Getty Images

Mazzarri analizza la sconfitta: "Stasera Palacio sembrava Diego Armando Maradona"

Mazzarri analizza la sconfitta: "Stasera Palacio sembrava Diego Armando Maradona"
Di Eurosport

Il 16/03/2019 alle 23:30Aggiornato Il 17/03/2019 alle 11:05

Walter Mazzarri, allenatore del Torino, ha analizzato la sconfitta casalinga per 2-3 contro il Bologna, in cui Rodrigo Palacio si è particolarmente distinto.

Walter Mazzarri, allenatore del Torino, ha analizzato la sconfitta casalinga per 2-3 contro il Bologna ai microfoni di DAZN:

" Tante occasioni? Grazie di averlo detto. Dopo una striscia positiva ci si critica, ma oggi era scritto. Palacio sembrava Maradona, in contropiede ci hanno messo sempre in difficoltà, Noi nel secondo tempo abbiamo provato di tutto, ma sembrava stregato, abbiamo fatto cento tiri rimpallati. Chi è nel calcio lo sa, era scritto che dovevamo perdere. Mi sembrava la partita con il Parma, qui per assurdo siamo stati ancora più sfortunati. È chiaro che a livello difensivo non siamo stati gli stessi, ma questi errori li correggeremo al ritorno dalle nazionali"

Video - Mazzarri: "Palacio sembrava di un altro pianeta, non l'abbiamo mai preso"

01:28

I limiti in difesa

" Se tu guardi, ogni volta che Palacio apriva non riuscivamo ad intercettarla. Lui è un giocatore di altissimo livello, fa giocare e ti fa innervosire. Sul primo gol abbiamo fatto un errore, noi non eravamo gli stessi nel reparto difensivo. Ci sta sbagliare una partita, ma dispiace. Si sono creati anche i presupposti per pareggiarla, ma la palla non entrava. Abbiamo sbagliato tanti palloni in area"

Cominciare con il trequartista?

" Sì, ma nel calcio bisogna dare e avere. Già cosi abbiamo sofferto. Loro hanno due mediani e un trequartista, tra le linee ci hanno messo in difficoltà. Ho messo Iago Falque e ho preso subito gol. Ci sono tante cose che si valutano, se faccio certe valutazioni conosco le condizioni di tutti. Ci hanno creato difficoltà così, figuriamoci con il trequartista"

Video - Mazzarri: "Ingiusta l'espulsione di N'Koulou, avrei voluto giocare in 11 contro 11"

01:57
0
0