Le pagelle di Milan-Fiorentina 0-1: Higuain isolato, Chiesa letale, Donnarumma sorpreso

Il 22/12/2018 alle 18:03Aggiornato Il 22/12/2018 alle 18:09

Higuain troppo isolato, Chiesa letale, Donnarumma sorpreso dalla traiettoria: migliori e peggiori della sfida di San Siro tra Milan e Fiorentina.

Le pagelle del Milan

Gianluigi DONNARUMMA 5,5 – Parte leggermento in ritardo sulla staffilata di Chiesa, fermo restando che sarebbe servito un miracolo per disinnescarlo.

Ignazio ABATE 6 – Bada più a difendere che a spingere, portando comunque a casa la pagnotta. (83' CONTI sv)

Alessio ROMAGNOLI 6 – La Fiorentina crea relativamente poco e per il capitano è tutta (o quasi) ordinaria amministrazione; prova a rendersi utile anche in qualche scorribanda offensiva ma non ha fortuna.

Cristian ZAPATA 6 – Vedi sopra, anche il centrale colombiano ha vita facile nel controllare i vari Mirallas e Chiesa.

Ricardo RODRIGUEZ 6,5 – Uno degli ultimi ad arrendersi, stranamente attivissimo in fase di conclusione a rete. Lafont per due volte gli strozza l’urlo di gioia in gola.

Davide CALABRIA 5 – Poco concentrato in occasione del gol di Chiesa, dove concede troppo spazio.

Hakan CALHANOGLU 5,5 – Croce e delizia nel primo tempo, dove riesce comunque in almeno un paio di occasioni a rendersi utile, ma non è il giocatore che ha la forza caratteriale di caricarsi la squadra sulle spalle nel momento più difficile.

JOSE MAURI 5,5 – Compito troppo grande per lui quest’oggi, perché buona volontà e predisposizione alla battaglia non bastano se non si possiedono le stimmate per incidere a questi livelli. (67' LAXALT 5,5 - Impatto zero o quasi)

Jesus SUSO 5,5 – Non è in condizione trascendentale e si vede. Fatica a trovare la sua giocata e nemmeno con il destro riesce a combinare granché.

Samu CASTILLEJO 5 – Abulico e incapace di incidere, movimento e frenesia non bastano. Poca, davvero poca, sostanza. (74’ CUTRONE 5,5 – Non riesce a centrare la porta da posizione non proprio proibitiva).

Gonzalo HIGUAIN 5,5 – Poco e male servito, riesce comunque a impegnare severamente Lafont nell’unico cross (di Suso) pennellato sulla sua testa; sta salendo lentamente di condizione, ma la squadra non lo assiste a dovere. Ultime partite da rossonero?

Allenatore Gennaro GATTUSO 5,5 – Prova a ridisegnare un Milan a dir poco faldicidiato, soprattutto per quel che concerne il centrocampo. Non convince però la scelta di relegare Cutrone in panchina per dar spazio all’inconsistente Castillejo. Quarto posto arrivederci e mini-crisi aperta per il Diavolo.

Video - Sarri: "Higuain giocatore e uomo straordinario ma è del Milan, non è il momento di parlarne"

Le pagelle della Fiorentina

Alban LAFONT 7 – Prestazione super per il portierino francese: strepitoso su Suso, Higuain e Rodriguez. Dopo qualche passaggio a vuoto si sta ritrovando.

Nikola MILENKOVIC 6,5 - Strepitoso il suo slvataggio sulla linea sul tiro di Calhanoglu, intervento che vale un gol.

German PEZZELLA 6 – Qualche patema soprattutto nel primo tempo, ma non affonda mai.

Vitor HUGO 6,5 – Sempre in anticipo, sempre al limite, ma anche sempre efficace.

Cristiano BIRAGHI 5,5 – Pochissima precisione al cross oggi per il terzino sinistro della Viola.

Marco BENASSI 6 – Meno protagonista e dentro il match di altre partite, ma comunque utile come elemento di raccordo. (87’ LAURINI sv)

EDIMILSON FERNANDES 5,5 – Fa fatica in mezzo al campo il centrocampistra svizzero, prestazione non sfavillante la sua.

JORDAN VERETOUT 6,5 – Rientro prezioso in mezzo al campo: che campionato che sta disputando l’ex Saint Etienne, sempre più a suo agio da schermo davanti alla difesa.

Federico CHIESA 7 – Latita a lungo, poi comincia a scaldare i motori e trova l’eurogol – destro a giro potente e preciso nel dna della famiglia dei Chiesa – che gli consente di scrollarsi la polvere di dosso e di regalare alla Viola tre punti di importanza siderale.

Giovanni SIMEONE 6 – Partita di lotta e sacrificio tra i centrali rossoneri. La sensazione è che si sia ormai lasciato la crisi alle spalle, il body language è sempre positivo. (88’ PJACA sv)

Kevin MIRALLAS 5,5 – Non ha grandi chance per mettersi in mostra e spara un sinistro altissimo da posizione invitante. (62’ GERSON 6 – Buon impatto nel match per il brasiliano)

All. Stefano PIOLI 6,5 – Fiorentina premiata nel finale da un gioiello del singolo dopo una partita in cui aveva badato più che altro a difendere. Seconda vittoria consecutiva che può rappresentare una svolta per la stagione della banda Pioli.

Video - Quando Milan-Fiorentina la risolveva Batistuta, cuore viola che ha fatto piangere San Siro due volte