Getty Images

Le pagelle di Sampdoria-Roma 0-1: De Rossi una certezza, Schick meglio tardi che mai

Le pagelle di Sampdoria-Roma 0-1: De Rossi una certezza, Schick meglio tardi che mai

Il 06/04/2019 alle 23:12Aggiornato Il 07/04/2019 alle 13:04

Il migliore in campo è Daniele De Rossi, ma bene anche Schick che si sveglia tardi... Ma è importante per la ripresa. Il peggiore in campo è Gabbiadini, poco incisivo in attacco e che tiene tutti in gioco sul gol di De Rossi.

===SAMPDORIA===

Emil AUDERO 6 – Incolpevole sul gol, anzi, si era ben allungato sul colpo di testa di Schick.

Jacopo SALA 6 – Contiene con discreta attenzione Kluivert, che dalla sua parte combina poco e nulla.

Joachim ANDERSEN 6 – Preciso nel tenere Schick, soprattutto nel primo tempo. Va anche in gol nel finale, seppur a gioco fermo. Alla fine non commette errori.

Lorenzo TONELLI 6 – Come Andersen gioca una partita attenta. I due centrali della Samp non commettono errori degni di nota.

Nicola MURRU 6 – Zaniolo prova spesso a puntarlo, ma la verità è che il talentino della Roma non riesce a creare un grande dal suo lato.

Dennis PRAET 6 – Solita grande generosità in entrambe le fasi, gioca un match onesto.

Ronaldo VIEIRA 5,5 – Un paio di sbavature e disattenzioni di troppo, ma alla fine nulla di particolarmente grave. Certo, rispetto agli altri, un pizzico in meno. Dall’89’ Marco SAU – sv.

Karol LINETTY 6 – Si conferma un giocatore di sostanziale equilibrio nello scacchiere di Giampaolo, anche se stasera non brilla particolarmente tanto. Una sufficienza, ma niente più. Dal 58’ Manolo GABBIADINI 5 – Entra ma non porta un gran impatto dal punto di vista offensivo. Anzi, di fatto è poi l’uomo che tiene in gioco tutti sul gol di De Rossi.

Riccardo SAPONARA 6,5 – Un primo tempo quasi dominante, con la Roma che non gli riesce a prendere le misure tra le linee. Poi cala, come tutta la Samp del resto, ma la sua resta una prova positiva. Dal 58’ Jakub JANKTO 5 – Non convince. Ma dal momento del suo ingresso in campo tutta la squadra è già in fase calante.

Gregoire DEFREL 6,5 – Tanto lavoro per la squadra, qualche bella combinazione con Quagliarella e un assist nel finale che con un pizzico di precisione in più avrebbe forse regalato il pareggio.

Fabio QUAGLIARELLA 6 – In avvio parte scatenato, con una conclusione al volo davvero ‘alla Quagliarella’. Sulla distanza però la difesa della Roma gli prende le misure.

All. Manco GIAMPAOLO 6 – La sua Samp gioca un bel primo tempo ma paga un calo evidente nella ripresa. Senza l’episodio però questa partita sarebbe finita 0-0. Giampaolo non commette errori o particolari scelte cervellotiche. E’ semplicemente punito da un episodio.

===ROMA===

Antonio MIRANTE 6 – Due o tre interventi efficaci ma anche uno scellerato rinvio nel recupero che rischia di compromettere tutto.

Rick KARSDORP 6 – Gioca un discreto primo tempo, ma è poi sfortunato nel dover lasciare il campo. Partita di buona attenzione. Dal 51’ Juan JESUS 6 – L’ingresso in campo a freddo non lo aiuta, ma dopo un avvio impacciato si conferma un elemento su cui poter fare affidamento.

Kostas MANOLAS 6,5 – In avvio di partita un paio di sbavature. Quagliarella gli scappa un paio di volte, ma poi sale il livello dell’attenzione e la Roma difensivamente di muove meglio.

Federico FAZIO 6 – Esattamente come per il compagno di reparto vale lo stesso giudizio. Un avvio complicato, anche in fase di impostazione, poi sale il livello e dal centro passano in pochi.

Aleksandar KOLAROV 6,5 – Tanta spinta e le solite discese insidiose, non sempre però sfruttate al centro dell’area-

Lorenzo PELLEGRINI 6 – Ha voglia di lottare, di mettersi in mostra, ma spesso è un po’ troppo frettoloso nelle sue scelte. Dal 66’ Edin DZEKO 6 – Entra e prova a dare un po' più di brio al reparto offensivo. Non produce grandi giocate, ma l'impegno c'è stato. Specie rispetto alle ultime...

Daniele DE ROSSI 7 – C’è un dato di fatto: quando gioca De Rossi la Roma ha senso ed equilibrio. Il problema è la carta d’identità, ma anche stasera – al di là del gol – De Rossi si conferma la chiave della ripresa per disinnescara un Saponara che aveva dato fastidio nel primo tempo. Il gol poi – posto giusto al momento giusto – non può che impreziosirne la prova.

Bryan CRISTANTE 5,5 – Poco incisivo, poco vivo nella manovra. Forse l’unico della Roma sulla lunga distanza a non convincere.

Nicolò ZANIOLO 6 – La sensazione continua a essere sempre la stessa: esterno largo perde un po’ della sua forza. Un ruolo che può fare, ma in cui gli manca lo spunto sul breve, nello stretto. Murru infatti alla fine lo contiene spesso.

Patrik SCHICK 6,5 – Un primo tempo assolutamente evanescente, unito però a una ripresa di grande livello. Sfiora quasi subito il gol e mette lo zampino nella rete di De Rossi con il colpo di testa decisivo.

Justin KLUIVERT 5,5 – Non convince a piano. Ranieri lo promuove dopo il match con la Fiorentina, ma stasera fatica non poco a creare superiorità numeri. Anzi, di fatto, non ci riesce mai. Dal 72’ Stephan EL SHAARAWY 6 – Ingresso in campo e quasi subito gol per la Roma. Da quel momento grande sacrificio in ripiegamenti difensivi per difendere i preziosi 3 punti.

All. Claudio RANIERI 6,5 – Inizia a vedersi un po’ della sua mano. E’ una Roma infatti che non dà spettacolo ma che ha senso tattico. Più compatta, più attenta, più abile nelle letture. Bene anche la personalità di punire Dzeko con la panchina dopo un momento di non brillantezza. Alla fine infatti, seppur con un tempo di ritardo, la scelta Schick paga.

Video - Ranieri: "De Rossi è un condottiero, è attaccato alla città e alla maglia"

00:35
0
0