Getty Images

Le pagelle di Roma-Parma 2-1: De Rossi dice addio, Diego Perotti match winner

Le pagelle di Roma-Parma 2-1: De Rossi dice addio, Diego Perotti match winner

Il 26/05/2019 alle 23:31Aggiornato Il 27/05/2019 alle 05:08

Andiamo alla scoperta dei migliori e dei peggiori della sfida dell'Olimpico: bene i ducali nel primo tempo, ma non basta il gol di Gervinho per conquistare punti all'ultima giornata. De Rossi si congeda con una vittoria.

Le pagelle della Roma

Antonio MIRANTE 6,5 - Nel primo tempo è decisivo nel tenere in piedi la sua Roma.

Alessandro FLORENZI 5,5 - Lo si vede spesso sulla fascia, ma non riesce a sfondare. Meno bene in fase difensiva: è fuori posizione quando segna Gervinho.

Federico FAZIO 6 - Sempre pericoloso sui calci piazzati, ma non trova lo specchio della porta.

Juan JESUS 6 - Bravo in diverse diagonali difensive.

Aleksandar KOLAROV 6 - Non subisce nulla sulla fascia sinistra. Qualche cross interessante, ma niente di trascendentale.

Lorenzo PELLEGRINI 6,5 - Si fa vedere dappertutto. Segna il gol del vantaggio.

Daniele DE ROSSI 6,5 - È l’allenatore in campo della Roma. Si prende una meritatissima standing ovation in chiusura della sua carriera alla Roma. (dall’82’ Cengiz ÜNDER 6,5 - Entra bene in partita. Suo l’assist per il gol di Diego Perotti).

Diego PEROTTI 6,5 - Nel primo tempo è un po’ anonimo, ma si riprende nella ripresa. Segna il gol partita.

Javier PASTORE 6 - Qualche numero fine a se stesso, ma dimostra di avere qualità. (dal 57’ Bryan CRISTANTE 6 - A centrocampo si fa vedere. Ci mette grinta, qualità e inserimenti che fanno male alla difesa del Parma).

Dzeko - Roma-Parma - Serie A 2018/2019 - Getty Images

Dzeko - Roma-Parma - Serie A 2018/2019 - Getty ImagesGetty Images

Stephan EL SHAARAWY 5,5 - Ha voglia di segnare, ma gioca troppo scollegato dalla squadra.

Edin DZEKO 5 - Ancora una volta impreciso. Si prende i fischi dell’Olimpico. (dal 62’ Patrik SCHICK 6 - Ci mette voglia e sfiora il gol).

All. Claudio RANIERI 6,5 - Si congeda dalla panchina della Roma con una vittoria. Non riesce l’obiettivo Champions, ma ha dimostrato grande attaccamento alla piazza.

Video - Ranieri: "Se fossi rimasto io, avrei voluto De Rossi perché so che giocatore, uomo e capitano è"

02:01

Le pagelle del Parma

Pierluigi FRATTALI 6,5 - Quando viene chiamato in causa, risponde presente con buoni interventi.

Simone IACOPONI 6,5 - Vince il duello sulla fascia con El Shaarawy. (dal 79’ Marcello GAZZOLA 5,5 - Non entra benissimo. In poco tempo perde diversi duelli sulla fascia).

Bruno ALVES 6 - È pericoloso sui calci piazzati, ma non riesce a superare Mirante. Meno preciso in fase difensiva.

Riccardo GAGLIOLO 5,5 - Ci mette un po’ di confusione quando gli attaccanti della Roma entrano in area. Qualche errore di troppo.

Massimo GOBBI 5,5 - Non sfonda sulla fascia sinistra. In fase difensiva lascia troppi spazi nonostante una chiusura su Schick nel finale.

Jacopo DEZI 6,5 - Gioca una buona gara, soprattutto nel primo tempo con diversi inserimenti che fanno male alla fase difensiva della Roma.

Leo STULAC 5,5 - Cerca di fare la differenza a centrocampo, ma fatica ad impostare. (dal 66’ José MACHÍN 6,5 - Buon impatto alla gara con l’equatoguineano che piazza anche un assist per il gol di Gervinho).

Juraj KUCKA 5,5 - Ci mette grinta in mezzo al campo, ma è troppo spesso falloso.

Gervinho, De Rossi - Roma-Parma - Serie A 2018/2019 - Getty Images

Gervinho, De Rossi - Roma-Parma - Serie A 2018/2019 - Getty ImagesGetty Images

Mattia SPROCATI 5 - Ha delle buone occasioni, ma le spreca malamente. (dal 90’ Abdou DIAKHATE sv - Qualche secondo anche per lui nel finale).

Fabio CERAVOLO 5 - Di palloni ne arrivano, ma lui non riesce a rendersi pericoloso.

Kouassi GERVINHO 6,5 - È il più pericoloso del Parma. Sbaglia una grossa chance in avvio di secondo tempo, ma firma il gol del momentaneo pareggio nel finale.

All. Roberto D'AVERSA 6 - Il suo Parma è ben messo in campo, ed è più pericoloso nel primo tempo. Peccato però per la performance della ripresa, con la squadra ducale che si spegne.

Video - Da De Rossi a Maldini, da Del Piero a Bergomi: quando l'addio delle bandiere è amaro

01:58
0
0