5,5 - Da rivedere. Troppo spesso fuori dal vivo del gioco, a volte difetta in dinamismo.

Goran PANDEV 6,5 - Fino a quando il fiato lo sorregge è il migliore in campo. Mette in campo tutta la sua esperienza, conquista almeno un paio di punizioni sulla trequarti e non dà riferimenti alla difesa del Bologna. Insostituibile.

dal 61' Christian KOUAME' 6,5 - Entra benissimo in partita e dà vivacità all'attacco genoano. Un numero di alta scuola nel finale scatena l'entusiasmo di Marassi. Positivo.

Krzysztof PIATEK 7 - L'attaccante polacco risolve la gara con un fantastico destro dal limite che fa impazzire di gioia Marassi. Si muove benissimo su tutto il fronte d'attacco, cerca sempre il dialogo con i compagni e quasi sempre fa la cosa giusta. Quasi: perché (e questa è la notizia più bella per Ballardini) può ancora migliorare parecchio.

All.: Davide BALLARDINI 6,5 - Ha il grande merito di cambiare in corsa il suo Genoa mandando in tilt i meccanismi difensivi degli avversari. Si conferma un ottimo stratega, vince il duello a distanza con Inzaghi.

BOLOGNA

Lukasz SKORUPSKI 6 - Sulla prodezza di Piatek può fare davvero poco, per il resto non corre grossi rischi fatta eccezione per un rasoterra di Kouamé dal limite dell'area nei minuti finali.

Sebastian DE MAIO 6 - Gara di ordinaria amministrazione, si rende pericoloso anche in fase offensiva salendo in occasione dei tiri dalla bandierina.

Larangeira DANILO 5,5 - In difficoltà a contenere le avanzate di Piatek e Pandev, se la cava con l'esperienza. Mezzo voto in meno per il convulso finale nel quale si fa tradire dai nervi.

Giancarlo GONZALEZ 5,5 - Ruvido negli interventi difensivi, non trasmette quella sicurezza di cui il reparto difensivo del Bologna avrebbe un gran bisogno.

dal 70' Riccardo ORSOLINI 6,5 - Ottimo impatto con la gara. Impegna severamente Marchetti su punizione, poi spara un sinistro che esce di pochissimo. Andava inserito prima.

Federico MATTIELLO 5,5 - Impreciso e spesso preso di infilata sulla corsia di sua pertinenza.

Andrea POLI 6 - Tra i migliori dei suoi: inspiegabilmente Inzaghi lo toglie a metà ripresa e un minuto dopo il Bologna va sotto.

dal 68' Mattias SVANBERG 5,5 - Presenza impalpabile, eppure va vicino al pareggio con un tiro deviato dalla schiena di Dijks.

Erick PULGAR 4 - Già prima dell'espulsione è di gran lunga il peggiore in campo. Perde palloni banali, sbaglia appoggi anche semplici. Pomeriggio da incubo per lui e per Inzaghi che da lui vorrebbe un apporto decisamente diverso.

Blerim DZEMAILI 5,5 - Nervoso e insolitamente poco incisivo. Dovrebbe prendere per mano i compagni con la sua esperienza, ma stavolta non riesce a esprimersi ai suoi livelli.

Mitchell DIJKS 6 - Molto propositivo nel primo tempo, si spegne col passare dei minuti.

Orji OKWONKWO 6 - Il voto è la media tra un primo tempo da 7 e una ripresa da 5. Ma di sicuro il nigeriano è tra le note più liete di questo ennesimo pomeriggio da dimenticare per il Bologna.

Mattia DESTRO 5 - Pronti, via e dopo meno di 2 minuti è già ammonito. Sempre lontano dalla porta, lento e mai incisivo. E soprattutto in ritardo di condizione.

dal 79' Federico SANTANDER s.v. - Solo pochi minuti per lui: non giudicabile.

All.: Filippo INZAGHI 5 - Tante scelte sbagliate, prima tra tutte quelle di schierare Destro titolare. Orsolini meritava più minuti e anche la sostituzione di Poli desta molte perplessità.

0
0