Getty Images

Sampdoria dilagante! Frosinone umiliato 0-5 alla prima al Benito Stirpe

Sampdoria dilagante! Frosinone umiliato 0-5 alla prima al Benito Stirpe

Il 15/09/2018 alle 21:48Aggiornato Il 15/09/2018 alle 23:46

La squadra di Giampaolo esagera e spazza il via il Frosinone alla prima partita in Serie A nel nuovo stadio. Dopo un primo tempo equilibrato e segnato dal gol in apertura di Quagliarella, i padroni di casa restano mentalmente negli spogliatoi e cadono sotto i colpi di Defrel (doppietta), Caprari e Kownacki.

Doveva essere una festa, ma si è trasformata in un incubo. Il Frosinone cade pesantemente sotto i colpi di una Sampdoria esiziale alla prima partita in Serie A al Benito Stirpe, un 0-5 che non ammette repliche anche se maturato nella ripresa dopo un primo tempo piuttosto equilibrato. Per i padroni di casa restano poche cose da salvare: sicuramente l'entusiasmo dei tifosi, in festa dal primo all'ultimo minuto, e poi il ritorno in campo di Daniel Ciofani, la bandiera da cui i ciociari dovranno ripartire per costruire un sogno chiamato salvezza. Tutto alla grande invece in casa Sampdoria, che dopo il 3-0 al Napoli esagera e mantiene ancora la porta involata, tornando a vincere fuori casa dopo 5 mesi mezzo. Il brutto esordio con l'Udinese è già dimenticato.

La cronaca

Giampaolo si presenta a Frosinone con Caprari trequartista e Ramirez relegato in panchina. La Samp parte meglio e dopo 10 minuti è già in vantaggio. Brighenti perde un pallone sanguinoso nella sua metacampo e aziona Caprari, che serve Barreto in profondità: cross rasoterra e appoggio facile facile di Quagliarella. È qui che inizia la partita del Frosinone. I padroni di casa prendono coraggio, mentre la Samp arretra pericolosamente. Audero salva su Perica in uscita, poi Brighenti colpisce una traversa clamorosa in tuffo. La partita si incattivisce, ma il tempo finisce senza ulteriori sussulti.

Defrel - Frosinone-Sampdoria - 2018

Defrel - Frosinone-Sampdoria - 2018LaPresse

La ripresa però, ha tutta un'altra trama. La Samp entra convinta come a inizio partita, mentre il Frosinone è assente ingiustificato in casa propria. Quagliarella si trasforma in rifinitore di qualità e serve a Caprari il pallone del raddoppio, poi Defrel si mette in proprio e con una bella azione sulla destra buca Sportiello per la terza volta. Tridente a segno e partita in ghiaccio per la Samp. Il Frosinone non trova più la forza di reagire e i cambi servono a poco. E nel finale il passivo assume proporzioni umilianti. Prima Kowancki si procura e trasforma un rigore solare, poi Defrel sigla la personalissima doppietta, la seconda consecutiva, su assist di Ramirez. Il francese è capocannoniere della Serie A, non male per uno che aveva segnato un solo gol in tutta la passata stagione. La partita finisce senza recupero, tra gli applausi di un encomiabile Benito Stirpe e le facce buie dei padroni di casa. Samp sul velluto, a Genova il morale è alto.

La statistica

0 - Come i gol segnati dal Frosinone nelle prime 4 giornate. È solo la seconda volta che succede nel 21esimo (l'altra è il Crotone nel 2017/18).

Il tweet

Il migliore

Gregoire DEFREL - Signore e signori, il capocannoniere della Serie A. Certo, siamo agli albori del campionato e per lui sarà molto difficile mantenere queste medie, ma il francese è una delle sorprese più liete di questo inizio stagione. Seconda doppietta di fila, una qualità tecnica non comune e tanta voglia di sacrificarsi anche in fase difensiva. Bene bene.

Il peggiore

Luka KRAJNC – Difficile scegliere un peggiore in questo Frosinone. Il "fortunato" è lui, simbolo di una difesa allo sbando più totale e inerme davanti agli affondi di centrocampisti e attaccanti avversari.

Il tabellino

Frosinone-Sampdoria 0-5

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Brighenti, Salamon, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello (62’ Halfredsson), Soddimo, Molinaro; Perica (75’ Ciofani), Ciano (68’ Campbell).

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Barreto, Ekdal (71’ Vieira), Linetty; Caprari (59’ Ramirez); Defrel, Quagliarella (65’ Kownacki).

Marcatori: 10’ Quagliarella, 47’ Caprari, 54, 86’’ Defrel, 83’ Kownacki

Ammoniti: Maiello, Defrel, Brighenti, Soddimo

Video - Pioli: "La fascia di Astori? Ci tenevamo, grazie alla sensibilità della Lega"

01:31
0
0