Getty Images

Le pagelle di Torino-Bologna 2-3: Palacio incontenibile, Belotti non punge e Zaza non si vede mai

Le pagelle di Torino-Bologna 2-3: Palacio incontenibile, Belotti non punge e Zaza non si vede mai

Il 16/03/2019 alle 23:27Aggiornato Il 17/03/2019 alle 11:42

Diamo uno sguardo ai migliori e ai peggiori in campo della sfida dello stadio Olimpico Grande Torino. Poli entra e cambia la partita, Skorupski commette un grave errore nel finale ma a conti fatti si rivela decisivo. Brillano anche Orsolini e Soriano. Tra i granata delude il tandem offensivo, mentre in difesa l'unico a salvarsi è Izzo.

TORINO

Salvatore SIRIGU 6 - Messo fuori causa da una deviazione di Djidji sul gol di Poli e incolpevole sul guizzo di Orsolini. Per il resto non è mai impegnato.

Armando IZZO 7 - Fa un certo effetto assegnare un voto così alto al difensore di una squadra che subisce 3 gol in casa. Eppure la sua prova è da vero trascinatore. Puntuale negli interventi difensivi, riporta in partita il Toro segnando il gol del 2-3 con la complicità di Skorupski.

Nicolas NKOULOU 5,5 - Meno brillante rispetto al solito, concede troppo spazio a Palacio in occasione della rete annullata a Sansone e nel finale stende l'argentino con un fallo plateale rimediando un cartellino giallo che gli farà saltare la trasferta di Firenze.

Koffi DJIDJI 5 - Mezzo voto in meno rispetto al compagno di reparto perché sporca il cross di Palacio nell'azione del gol di Poli e sbaglia il posizionamento sul contropiede dell'1-3.

dal 72' Alejandro BERENGUER 6 - Entra bene in partita. Va vicino al gol con una conclusione da fuori e provoca l'espulsione di Lyanco.

Ola AINA 4,5 - Decisamente in ombra, parte a sinistra e finisce a destra senza mai combinare nulla di rilevante. Nel finale commette un'ingenuità colossale facendosi espellere per proteste e vanificando la superiorità numerica dei granata.

Daniele BASELLI 5,5 - La sua presenza in mezzo al campo è impalpabile, forse non è nemmeno al top dal punto di vista della condizione fisica e a inizio ripresa Mazzarri lo sacrifica per dare più peso offensivo alla squadra.

dal 55' Iago FALQUE 6 - Sfortunato perché appena entra il Toro subisce il terzo gol. Prova a dare vivacità all'attacco granata con risultati altalenanti: formidabile un suo sinistro bloccato in tuffo da Skorupski.

Tomas RINCON 5 - Va vicinissimo al gol con un siluro di sinistro respinto da Skorupski con un grande colpo di reni, ma ha sulla coscienza il pallone perso che dà il la all'azione del terzo gol del Bologna.

Soualiho MEITE' 5,5 - Il primo a rendersi pericoloso con un destro dal limite, poi commette un ingenuo fallo di mano in area su un pallone innocuo e regala il rigore dell'1-2. Nella ripresa sparisce. Prova da dimenticare.

dal 77' Sasa LUKIC s.v. - Entra e si piazza nei due di centrocampo al fianco di Rincon toccando pochissimi palloni.

Video - Mazzarri: "Palacio sembrava di un altro pianeta, non l'abbiamo mai preso"

01:28

Simone ZAZA 4,5 - Un sinistro in controbalzo su velo di Belotti che finisce in curva e nient'altro. Mazzarri gli dà fiducia dall'inizio ma lui non ripaga la fiducia del tecnico con una prova molle. Gioca esclusivamente di sponda.

Andrea BELOTTI 5,5 - Dopo una manciata di minuti si divora il vantaggio sparando alto da due passi e l'errore sembra condizionarlo per il resto della gara. Nella ripresa ha l'occasione di riscattarsi ma Skorupski gli dice no quando il gol sembrava fatto.

All.: Walter MAZZARRI 5,5 - Sbaglia la partita che avrebbe potuto far fare il salto di qualità ai granata. A centrocampo soffre il pressing e le ripartenze del Bologna, e la scelta di puntare su questo Zaza (sacrificando Iago Falque) francamente lascia perplessi. Ha comunque tutto il tempo per tenere vivo il sogno europeo.

Armando Izzo

Armando IzzoGetty Images

BOLOGNA

Lukasz SKORUPSKI 6 - La papera sul gol di Izzo è innegabile, ma se il Bologna torna da Torino con 3 punti il merito è anche suo. Spettacolare la parata sul sinistro di Rincon, bravissimo a tenere lì un sinistro velenoso di Iago Falque un minuto dopo il 2-3. Psicologicamente forte.

Ibrahima MBAYE 6 - Puro lavoro di contenimento sulla destra, cerca di frenare le avanzate degli esterni granata e a conti fatti si merita la sufficienza.

Larangeira DANILO 6,5 - Grande lottatore anche sui palloni alti. Non fa vedere palla a Zaza e non perde la bussola nemmeno nell'assalto finale quando rimane l'unico centrale di ruolo in campo.

LYANCO 5 - Prestazione macchiata dall'espulsione nei minuti finali che ridà fiato a un Torino che sembrava non averne più.

Mitchell DIJKS 6 - Che scintille con Izzo quando incrocia la sua fetta di campo! Giocatore ordinato, non si vede molto ma le sue proiezioni offensive (soprattutto nel primo tempo) costringono il Torino a non sbilanciarsi troppo.

Erick PULGAR 6 - Il voto è la media tra la sfortunata e goffa deviazione in occasione dell'autogol e la perfetta trasformazione del rigore del 2-1 con un destro potente e preciso nell'angolino basso.

Blerim DZEMAILI s.v. - Si fa male dopo poco più di 20 minuti ed è costretto a uscire. Ingiudicabile.

dal 22' Andrea POLI 7 - Entra e dopo 7 minuti firma il gol del pareggio con una girata di testa da attaccante navigato. Impatto importante sulla partita. Nella ripresa riduce le sue sfuriate offensive, ma si rende prezioso in mezzo al campo dando equilibrio e sostanza.

Roberto SORIANO 7 - Prestazione importante la sua. Sta trovando continuità di rendimento e i risultati si vedono. Fondamentale la palla rubata a Rincon per il contropiede del 3-1 che a conti fatti si rivela determinante.

Riccardo ORSOLINI 7- Dal suo piede nasce l'azione del primo gol degli emiliani, poi si mette in proprio e fulmina Sirigu con un delizioso tocco di esterno sinistro dopo un perfetto controllo con il destro.

dall'86' Federico MATTIELLO s.v. - In campo per pochi minuti, ingiudicabile.

Rodrigo PALACIO 7,5 - L'assist per il gol di Poli, l'assist per il gol annullato a Sansone e l'assist per il gol di Orsolini. In più una serie infinita di palloni difesi con caparbietà e personalità. Corre fino all'ultimo secondo e nel finale fa ammonire due terzi della difesa granata. Il tutto a 37 anni. Superfluo aggiungere altro.

Nicola SANSONE 6,5 - Nel primo tempo fa fatica a emergere pur impegnandosi molto su ogni pallone. Cresce in maniera esponenziale nella ripresa quando manda in tilt i meccanismi difensivi dei granata e vede vanificato il gol del pari per il fuorigioco di una spalla.

dall'82' Mattias SVANBERG s.v - Entra negli ultimi minuti, non giudicabile.

All.: Sinisa MIHAJLOVIC 6,5 - Seconda vittoria consecutiva e zona retrocessione abbandonata almeno per una notte. Imposta la partita nel migliore dei modi e non si fa impressionare dall'immediato svantaggio. Viene premiato dalla decisione di schierare Orsolini dall'inizio. La sua squadra non è solo carattere e grinta: quando attacca porta diversi uomini in area di rigore e i palloni sprecati sono davvero pochi.

Video - Mihajlovic: "Mbaye? La prossima volta lo faccio menare, non lo vado a difendere"

00:36
0
0