Getty Images

Le pagelle di Lazio-Inter 0-3: Icardi sempre velenoso, João Mário si riscopre utile

Le pagelle di Lazio-Inter 0-3: Icardi sempre velenoso, João Mário si riscopre utile

Il 29/10/2018 alle 23:20Aggiornato Il 29/10/2018 alle 23:32

Andiamo alla scoperta dei migliori e dei peggiori della sfida dell'Olimpico: doppietta per un Icardi sempre letale nell'area di rigore. Prezioso Brozovic, ma anche João Mário trova spazio in questa Inter. Nella Lazio, malissimo i vari Immobile, Caicedo e Milinkovic Savic.

Le pagelle della Lazio

Thomas STRAKOSHA 5,5 - Poco da dire sui gol subiti, ma non dà mai sicurezza quando esce.

Luiz FELIPE 5 - Sempre in ritardo sugli attaccanti avversari, fatica molto a tenere la velocità di Perisić.

Francesco ACERBI 5,5 - Lotta come può su Icardi, ma ad un certo punto anche lui deve tirare i remi in barca.

Stefan RADU 5 - Pessima gara difensiva da parte del romeno. Sempre in ritardo e troppo irruento con i suoi interventi. (dal 78’ Quissanga BASTOS sv - Qualche minuto anche per lui. Riesce a non dare troppo spazio a Perisić).

Adam MARUSIĆ 5 - Si vede pochissimo sulla fascia. Non piazza mai cross interessanti verso il duo d’attacco.

Marco PAROLO 5,5 - Uno degli ultimi a mollare, ma sbaglia troppo nella metà campo avversaria.

Milan BADELJ 5 - Si ferma per infortunio, ma non gioca una gran partita nella prima mezz’ora. Troppo lento il suo giro palla. (dal 34’ Danilo CATALDI 6 - Dà quel che può sul terreno di gioco. È anche pericoloso, ma Handanovic gli dice di no).

Milinkovic Savic - Lazio-Inter - Serie A 2018/2019 - Getty Images

Milinkovic Savic - Lazio-Inter - Serie A 2018/2019 - Getty ImagesGetty Images

Sergej MILINKOVIĆ SAVIĆ 5 - Altra partita contro una big e altro flop clamoroso. Il serbo visto l’anno scorso sembra un lontano fratello di quello di questa stagione.

Senad LULIĆ 5 - Sulla fascia prova a piazzare qualche cross, ma non è preciso. Soffre tanto in fase difensiva, lasciando Radu da solo.

Felipe CAICEDO 4,5 - Un attaccante con poco fiuto del gol. Mai pericoloso dalle parti di Handanovic. (dal 69’ Joaquín CORREA 6 - Doveva/poteva entrare prima. Con lui in campo, la Lazio è più pericolosa).

Ciro IMMOBILE 4,5 - L’attaccante della Nazionale ha diverse occasioni, ma le fallisce tutte. Sbaglia tutto quello che può sbagliare.

All. Simone INZAGHI 5 - Meglio Correa che Caicedo, ma questo lo si sapeva da prima della gara. Giocare in maniera fisica, era una battaglia persa contro il duo Skriniar-Miranda. La sua squadra non ne azzecca una e lui non li aiuta. Perché, poi, rischiare Badelj?

Le pagelle dell'Inter

Samir HANDANOVIC 6,5 - La Lazio ci prova, ma il portiere sloveno si fa sempre trovare pronto.

Šime VRSALJKO 6,5 - È sempre bello vederlo sganciarsi sulla fascia, dove l’Inter ha sempre avuto buchi negli ultimi anni. Meno bene nella ripresa, dove lascia qualche spazio di troppo.

Milan SKRINIAR 7,5 - Insuperabile nella propria area di rigore. Ci provano Immobile e Caicedo, ma nessuno è fortunato contro lo slovacco.

João MIRANDA 6,5 - Gioca una buona gara in copertura, sempre in anticipo sugli attaccanti avversari.

Ciro Immobile (Lazio) face à Joao Miranda (Inter) en Serie A

Ciro Immobile (Lazio) face à Joao Miranda (Inter) en Serie AGetty Images

Kwadwo ASAMOAH 6,5 - Non troppo attivo sulla fascia, ma in fase difensiva è sempre attento. Non patisce mai Marusić.

Matías VECINO 6 - Nel primo tempo è indemoniato, con tantissimi inserimenti in area di rigore. Meno costante nella ripresa dove non ha la stessa velocità e lucidità. (dall’87’ Roberto GAGLIARDINI sv - Si rivede anche lui nel finale).

Marcelo BROZOVIĆ 7 - Diventa sempre più imprescindibile nel centrocampo dell’Inter. Segna un gol importante, ma al di là del gol è preziosissimo in fase di impostazione e rifinitura.

Matteo POLITANO 6 - Quando cambia ritmo può far male, ma non è sempre preciso nella metà campo avversaria. (dall’88’ Baldé KEITA sv - Solo qualche secondo per lui, e tanti fischi da parte dei suoi ex tifosi).

João MÁRIO 6 - Non parte benissimo, con due passaggi sbagliati. Il portoghese si rivela però utile, smistando molto bene il pallone nella metà campo avversaria. Utile in questa fase intensa della stagione. (dal 57’ Borja VALERO 6 - Agisce tra le linee dopo l’uscita di João Mário. Partita senza sbavature nel finale).

Ivan PERISIĆ 6 - Quando parte in velocità, mette tutti in fila. Poco preciso, però, nell’area avversaria.

Mauro ICARDI 8 - Un animale da area di rigore. Alla prima chance non ci arriva, ma non perdona alla seconda occasione avuta, riciclando un pallone vagante nell’area piccola e trasformandolo in gol. Nella ripresa porta a spasso Lulić per il gol del 3-0 e sfiora anche la tripletta personale su calcio di punizione. Meglio di così...

Chi è stato il migliore della decima giornata di Serie A?

Sondaggio
71101 voti
Cristiano Ronaldo (Juventus)
Patrick Cutrone (Milan)
Leonardo Pavoletti (Cagliari)
Fabian Ruiz (Napoli)
Mauro Icardi (Inter)

All. Luciano SPALLETTI 7 - È bravo a resettare la testa dei suoi dopo la sconfitta di Barcellona. Rivitalizza il gruppo che entra con gli occhi spirirati all’Olimpico. Un 3-0 clamoroso che lancia l’Inter in un’altra dimensione.

0
0